>

In Inghilterra su tuo figlio decidono i medici

E’ di que­sti gior­ni l’incre­di­bi­le disav­ven­tu­ra del­la cop­pia di geni­to­ri che è sta­ta inse­gui­ta per mez­za Euro­pa con l’ac­cu­sa di… aver rapi­to pro­prio figlio.

Acca­de in Inghil­ter­ra, dove il bim­bo, mala­to di un tumo­re mol­to aggres­si­vo al cer­vel­lo, vie­ne pre­le­va­to not­te­tem­po dal padre per esse­re por­ta­to in Spa­gna dove sa che esi­ste una par­ti­co­la­re tera­pia, for­se l’u­ni­ca in gra­do di aiu­ta­re il figlio.

Non si sa per­chè, i medi­ci sono con­tra­ri a lascia­re che i geni­to­ri deci­da­no quel­la che potreb­be esse­re l’ul­ti­ma spe­ran­za per il bam­bi­no e il pub­bli­co mini­ste­ro non esi­ta ad emet­te­re un man­da­to di cat­tu­ra inter­na­zio­na­le ver­so di loro con l’ac­cu­sa di rapi­men­to di mino­re. I geni­to­ri ven­go­no rag­giun­ti in Spa­gna ed arre­sta­ti, men­tre il bim­bo è in ospedale.

Per for­tu­na in que­sto caso Came­ron ci ha mes­so lo zam­pi­no e, dopo un paio di gior­ni, i geni­to­ri sono sta­ti rila­scia­ti, tut­te le accu­se cadute.

Ora, a par­te l’in­fa­me atto di pri­va­re un bam­bi­no di 5 anni mala­to ter­mi­na­le del­la com­pa­gnia dei suoi geni­to­ri che sta­va­no solo cer­can­do una cura per lui (in Spa­gna vole­va­no ven­de­re una loro pro­prie­tà per poi sot­to­por­re il bim­bo a tera­pia dove que­sta era dispo­ni­bi­le), ci ren­dia­mo con­to del­l’in­cre­di­bi­le arro­gan­za del­la clas­se medi­ca e anco­ra di più del­l’as­so­lu­ta caro­gne­ria di chi ha spic­ca­to il man­da­to di cattura?

In qual­sia­si ordi­na­men­to giu­ri­di­co (tran­ne in quel­lo ingle­se, evi­den­te­men­te) i geni­to­ri sono gli uni­ci tute­la­ri del­la salu­te del figlio fino a mag­gio­re età. E sono anche gli uni­ci a poter eser­ci­ta­re la cosid­det­ta “patria potestà”!

Ci ren­dia­mo con­to del­l’in­cre­di­bi­le vio­la­zio­ne del­la liber­tà per­so­na­le e dei dirit­ti uma­ni che han­no subi­to que­ste tre persone?

E i tito­li dei pen­ni­ven­do­li ita­lia­ni, ten­den­zio­si e mor­bo­si come sem­pre, che il pri­mo gior­no han­no sot­to­li­nea­to come i geni­to­ri fos­se­ro Testi­mo­ni di Geo­va, come a sug­ge­ri­re qual­che impro­ba­bi­le mat­ta­na reli­gio­sa? Beh, la stam­pa ita­lia­na cade sem­pre più in bas­so ormai, ammes­so che di stam­pa si pos­sa anco­ra parlare.

Per­so­nal­men­te riten­go che quan­do una socie­tà arri­va al pun­to di toglie­re a dei geni­to­ri (sani di men­te, si inten­de) il dirit­to di cer­ca­re la miglio­re tera­pia per i pro­pri figli, allo­ra c’è dav­ve­ro qual­co­sa di mar­cio, di irre­ver­si­bil­men­te rovi­na­to in quel­la società.

Pen­sa­te­ci.

Con­di­vi­di