>

I Sussurri del Lama: Getsumei no Michi, il Sentiero Illuminato dalla Luna

Tanto si dimen­ti­ca mol­to spes­so in que­sta epo­ca, eppu­re di gran­de aiu­to sareb­be que­sta tec­ni­ca o meglio que­sto sta­to di coscien­za da tem­po cadu­to nell’oblio.

Quando la men­te si sca­te­na noi uomi­ni sia­mo impo­ten­ti di fron­te al pen­sie­ro che ci por­ta via. Ma rag­giun­ge­re il Sentiero Iluminato dal­la Luna signi­fi­ca usa­re pro­prio que­sto aspet­to per scen­de­re in pro­fon­di­tà all’in­ter­no del mon­do del­le ombre.

Ombre inte­se non come par­te nega­ti­va ma, pro­prio come nel caso di un sen­tie­ro illu­mi­na­to dal­la luna in una ter­sa not­te esti­va, come par­te occul­ta di una real­tà che esi­ste fra i mon­di del­la per­ce­zio­ne, al limi­te tra con­scio ed inconscio.

Quando cam­mi­nia­mo di not­te, con la sola luce del­la Luna ad illu­mi­na­re il nostro per­cor­so, tut­to le ombre pro­iet­ta­te, per quan­to estre­ma­men­te niti­de, non sono mai net­ta­men­te sepa­ra­te dagli ogget­ti che le creano.

E’ pro­prio in quel­la qua­li­tà che si può per­cor­re­re Getsumei No Michi. Un luo­go sospe­so tra le dimen­sio­ni ma estre­ma­men­te rea­le, in cui la per­ce­zio­ne cam­bia e lascia spa­zio all’in­tui­zio­ne pura, pro­ve­nien­te da quel luo­go al nostro inter­no che è mol­to simi­le alle ombre del­la notte.

In Getsumei No Michi vi è un sot­ti­le ma pro­fon­do cam­bia­men­to nel­la per­ce­zio­ne del­la real­tà e, quel che più con­ta, nel­la per­ce­zio­ne dei lega­mi che con­trad­di­stin­guo­no l’il­lu­so­ria esi­sten­za del­la materia.

Nel mon­do del­le ombre, si per­ce­pi­sce e si intui­sce l’af­fi­ni­tà del­la vibra­zio­ne più che la soli­di­tà del­l’og­get­to, del­la mate­ria o del­la rela­zio­ne. In que­sta con­di­zio­ne è pos­si­bi­le vede­re lega­mi imper­cet­ti­bi­li all’or­di­na­ria pos­si­bi­li­tà ma, anco­ra più impor­tan­te, è pos­si­bi­le impa­ra­re molto.

Il ter­re­no su cui si iner­pi­ca il Sentiero Illuminato dal­la Luna è in una zona cre­pu­sco­la­re non solo tra le dimen­sio­ni per­cet­ti­ve ma anche, par­lan­do di livel­li più sot­ti­li, tra il mon­do degli oppo­sti e del­le com­ple­men­ta­ri manifestazioni.

Tra il Sole e la Luna esso si intrec­cia con la sostan­za e con la vibra­zio­ne. Nei sen­si dimen­ti­ca­ti esso si fa avver­ti­re. Dono bel­lis­si­mo per chi ricer­ca, Getsumei No Michi rap­pre­sen­ta anche il ter­re­no d’in­con­tro per cuo­ri dal­la dif­fe­ren­te polarità.

Percorrerlo ed appren­de­re in esso è un’ar­te non dif­fi­ci­le e for­se più sem­pli­ce per la men­te occidentale.

