>

Io non sono Charlie, perchè le vignette di Charlie Hebdo… fanno cagare!

Innanzitutto chia­ria­mo una cosa: per­so­nal­men­te riten­go che chi usa un Kalashnikov per riven­di­ca­re il rispet­to ver­so la pro­pria reli­gio­ne dovreb­be esse­re sem­pli­ce­men­te rimos­so dal pia­ne­ta in via defi­ni­ti­va e ne ho pie­ne le pal­le di ave­re intor­no un mon­do di paz­zi fana­ti­ci reli­gio­si, isla­mi­ci in primis.

Detto que­sto, tro­vo che le vignet­te di Hebdo non abbia­no nul­la a che vede­re con la sati­ra: le tro­vo di pes­si­mo gusto, offen­si­ve sen­za alcun moti­vo, del tut­to inop­por­tu­ne e, soprat­tut­to, per nul­la buf­fe o satiriche.

Qualcuno si è pre­so la bri­ga di anda­re a cer­ca­re le vignet­te pub­bli­ca­te dal set­ti­ma­na­le sati­ri­co francese?

Immagino di no: dato che su que­sto i media sono sta­ti bra­vis­si­mi a non met­te­re asso­lu­ta­men­te l’accento.

Io però sono anda­te a cer­car­le: fate­lo anche voi, con que­sto link (e non le ripub­bli­co in que­sto post per­chè mi fan­no dav­ve­ro caga­re, non di cer­to per pau­ra di una rea­zio­ne di qual­che defi­cen­te islamico)

Hebdo pub­bli­ca sostan­zial­men­te del­la gran merda.

Personalmente riten­go che la sati­ra dovreb­be innan­zi­tut­to esse­re basa­ta sul­l’in­tel­li­gen­za e, in secon­do luo­go, sul­la cri­ti­ca vera, non sul­l’in­sul­to gratuito.

Questo è quel­lo che riten­go fac­cia­no alla reda­zio­ne di Hebdo: insul­ta­re gra­tui­ta­men­te, da idio­ti, sen­za nes­su­na intel­li­gen­za e con il peg­gior gusto che abbia mai tro­va­to in un gior­na­le satirico.

Quindi per quan­to mi riguar­da.… man­co per il caz­zo che sono Charlie!

Condividi