>

Elezioni e informazione: incompatibilità strutturale e idiozia pubblica

Qual­cu­no ha nota­to il regi­me del­le infor­ma­zio­ni pro­po­ste dai media uffi­cia­li in que­sto perio­do? L’i­naf­fi­da­bi­li­tà è pres­so­ché tota­le. Non si capi­sce infat­ti più qua­li sia­no i fat­ti e qua­li i rica­mi ese­gui­ti ad arte, fun­zio­na­li a que­sta o quel­la que­stio­ne politica.

Già abi­tual­men­te non è che i nostri media sia­no par­ti­co­lar­men­te affi­da­bi­li. .. sot­to ele­zio­ni poi il feno­me­no rag­giun­ge pro­por­zio­ni incredibili.

Per fare un esem­pio basta far rife­ri­men­to alla que­stio­ne MPS. Qua­le sia la rea­le por­ta­ta del disa­stro già non sareb­be dato di sape­re in tem­pi meno sospet­ti, ma oggi… oggi è let­te­ral­men­te impos­si­bi­le arri­va­re ad un sen­so rea­le del­le cose. Il pro­ble­ma era già noto, anche se maga­ri non nel suo svi­lup­po com­ple­to ma, guar­da caso pro­prio in que­sto momen­to, gli vie­ne data una eco eccel­len­te… che l’ac­qui­si­zio­ne di Anton­ve­ne­ta non fos­se sta­ta un’o­pe­ra­zio­ne lin­da e cri­stal­li­na, beh cre­do che anche i muri ne fos­se­ro al cor­ren­te ma, come par­te del gio­co, la cosa è rima­sta in sof­fit­ta fino a che a qual­cu­no non è con­ve­nu­to altrimenti.

Ed ecco che casual­men­te scop­pia lo scan­da­lo. Sot­to ele­zio­ni, natu­ral­men­te. Il pro­ble­ma di que­sto atteg­gia­men­to, se già non fos­se gra­ve la quo­ti­dia­na disin­for­ma­zio­ne pro­pi­na­ta dai media ita­lia­ni, è che sot­to ele­zio­ni cose come que­sta ven­go­no stru­men­ta­liz­za­te al mas­si­mo livel­lo pos­si­bi­le dal­la politica.

E giù stron­za­te, bal­le e affer­ma­zio­ni ipo­cri­te, quan­do la veri­tà è che tut­to que­sto era già noto da tem­po ma si aspet­ta­va il momen­to giu­sto, un po’ come in una par­ti­ta di bri­sco­la si aspet­ta il momen­to giu­sto per cala­re il carico.

Il fat­to che il 90% degli ita­lia­ni abbia anco­ra come uni­ca fon­te di infor­ma­zio­ne la tele­vi­sio­ne però la dice lun­ga. Lun­ga sul livel­lo di idio­zia del­l’i­ta­lia­no medio che anco­ra con­si­de­ra il mez­zo­bu­sto tele­vi­si­vo come fon­te di infor­ma­zio­ne affi­da­bi­le, e altret­tan­to lun­ga sul pelo che cam­peg­gia sul­lo sto­ma­co degli espo­nen­ti del­la clas­se poli­ti­ca ita­lia­na, ormai così sicu­ri del­la pro­pria impu­ni­tà che si per­met­to­no qual­sia­si cosa, sicu­ri come sono che comun­que la loro pol­tro­na ormai non glie­la toglie nessuno.

Cer­chia­mo di rea­liz­za­re una cosa: come dice­va Machia­vel­li, noi ci ritro­via­mo il gover­no che ci meri­tia­mo. Se que­sti cial­tro­ni stan­no dove stan­no, lo devo­no infat­ti ad altret­tan­ti cial­tro­ni che li han­no vota­ti negli anni, oppu­re a quei nuo­vi cial­tro­ni che, nel nome del disgu­sto per una situa­zio­ne poli­ti­ca ormai feca­le­scen­te, van­no sban­die­ran­do orgo­glio­sa­men­te la loro inten­zio­ne di annul­la­re il voto, col risul­ta­to che lo stes­so va a fini­re in pan­cia a chi ormai al gover­no non dovreb­be più sta­re ma, non si sa per­chè, con­ti­nua a fre­quen­ta­re Montecitorio.

