>

Apple car? Piuttosto vado a piedi…

Una Apple car. Si, già me la vedo: luci­da, bel­lis­si­ma, dal desi­gn estremo.

Poi sali men­tre sei al tele­fo­no con la moglie; Siri ti da il ben­ve­nu­to con la sua tipi­ca voci­na pre­or­ga­smi­ca e dal­l’al­tra par­te del­la linea scen­de un silen­zio mor­ta­le. Disfunzione? Non sia mai: è un iPhone… è la moglie che è diven­ta­ta disfun­zio­na­le, cre­den­do che tu stia cari­can­do a bor­do una mignot­ta d’al­to bordo.

- Ma no cara, cos’­hai capi­to.. .è Siri!

- Ah, ades­so gli dia­mo anche il soprannome?

Bang! Telefono chiu­so in faccia.

Cerchi le chia­vi per un bel cin­que minu­ti, men­tre un mini­mo di sudo­ri­no ti scen­de nel col­lo, poi ti ricor­di che la mac­chi­na di Apple è a coman­do vocale.

- Accensione – dici convinto

- Ti sem­bro Gesù Cristo? Io non pos­so ascen­de­re – è Siri, che ha frainteso

- Accensione – ripeti

- Io non pos­so che aste­ner­mi, caro… sono un soft­ware.. di trom­ba­re man­co se ne parla! -

Sbuffi

- Accendi il motore. -

- Hai un fiam­mi­fe­ro? – Chi è quel­l’i­dio­ta che ha pro­gram­ma­to il sen­so del­l’u­mo­ri­smo in un soft­ware di rico­no­sci­men­to voca­le? Intanto che sacra­men­ti però final­men­te il moto­re par­te: una sin­fo­nia di som­mes­si ron­fii… ah! La tec­no­lo­gia Apple!

Un atti­mo dopo ti ren­di con­to che non c’è più nes­sun ron­fìo: moto­re spen­to. Ci pen­sa Siri ad aggiornarti.

- Scusa, dob­bia­mo ritar­da­re la par­ten­za… devo instal­la­re un aggior­na­men­to urgen­te di sistema! -

- Ritarda l’ag­gior­na­men­to… parti! -

- Non pos­so, è la poli­cy Apple Car: se non instal­li l’ag­gior­na­men­to deca­de la garan­zia e alcu­ne fun­zio­ni potreb­be­ro diven­ta­re instabili -

Pausa… silen­zio: squil­la il tele­fo­no. La moglie. Mentre stri­sci il dito per rispon­de­re abbai ver­so Siri

- Niente aggior­na­men­to! Accendi quel caz­zo di moto­re e parti! -

Dal tele­fo­no: “Pronto, ciao caro vole­vo scusarmi…”

Siri: “Ti sem­bra il lin­guag­gio da tene­re con una signora?”

La moglie: “Cazzo vuo­le quel­la troia?”.

Da Siri: “Motore in avviamento”.

La moglie: “Ma ades­so oltre a cari­ca­re le mignot­te le fai anche gui­da­re la mac­chi­na nuova?”

Tu: “Ma no, non gui­da Siri, fa solo par­ti­re il motore”.

Siri: “Va bene… non gui­do. Comandi manuali”.

E la mac­chi­na par­te in quar­ta, gui­da manua­le inse­ri­ta, intan­to che tu but­ti il tele­fo­no sul sedi­le per evi­ta­re un TIR in con­tro­ma­no. Dal viva­vo­ce sen­ti un paio di moc­co­li del­la moglie ma sei trop­po impe­gna­to per­chè sul­l’­head up display c’è qual­co­sa che lam­peg­gia ros­so. Immediata la con­fer­ma di Siri:

- Batterie sca­ri­che, pre­pa­rar­si alla ricarica.

- Ma se le ho cari­ca­te due ore fa!

- Ripeti per favo­re, non ho capito!

- Perchè sono scariche?

- Non ci sono sca­ri­che, la tua apple car è a pro­va di elet­tri­ci­tà statica!

- Parcheggia appe­na puoi!

- Cambio desti­na­zio­ne: per­cheg­gio Barrapuoi, Caserta. Programmo il navigatore?

- Siri…

- Si?

- VAFFANCULO!

- Il tem­po sul Lago di Garda è bel­lo: sole appe­na vela­to, tem­pe­ra­tu­ra per­ce­pi­ta 25 gra­di… vuoi cam­bia­re la desti­na­zio­ne attuale?

Rimani un atti­mo inter­det­to, men­tre i ner­vi ti sal­ta­no via uno per uno. Poi, con cal­ma infi­ni­ta, pun­ti il muso ver­so il fiume.

Siri: Allarme collisione

Tu: si, hai ragio­ne… sono pro­prio un coglione!

Siri: ti sem­bra il lin­guag.…. SPLASH!

Condividi