>

In Italia lo Stato adesso decide come e se puoi curarti…

Il Tribunale di Pavia deci­de che un mala­to gra­ve non può auto­no­ma­men­te chie­de­re di esse­re cura­to con il meto­do Stamina. Lo stra­po­te­re di Big Pharma ora vie­ne affian­ca­to da quel­lo di uno Stato che diven­ta sem­pre più inva­si­vo, al pun­to da deci­de­re se, quan­do e con cosa puoi curar­ti o meno.

Il tut­to con la scu­sa che “deve tute­lar­ti da spe­ri­men­ta­zio­ni incer­te”. Non mi stan­che­rò mai di ripe­ter­lo: fino a che la spe­ri­men­ta­zio­ne si base­rà su stu­di finan­zia­ti dal­le mul­ti­na­zio­na­li far­ma­ceu­ti­che sarà sem­pre e solo dit­ta­tu­ra pura.

La scu­sa che “E’ per il vostro bene” la usa­no tut­ti i dit­ta­to­ri, da sem­pre, per eli­mi­na­re la liber­tà dei cittadini.

A cose come que­ste occor­re ribel­lar­si. Non subi­re pas­si­va­men­te. Ogni esse­re uma­no deve esse­re libe­ro di curar­si come pre­fe­ri­sce e lo Stato non deve inter­fe­ri­re con que­ste decisioni!

Condividi