>

Baird Hersey: quando si usa la voce sul serio

Ecco­lo. Il gran­de Baird. La sua musi­ca è dav­ve­ro stra­na, un effi­ca­ce mix di tona­li­tà occi­den­ta­li e orien­ta­li, con una impo­nen­te dose di can­to armo­ni­co, ese­gui­to con una tec­ni­ca ed un’al­tez­za tona­le dav­ve­ro particolari.

Ma soprat­tut­to con una gran­de dol­cez­za: quel­lo che dav­ve­ro ren­de le sue regi­stra­zio­ni estre­ma­men­te par­ti­co­la­ri. Oltre natu­ral­men­te alla natu­ra­le bel­lez­za ed armo­nia che tra­smet­te con la sua voce.

In que­sto caso vi pre­sen­to un video in cui la regi­stra­zio­ne, peral­tro sopraf­fi­na, si avva­le in modo estre­ma­men­te effi­ca­ce di voci fem­mi­ni­li, la cui com­po­nen­te aggra­zia­ta e vel­lu­ta­ta si ren­de indi­spen­sa­bi­le nel gene­ra­re la qua­li­tà asso­lu­ta­men­te armo­ni­ca di que­sto stu­pen­do brano.

Buon ascol­to!





Con­di­vi­di