>

Nasce Pensiero Lucido: percorso di Formazione Evolutiva

Nasce oggi (anzi, ieri sera).

Ci ho mes­so un po’ più del pre­vi­sto, ma alla fine ci sia­mo arri­va­ti. Pen­sie­ro Luci­do è una realtà.

Cos’è? Un per­cor­so di for­ma­zio­ne, un “meto­do-non meto­do” per svi­lup­pa­re la men­te in quel modo in cui non sia­mo abi­tua­ti a fare. Non il pen­sie­ro mec­ca­ni­co quin­di, non il chiac­che­ric­cio (o meglio il pet­te­go­lez­zo) men­ta­le, quan­to stru­men­ti sem­pli­ci e basi­la­ri ma al con­tem­po tre­men­da­men­te effi­ca­ci per svi­lup­pa­re la capa­ci­tà di riflettere.

Ecco tra le altre cose il per­chè del mot­to del blog di Pen­sie­ro Luci­do: “Per riflet­te­re occor­re esse­re lucidi”.

Stia­mo par­lan­do di stru­men­ti, non di mira­co­li, ma quel­li che inten­do tra­sfe­ri­re all’in­ter­no di que­sto gene­re di for­ma­zio­ne sono stru­men­ti basi­la­ri per svi­lup­pa­re la capa­ci­tà di cre­sce­re come indi­vi­dui, auto­no­ma­men­te pen­san­ti ed in gra­do quin­di di cer­ca­re e tro­va­re le pro­prie vie, idee, doman­de e soluzioni.

Il meto­do non è sicu­ra­men­te ordi­na­rio e in un momen­to sto­ri­co in cui l’o­mo­lo­ga­zio­ne sem­bra esse­re diven­ta­ta la nuo­va reli­gio­ne, mi ren­do con­to che pro­muo­ve­re un modo per esse­re sem­pre più in gra­do di sta­re in pie­di da soli asso­mi­glia parec­chio ad un eresia.

Ma è un’e­re­sia che mi piace.

Pen­sie­ro Luci­do si arti­co­la in una serie di work­shop a bas­sa pro­pe­deu­ti­ci­tà, lega­ti cioè tra loro da un filo con­dut­to­re che non ren­de indi­spen­sa­bi­le appren­de­re una cosa pri­ma di un’al­tra (sul sito tro­va­te tut­ti i par­ti­co­la­ri). Il tut­to in un per­cor­so for­ma­ti­vo per­so­na­liz­za­bi­le in ogni sin­go­lo det­ta­glio, adat­to sia al pri­va­to che al pro­fes­sio­ni­sta, all’en­te come all’azienda.

A pro­po­si­to di blog… gli arti­co­li che pub­bli­che­rò su quel­lo di Pen­sie­ro Luci­do pas­se­ran­no anche su que­sta pagi­na in for­ma rias­sun­ta, per evi­ta­re con­fu­sio­ni (e pena­liz­za­zio­ni) da par­te dei moto­ri di ricer­ca, dota­ti comun­que di oppor­tu­ni link per acce­de­re diret­ta­men­te ai post di Pen­sie­ro Lucido.

L’e­ti­ca con cui si svi­lup­pa tut­to que­sto è quel­la che ho strut­tu­ra­to al mio inter­no da tem­po e che potrem­mo sin­te­tiz­za­re in poche paro­le chia­ve: con­te­nu­ti, qua­li­tà, equità.

In un momen­to in cui la con­fu­sio­ne regna sovra­na e le idee sono infla­zio­na­te quan­to e più del­la valu­ta nazio­na­le, riten­go che si trat­ti di carat­te­ri­sti­che impor­tan­ti, e per que­sto sono for­se le uni­che da cui mi sono da tem­po fat­to un pun­to d’o­no­re di non derogare.

Ma non è fini­ta qui… c’è anco­ra parec­chio che bol­le in pentola!

Con­di­vi­di