>

Pensiero Lucido: passaggio al limite per concepire la materia

Il pas­sag­gio al limi­te è uno stru­men­to mate­ma­ti­co che con­sen­te di pas­sa­re dal mon­do discre­to (ovve­ro enu­me­ra­bi­le) a quel­lo con­ti­nuo, come pas­sa­re dal digi­ta­le all’a­na­lo­gi­co. Ma è per que­sto anche un gran­de esem­pio per capi­re il con­cet­to di mate­ria come ener­gia a len­ta vibrazione.

E un’o­pe­ra­zio­ne mol­to simi­le a quel­la che la nostra men­te e il nostro inter­no com­pio­no tut­te le vol­te che arri­va­no a coglie­re l’in­sie­me di qual­co­sa, sia esso mate­ria­le o concettuale.

Allo stes­so tem­po, è un’ef­fi­ca­cis­si­ma rap­pre­sen­ta­zio­ne sim­bo­li­ca mol­to uti­le per capi­re alcu­ni aspet­ti chia­ve del nostro modo di coglie­re (o meglio di “non coglie­re”) la real­tà che ci circonda.

Leg­gi tut­to l’ar­ti­co­lo sul blog di Pen­sie­ro Luci­do.

Con­di­vi­di