>

Ma se invece che per un iPhone facessero la fila per un po’ di luce in più?

E’ un segno dei tem­pi la fila per ore per acca­par­rar­si i pri­mi esem­pla­ri del nuo­vo iPho­ne. Un tele­fo­no, un pez­zo di luri­dis­si­ma lat­ta con qual­che com­po­nen­te attac­ca­to e tan­to, tan­to mar­ke­ting al segui­to, con con­tor­no di prez­zo esorbitante.

Se si faces­se­ro file come que­sta per una lezio­ne all’u­ni­ver­si­tà, per ascol­ta­re le paro­le di un sag­gio, o anche solo per com­pra­re un libro di quel­li che inse­gna­no qual­co­sa, il mon­do sareb­be un paradiso.

Inve­ce è quel­lo che è.

Fino a che la gen­te non avrà più i sol­di per com­prar­se­lo, allo­ra maga­ri vedre­mo vera­men­te la rivoluzione.

E se que­sto fos­se il vero kar­ma di Apple?

Ai poste­ri l’hard­ware sentenza!

Con­di­vi­di