>

Sigaretta elettonica: non può essere dannosa come quelle normali

Que­sto mi pare ovvio. Man­ca­no com­ple­ta­men­te tut­ti i pro­dot­ti del­la com­bu­stio­ne ma, soprat­tut­to, a meno di pro­ve con­tra­rie, tut­ti gli addi­ti­vi del tabac­co per siga­ret­te. Ve lo dice uno che ha smes­so di fuma­re siga­ret­te da oltre un anno, e che oggi si fa la sua pipa­ti­na (con la pipa, appun­to) ogni tan­to e che di recen­te ha volu­to spe­ri­men­ta­re anche la siga­ret­ta elettronica.

Cer­chia­mo di capi­re come fun­zio­na­no le siga­ret­te abi­tua­li. Quan­do un fuma­to­re si accen­de una siga­ret­ta, la pri­ma cosa che gli arri­va addos­so è il cosid­det­to “nico­ti­ne kick”, il cal­cio del­la nico­ti­na. In altre paro­le, ai pri­mi due tiri, la nico­ti­na rag­giun­ge una con­cen­tra­zio­ne ema­ti­ca for­mi­da­bi­le; è quel­la con­cen­tra­zio­ne che, satu­ran­do i recet­to­ri nico­ti­ni­ci a livel­lo cen­tra­le, pro­du­ce il fal­so sen­so di benes­se­re che psi­co­lo­gi­ca­men­te schia­viz­za il fumatore.

Dico psi­co­lo­gi­ca­men­te per­chè anche da un pun­to di vista fisi­co è lo stes­so fat­to­re a gene­ra­re dipen­den­za. I recet­to­ri nico­ti­ni­ci ven­go­no sti­mo­la­ti alla mol­ti­pli­ca­zio­ne e di con­se­guen­za ser­ve sem­pre più nico­ti­na per far­li sta­re tran­quil­li: è lo stes­so mec­ca­ni­smo di ogni dipen­den­za da qua­lun­que droga.

La par­ti­co­la­ri­tà del nico­ti­ne kick è che avvie­ne solo ed esclu­si­va­men­te con i tabac­chi per siga­ret­ta e con le nor­ma­li siga­ret­te indu­stria­li. Non avvie­ne asso­lu­ta­men­te con il tabac­co da pipa (nep­pu­re se lo aspi­ra­te diret­ta­men­te) ne tan­to­me­no con l’a­spi­ra­zio­ne dei liqui­di eva­po­ra­ti dal­le siga­ret­te elet­tro­ni­che, ben­ché que­sti ulti­mi dia­no una sen­sa­zio­ne simile.

La ragio­ne? Non sono un bio­chi­mi­co, per cui pos­so solo fare un’i­po­te­si; riten­go che la cau­sa di tut­to ciò sia nel par­ti­co­la­re trat­ta­men­to cui ven­go­no sot­to­po­sti i tabac­chi per siga­ret­ta e gli addi­ti­vi che in essi ven­go­no aggiun­ti, cosa che por­ta gli stes­si tabac­chi a libe­ra­re nico­ti­na nel tor­ren­te san­gui­gno con inten­si­tà mol­to mag­gio­re e a velo­ci­tà mol­to più ele­va­ta che in tut­ti gli altri casi.

Se si trat­tas­se di un effet­to del­la sola nico­ti­na allo­ra il nico­ti­ne kick dovreb­be esse­re spe­ri­men­ta­bi­le anche con la siga­ret­ta elet­tro­ni­ca o con il tabac­co da pipa se aspi­ra­to ma, dato che que­sto non avvie­ne, l’u­ni­ca spie­ga­zio­ne pos­si­bi­le risie­de nel par­ti­co­la­re trat­ta­men­to dei tabac­chi per sigaretta.

Det­to que­sto, la nico­ti­na, pur rima­nen­do a tut­ti gli effet­ti una dro­ga (e un vele­no, a dosi suf­fi­cien­te­men­te ele­va­te), non è l’e­le­men­to più dan­no­so del fumo. Anzi, a pro­dur­re il 99% dei dan­ni sono i pro­dot­ti del­la com­bu­stio­ne: pri­mo fra tut­ti il catra­me, poi la CO2 e a segui­re tut­te le altre por­ca­te che ven­go­no cac­cia­te a for­za in tabac­co e car­ta e che ven­go­no aspi­ra­te insie­me alla nicotina.

In una siga­ret­ta elet­tro­ni­ca non ven­go­no aspi­ra­ti pro­dot­ti da com­bu­stio­ne. Solo ele­men­ti vapo­riz­za­ti, tra cui la nico­ti­na e alcu­ni olii per uso ali­men­ta­re, uni­ta­men­te a gli­lo­le vege­ta­le (quel­lo che pro­du­ce il fumo) e qual­che altro aroma.

Mi pare ovvio quin­di che sia impos­si­bi­le soste­ne­re una noci­vi­tà per la siga­ret­ta elet­tro­ni­ca anche solo lon­ta­na­men­te para­go­na­bi­le a quel­la di qua­lun­que siga­ret­ta tra­di­zio­na­le o pipa.

Dal pun­to di vista di chi vuo­le smet­te­re di fuma­re, cer­chia­mo di esse­re un po’ meno ipo­cri­ti e mora­li­sti. Fuma­re è bel­lo, è una cosa che da pia­ce­re, altri­men­ti la gen­te non si met­te­reb­be a fuma­re. Se uno vuol smet­te­re è solo per­chè per qual­che moti­vo si è reso con­to del­le con­se­guen­ze di quel pia­ce­re: per­chè, se è vero che fuma­re è bel­lo, è altret­tan­to vero che fuma­re fa male, anzi: malissimo.

Su que­sto pun­to sono tut­ti d’accordo.

Ergo, dato che la siga­ret­ta elet­tro­ni­ca fa sicu­ra­men­te mol­to meno male del­le nor­ma­li siga­ret­te e che da un pia­ce­re tran­quil­la­men­te para­go­na­bi­le a quel­lo del­le sud­det­te, un gover­no che dav­ve­ro si pre­oc­cu­pas­se del­la salu­te dei suoi cit­ta­di­ni, dovreb­be spin­ge­re i fuma­to­ri ver­so la pri­ma, sen­za esitazione.

Il fat­to che non solo que­sto non acca­da, ma che addi­rit­tu­ra si stia facen­do di tut­to per limi­tar­ne la dif­fu­sio­ne dovreb­be dir­la lun­ga, ma mol­to lun­ga, su chi effet­ti­va­men­te deten­ga il pote­re nel mondo.

Con­di­vi­di

2 Comments

  1. Sandro ha detto:

    Gra­zie Franz, rapi­do e istruttivo!

  2. Alba ha detto:

    Il van­tag­gio del­la siga­ret­ta elet­tro­ni­ca è lega­to alla pos­sii­bli­tà di ridur­re pro­gres­si­va­men­te la quan­ti­tà di nico­ti­na fino a eli­mi­nar­la del tutto.
    Alba