>

Adagio per archi

Prendetevi un atti­mo a fine gior­na­ta… ascol­ta­te que­sta magni­fi­ca ese­cu­zio­ne di “Adagio per archi” (se vi chie­de­te dove lo ave­te sen­ti­to: è nel­la colon­na sono­ra di Platoon)
Può appa­ri­re tri­ste ma in real­tà, alme­no per me, è un inno alla dol­cez­za del­la pre­ghie­ra. Suonato con uno stru­men­to che pre­ga, gui­da­to da un uomo che è tut­to lì, in quel­lo che sta facen­do, nep­pu­re un pen­sie­ro fuo­ri dal­l’a­zio­ne compiuta.
Maestoso!
Condividi