>

Mantra del Buddha della Medicina (Om Bekanze) con la partecipazione straordinaria di Lama T.

Cir­ca tre set­ti­ma­ne fa, ho avu­to il pia­ce­re di incon­tra­re Lama T, di pas­sag­gio in Ita­lia, pri­ma di fare ritor­no in India, da cui temo non si muo­ve­rà più data la vene­ran­da età. Su que­sto incon­tro non ho inten­zio­ne di aggiun­ge­re altro, se non che ho avu­to il gran­dis­si­mo ono­re di pra­ti­ca­re con lui per una sera in pri­va­to pres­so il Cen­tro NU dove, tra le altre cose, abbia­mo regi­stra­to la pri­ma fra­se che si sen­te in que­sto mantra.

Il Man­tra del Bud­d­ha del­la Medi­ci­na che tro­va­te inci­so si avva­le quin­di del­la voce di Lama T (l’e­se­cu­zio­ne ini­zia­le), del­la mia (Kar­ghi­raa e armo­ni­ci) e di quel­la del­la mia com­pa­gna (la voce fem­mi­ni­le nel­l’e­se­cu­zio­ne classica).

Il mio sug­ge­ri­men­to per­so­na­le è di ascol­ta­re que­sta regi­stra­zio­ne in cuf­fia o con un buon impian­to a volu­me medio-alto e di ascol­tar­la tut­ta fino in fon­do, se ave­te 15 minu­ti da dedi­ca­re a voi stes­si, naturalmente.

Gli stru­men­ti che accom­pa­gna­no le voci sono suo­na­ti secon­do una caden­za par­ti­co­la­re che riflet­te accu­ra­ta­men­te diver­se Leg­gi. Due in par­ti­co­la­re: la leg­ge del­l’ot­ta­va e quel­la del tre.

Buon ascol­to.

Per acqui­sta­re a offer­ta libe­ra il bra­no clic­ca­te QUI





Con­di­vi­di