>

Tesla Motors rinuncia al copyright sulle auto elettriche.

Lo vede­te che pri­ma o poi qual­co­sa cam­bia? Tesla Motors è sta­ta la pri­ma pro­dut­tri­ce di auto spor­ti­ve con moto­re esclu­si­va­men­te elet­tri­co, già da parec­chi anni.

Oggi, con una dichia­ra­zio­ne deci­sa­men­te sor­pren­den­te, il CEO di Tesla, Elon Musk, ha annun­cia­to che ren­de­rà open-sour­ce i pro­get­ti e le solu­zio­ni tec­no­lo­gi­che adot­ta­te dal­la com­pa­gnia, per tut­ti colo­ro che si impe­gne­ran­no a non avo­ca­re a sé in futu­ro la pro­prie­tà intel­let­tua­le dei pro­get­ti e quin­di ad evi­ta­re even­tua­li bat­ta­glie lega­li. (eh si, fan­no bene a premunirsi…)

E’ un pas­so estre­ma­men­te impor­tan­te, anche se per ora soli­ta­rio, per­chè dimo­stra che nel mon­do c’è anche qual­cu­no che pen­sa agli altri. E non l’ha com­piu­to un pro­dut­to­re di nic­chia, ma il quar­to pro­dut­to­re di auto degli Sta­ti Uniti.

Elon Musk infat­ti ha dichia­ra­to, tra le altre cose: “Se trac­cia­mo un per­cor­so per la crea­zio­ne di vei­co­li elet­tri­ci e poi lan­cia­mo mine die­tro di noi per ini­bir­lo ad altri, stia­mo agen­do in modo con­tra­rio al nostro obiet­ti­vo

L’o­biet­ti­vo di Tesla Motors si tro­va nel loro blog:

“Our goal when we crea­ted Tesla a deca­de ago was the same as it is today: to acce­le­ra­te the advent of sustai­na­ble trans­port by brin­ging com­pel­ling mass mar­ket elec­tric cars to mar­ket as soon as possible.”

(il nostro sco­po quan­do abbia­mo crea­to Tesla più di un decen­nio fa era lo stes­so di oggi: acce­le­ra­re l’av­ven­to di meto­di di tra­spor­to soste­ni­bi­li, por­tan­do sul mer­ca­to auto elet­tri­che com­pe­ti­ti­ve al più pre­sto possibile)

Ora, que­sta a casa mia si chia­ma “coe­ren­za”. E non solo: riten­go che, se più “busi­ness men” si com­por­tas­se­ro in que­sto modo e abbrac­cias­se­ro una capa­ci­tà di visio­ne più dila­ta­ta, il mon­do diven­te­reb­be rapi­da­men­te un posto mol­to migliore.

E dato che alme­no uno l’ha fat­to, signi­fi­ca che un po’ di spe­ran­za c’è!

Con­di­vi­di

1 Comment

  1. www.alke.it ha detto:

    Pie­na­men­te d’ac­cor­do con l’au­to­re del­l’ar­ti­co­lo; non ser­ve crea­re cose impor­tan­ti se poi non si lascia agl’al­tri la pos­si­bi­li­tà di con­di­vi­der­le e maga­ri di migliorarle.