>

Idee: impossibile ucciderle perchè non appartengono all’uomo

Un’i­dea è quel­lo che è. Nasce nel­la men­te di uno o più uomi­ni, si arro­to­la nel pen­sie­ro e nel cuo­re come il fumo sul­la lin­gua del fuma­to­re di pipa, e poi, alla stes­sa stre­gua, vie­ne esa­la­ta, data alla luce.

Con­ce­pi­ta, appun­to, da’ luo­go a quel­la cosa che vie­ne defi­ni­ta “con­cet­to”. E da quel momen­to in poi, vive di vita propria.

Un’i­dea è in qual­che modo la rap­pre­sen­ta­zio­ne di una pre­sen­za divi­na, giac­chè qua­si mai, per sua stes­sa natu­ra, l’i­dea rap­pre­sen­ta qual­co­sa di preesistente.

Pen­sa­re è indi­spen­sa­bi­le ma le idee, come tali, nasco­no sot­to l’e­gi­da del­le stel­le, nes­su­na crea­zio­ne a cari­co del­l’uo­mo ma solo di Dio. Per­chè le idee appar­ten­go­no al mon­do del­la crea­zio­ne, e come tali dovreb­be­ro esse­re con­si­de­ra­te sacre.

Un’i­dea a que­sto pun­to, per bal­za­na che pos­sa esse­re rap­pre­sen­ta, per il solo fat­to di esi­ste­re, il peg­gior tos­si­co per colo­ro che la liber­tà vor­reb­be­ro toglie­re all’es­se­re umano.

Un’i­dea, come si dice in V per Ven­det­ta, è a pro­va di pro­iet­ti­le: non si può ucci­de­re un’i­dea ma solo chi la esprime.

Alla stes­sa stre­gua, un’i­dea, una vol­ta nata, non può che spar­ger­si, colo­niz­za­re qua­si per magia la men­te di tut­ti colo­ro che incontra.

In que­sto sen­so è un tos­si­co per colo­ro che del­l’i­ni­quo fan­no ragio­ne di vita: un’i­dea è come un pro­iet­ti­le di luce nel fuci­le sacro di Dio: non si pos­so­no fer­ma­re le idee.

Cer­to, si pos­so­no zit­ti­re colo­ro che le pro­fes­sa­no. Si pos­so­no segre­ga­re quel­li che le met­to­no in atto; ma una vol­ta nata, un’i­dea non può più morire.

L’i­dea è eter­na, l’es­sen­za stes­sa del­la libertà.

Quel­la liber­tà che, pro­prio per que­sto, vie­ne spes­so chia­ma­ta anche: “idea­le”.

Con­di­vi­di

6 Comments

  1. Giuseppe ha detto:

    …un’i­dea è come un pro­iet­ti­le di luce nel fuci­le sacro di Dio…bellissima!
    Bel post…davvero bello!

  2. Fede ha detto:

    Que­sto insight mi man­ca­va: thank you dear!!

  3. ciro perrotta ha detto:

    le idee…ci fan­no sen­ti­re vivi.…..si…

  4. Valeria ha detto:

    La men­te che si apre ad una nuo­va idea non tor­na mai alla dimen­sio­ne pre­ce­den­te (Albert Einstein)

  5. Diletta ha detto:

    Qual è il paras­si­ta più resi­sten­te? Un bat­te­rio? Un virus? Una tenia inte­sti­na­le? Un’i­dea. Resi­sten­te, alta­men­te con­ta­gio­sa. Una vol­ta che un’i­dea si è impos­ses­sa­ta del cer­vel­lo è qua­si impos­si­bi­le sra­di­car­la. Un’i­dea pie­na­men­te for­ma­ta, pie­na­men­te com­pre­sa si avvin­ghia, qui da qual­che parte.

    Dom Cobb da “Incep­tion”