Sve­glia ita­lia­ni cial­tro­ni, igno­ran­ti, rin­co­glio­ni­ti e pro­vin­cia­li; se vole­te cam­bia­re qual­co­sa, dovre­te fare qual­co­sa di più che but­ta­re nel ces­so il vostro voto.

Infor­ma­te­vi, mas­sa di feca­lo­mi sapro­fi­ti che non sie­te altro, e cer­ca­te di pre­oc­cu­par­vi di qual­co­sa che vada oltre il finan­zia­men­to per il vostro iPho­gn di mer­da. Il pae­se in cui vivia­mo sta andan­do a put­ta­ne, e non in sen­so meta­fo­ri­co, gra­zie soprat­tut­to al vostro con­sen­so, alla vostra super­fi­cia­li­tà ed alla vostra igno­ran­za cras­sa et affettata.

E basta rac­con­ta­re che sie­te vit­ti­ma del siste­ma: è il siste­ma che ad esse­re vit­ti­ma vostra e del­la vostra fot­tu­ta man­can­za di respon­sa­bi­li­tà civi­le, civi­ca e politica.

Se dal­le pros­si­me ele­zio­ni avre­mo un gover­no anco­ra più di mer­da, ricor­dia­mo­ci di una cosa: lo avre­mo deci­so noi, di nostro pugno.

Quin­di vedia­mo di vota­re come si deve!

Con­di­vi­di

2 Comments

  1. valentina petrova ha detto:

    ” Tut­to il mon­do è un paese”…Stanno arri­van­do anche in Bulgaria,le elezioni…Gli stes­si distur­bi mentali(rabbia,confusione,disorientamento,senso di “insensatezza”,molto rumo­re e,ancor’più menefreghismo,informazione disinformante,…)Tu dici,Franz,che biso­gna fare qual­co­sa di più,per non but­ta­re il voto nel cesso.Ma,quando ti si infi­la tra le mani,cartaccia igienica,non può fini­re altrove,no?!Insomma,le Ele­zio­ni sono un noio­so e fasti­dio­sis­si­mo rom­pi­ca­po per chi cre­de che pos­sa cam­bia­re (in meglio)qualcosa.Voglio dire,non si devo­no aspet­ta­re que­sti ridi­co­li e altez­zo­si riti,che pre­ce­do­no il gior­no stes­so del­la condanna!E cosa ‚allora?!…Dicevano i nonni“i cani abbaiano,la caro­va­na và…“Beh!Si pos­so­no dare tan­te inter­pre­ta­zio­ni del proverbio,ma uno solo è quel­lo vero!Ed è esat­ta­men­te que­sto il punto!Per ognu­no “indi­vi­duo umano“la rispo­sta è diversa,unica ‚e certamente,quella “giusta”.E si,ci pia­ce esse­re “individui”,fino al pun­to ‚che cre­dia­mo di esse­re addi­rit­tu­ra il cen­tro dell Universo.Quindi,possiamo deci­de­re con la nostra testa.E ‚se si fal­li­sce e sem­pre col­pa degli altri.…Mi ven­go­no in men­te stra­ni e biz

    • valentina petrova ha detto:

      zari con­si­de­ra­zio­ni-mi chie­do ‚ad esempio,come agi­sco­no gli altri esse­ri viven­ti sul nostro Pianeta,i mam­mi­fe­ri ‚(dico­no i biologi,che tra i mam­mi­fe­ri ci sono spe­cie che,sulla sca­la del­la gerar­chia evolutiva,stiano “un tantino“sotto di noi-gli umani.Dicono anche tan­te altre cre­ti­na­te-che non pos­sia­mo mica,noi,la Coro­na del Creato,paragonarci con “gli animali”…Beh,anchio la pen­so cosi…non abbia­mo la loro intelligenza,nè il loro coraggio,neppure la digni­tà loro,.…ne la loro forza-spirituale,psichica,intellettuale…Si vede,no,è un dato di fatto.…Vabbè,basta cosi.Pazienza!Un giorno,se ci è rima­sto “tempo”(vita),noi,gli umani,capiremmo,che non può il mignolo,esistere sen­za la mano intera!Buona giornata,Mondo!Un abbrac­cio for­te a Tutti!