>

Se pratichi Yoga… allora sai dove guardare.

Para­fra­san­do un vec­chio det­to… ci vuo­le uno Yogi per foto­gra­fa­re uno Yogi.

Eh si, non basta esse­re foto­gra­fi per coglie­re tut­to, ma se oltre che foto­gra­fo sei un pra­ti­can­te di Yoga, allo­ra sai cosa guar­da­re e le tue foto col­go­no meglio quel­lo che c’è da vedere.

E’ il caso di Rosa Taglia­fier­ro, Istrut­tri­ce Ash­tan­ga Yoga e foto­gra­fa. Una don­na corag­gio­sa che ha lascia­to una vita lavo­ra­ti­va “comu­ne” (si fa per dire), per dedi­car­si alle sue pas­sio­ni: lo Yoga e la Fotografia.

E lo fa con ugua­le mae­stria e risul­ta­to: otti­ma istrut­tri­ce di Yoga e otti­ma fotografa.

Ne ha fat­te tan­te di foto, ma quel­la qui a cor­re­do del post riten­go sia rap­pre­sen­ta­ti­va di una capa­ci­tà di coglie­re l’at­ti­mo. Inu­ti­le dire che anche il sog­get­to ci ha mes­so indub­bia­men­te del suo, con una inten­si­tà deci­sa­men­te non comune.

Eppu­re quel­lo sguar­do, in quel­la postu­ra, si tro­va spes­so in un pra­ti­can­te: ma di soli­to dura un atti­mo, anche per­chè è raro che in quel­la Asa­na si alzi la testa.

Rosa sa coglie­re l’at­ti­mo, su que­sto non c’è dub­bio, ma se sai come tro­va­re una cosa… allo­ra ce l’hai dentro.

E qui non stia­mo par­lan­do di bazzecole!

Pote­te tro­va­re gli altri lavo­ri di Rosa su theprimerosephotography.com. Se inve­ce vole­te leg­ge­re qual­che suo arti­co­lo sul­lo Yoga allo­ra pote­te tro­var­lo su www.ashtangayogaitalia.com.

Con­di­vi­di