>

Libri per capire: Reportage dal Silenzio di Daniele Belloni

Un libro squi­si­ta­men­te, pia­ce­vol­men­te inso­li­to, in cui l’au­to­re scri­ve sci­vo­lan­do tra un ricor­do e l’al­tro in un flus­so di coscien­za tra ricor­do e pen­sie­ro, tra memo­ria del fat­to e dell’emozione.

Per chi già ha avu­to l’oc­ca­sio­ne di visi­ta­re l’In­dia, pos­si­bil­men­te al di fuo­ri dei per­cor­si stan­dard, l’im­mer­sio­ne sen­so­ria­le è imme­dia­ta, spie­ta­ta, com­ple­ta. Danie­le evo­ca, con una pen­na dav­ve­ro deli­ca­ta ma al con­tem­po poten­te, atmo­sfe­re rea­li che di col­po ti ritro­vi addos­so, con la stes­sa impal­pa­bi­li­tà ma anche con la stes­sa capa­ci­tà di con­for­to, di qual­cu­no che ti appog­gia uno scial­le cal­do sul­le spal­le in una sera­ta fred­da di mon­ta­gna. Per chi inve­ce l’In­dia non l’ha mai vis­su­ta, riten­go che que­sto libro potreb­be esse­re un bel modo per ini­zia­re a sen­tir­se­ne attratti.

L’au­to­re con­di­vi­de l’e­spe­rien­za di un semi­na­rio di Silen­zio, ma solo dopo aver­la inqua­dra­ta all’in­ter­no di un cam­mi­no dura­to mol­ti anni, rias­sun­to in pochi, magi­ci rac­con­ti. Il Silen­zio, così come pra­ti­ca­to nel­la tra­di­zio­ne di ori­gi­ne, può sem­bra­re stra­no per noi occi­den­ta­li, per­si­no alie­no ed alie­nan­te. Ma come sem­pre, espe­ri­re qual­co­sa non è affat­to par­lar­ne o sen­tir­ne disqui­si­re, eppu­re Danie­le in que­sto suo lavo­ro ha l’in­con­te­sta­bi­le mae­stria di far tra­spa­ri­re dal­la paro­la scrit­ta, l’e­spe­rien­za vis­su­ta, pro­prio nel silenzio.

A leg­ge­re que­sto bre­ve libro, ci arri­vi. Pia­no, deli­ca­ta­men­te ma all’ul­ti­mo qua­si di sor­pre­sa, l’e­spe­rien­za di Danie­le ti attra­ver­sa com­ple­ta­men­te. E se stai atten­to, ti lascia anche in omag­gio una cal­da sen­sa­zio­ne di misu­ra e sincerità.

Da leg­ge­re, assolutamente!

Se vole­te lo tro­va­te in ven­di­ta su Ama­zon a que­sto link.

(REPORTAGE DAL SILENZIO – Ed. Mime­sis 2015)

Con­di­vi­di