Condividi

5 Comments

  1. Pirata ha detto:

    Caro LamaT, cono­sco que­sto Sentiero e con­cor­do con tut­te le paro­le estre­ma­men­te sin­te­ti­che, eccet­to che per l’ul­ti­ma affer­ma­zio­ne: è più sem­pli­ce per la men­te occi­den­ta­le”. Secondo me la que­stio­ne è mol­to com­ples­sa per­kè, ad esem­pio, i Giapponesi han­no gli emi­sfe­ri cele­bra­li rovesciati…gli Indiani d’America, Quelli d’India e Altri…raramente, pur­trop­po, li vedo qui in Italia e ades­so mi fer­mo per­ké data la natu­ra pub­bli­ca di que­sta sede, non pos­so espor­re ‘cer­te cose’… 😉

  2. walter ha detto:

    Scusate, qua­lu­no mi potreb­be dire cosa è il Getsumei no Michi, il Sentiero Illuminato dal­la Luna. Grazie.

  3. valentina petrova ha detto:

    Fuori pio­ve a dirotto…è buio,i lavo­ri di ristrut­tu­ra­zio­ne del­la casa potreb­be­ro anda­re perse…perche?Ma,forse per­chè ‚“i mastri” mura­to­ri non san­no come si costruisce?!E non è fini­ta qui…ce ne saran­no infi­ni­te conseguenze,negative,come ad esem­pio-non avro un tetto,poi-non avrò un posto dove lavorare,poi-non potrei gua­da­gnar­mi “il pez­zo di pane”,e poi…chi lo sa? cosa ancora…salvo sè,dovessi sco­pri­re d’un tratto,che sono giaà sul sen­tie­ro del­la Luna,forse non cosi illu­mi­na­to ma,sempre è!il sen­tie­ro del­la Luna!E,La Luna si sà,ha le sue fasi,poi,hà,La sua tra­sfor­ma­zio­ne-La Luna Nuova,ad esempio…chissà.lA MENTE OCCIDENTALE,GLI EMISFERI ROVESCIATI DEI GIAPPONESI,QUELLA,DEGLI INDIANI,QUELL’ ALTRA …DEGLI ALTRI.…Dio,sono tal­men­te ignorante,che,ho com­pre­so ‚definitivamente,non potrò mai anda­re sul Sentiero illu­mi­na­to dal­la Luna.Anche perche,non saprei cosa fare,se doves­si esse­re là!Signor Lama,posso dirLe,che a vol­te ‚mi sen­to pre­sa in giro,da quel­lo che scrive.Non per altro ma,perche quan­do si scri­ve nel­l’a­rea pubblica,si puo sem­pre pensare,che ci sia un senso.,uno scopo,uno scambio,un’aiuto…Perche,Lei sem­pre è UN LAMA111E noi,siamo sem­pli­ci esse­ri mortali,dei comu­ni peccatori,che stan­no al buio…Chiedo scusa,se invo­lon­ta­ria­men­te ‚“man­co” di rispet­to .Auguro Sole!!! A tutti.Un abrac­cio forte,forte!!!

  4. Questo è uno degli arti­co­li che mi tur­ba in manie­ra mol­to forte.La pri­ma vol­ta mi ha addi­rit­tu­ra arrabbiata…e quel­lo che è stra­no adesso,a distan­za di due anni,lo leg­go in un momen­to di ripe­ti­zio­ne di cer­ti even­ti nel­la mia vita reale.Non sono piu arrab­bia­ta …Lama T.mi ver­go­gno di esser­me­la pre­sa con lei,solo per­che ‚mi ave­va tro­va­ta bar­col­lan­te tra le ombre del­la pro­pria osti­na­zio­ne di rivol­ge­re le spal­le alla niti­dez­za del­la real­tà e me lo ave­va fat­to notare…Chiedo scusa…Adesso le cose sono cambiate,gli ogget­ti che pro­iet­ta­no le loro ombre-identificati,il gior­no ha sus­se­gui­to la notte,ed è anche mol­to solare.Eppure…Lama T,non potreb­be fare una secon­da par­te del rac­con­to? O…c’è già Tutto ma,sono rima­ste cer­te ombre ‚cui fon­te non ho anco­ra iden­ti­fi­ca­to ?!.….mi sa di si.….….….….….….….….….….….….….….…