>

San Valentino: amore tra amici. Perchè no?

“L’a­mo­re per una don­na può sva­ni­re dal­la sera alla mat­ti­na. Quel­lo per un ami­co non muo­re mai”

E’ un vec­chio det­to ara­bo. Paro­le che par­la­no di sag­gez­za, si potreb­be dire. La real­tà non è que­sta: chi ha det­to che non si può esse­re ami­ci di una don­na che si ama?

E’ una stron­za­ta! Sic­co­me sia­mo ami­ci non pos­sia­mo amar­ci come com­pa­gni? Ma chi è quel­l’e­me­ri­to stron­zo che ha mes­so que­sta caz­za­ta in testa a milio­ni di ado­le­scen­ti e poi di adul­ti in tut­to il mon­do? Per­chè mai l’a­mi­ci­zia dovreb­be esclu­de­re una ulte­rio­re for­ma di amo­re, anche car­na­le? Come se l’a­mo­re fos­se qual­co­sa di infe­rio­re all’amicizia.

E’ una caz­za­ta, por­ca put­ta­na! L’a­mi­ci­zia E’ amo­re, non dicia­mo­ci fes­se­rie. Ma qual­cu­no ha spar­so la noti­zia per cui, dato che l’a­mo­re impli­ca il ses­so (non sem­pre, ovvio, ma gra­zie a Dio abba­stan­za spes­so), allo­ra ecco che l’a­mo­re risul­ta qual­co­sa di “meno puro” rispet­to all’amicizia.

Et voi­là! L’en­ne­si­mo sov­ver­ti­men­to è ser­vi­to in tavola!

Sve­glia! L’a­mo­re è amo­re! E se fini­sce per tro­va­re una qual­che dimen­sio­ne tra le len­zuo­la, altro non è che una logi­ca con­se­guen­za. Sem­pre che si con­si­de­ri il ses­so per quel­lo che dav­ve­ro dovreb­be esse­re con­si­de­ra­to: un atto d’a­mo­re, di unio­ne, un atto magi­co tra­mi­te cui due esse­ri si “toc­ca­no” più in pro­fon­di­tà di quan­to non sia pos­si­bi­le in qua­lun­que altro modo.

Cer­to, se il ses­so risul­ta esse­re poco più che grat­tar­si un pru­ri­to alle par­ti inti­me o, anco­ra peg­gio, un mez­zo riser­va­to alla ripro­du­zio­ne, ecco che la fac­cen­da cam­bia, si ribal­ta, si per­ver­ti­sce davvero.

La vera per­ver­sio­ne non è un com­por­ta­men­to “stra­no” nel ses­so. La vera per­ver­sio­ne è negar­ne l’at­ti­nen­za con la ricer­ca del­l’u­ni­tà. E que­sto por­ta, drit­to drit­to, a nega­re l’a­mi­ci­zia come par­te dell’amore.

Se non sie­te com­pli­ci del­l’es­se­re con cui fate ses­so, di qua­lun­que gene­re esso sia, se non sie­te ami­ci di quel­l’es­se­re… allo­ra dav­ve­ro sta­te get­tan­do una gran­de occa­sio­ne dal­la fine­stra. Allo­ra dav­ve­ro sta­te facen­do qual­co­sa che non si ele­va più di un paio di mil­li­me­tri dal pia­no animale.

Da lì in su sta il ses­so. Si può non esse­re ami­ci, si può non esse­re amant: ma allo­ra stia­mo par­lan­do di uti­liz­zo del ses­so e del­l’u­nio­ne con­se­guen­te come stru­men­to per ope­ra­re qualcos’altro.

Ma que­sto, dav­ve­ro è un altro paio di maniche!

Buon San VaPia­ni­no a tutti!

Con­di­vi­di

5 Comments

  1. Jackill ha detto:

    Con­di­vi­do pienamente !

  2. Michele ha detto:

    Non pos­so che con­di­vi­de­re anche io il tuo pen­sie­ro su tut­ta la linea però…
    Occor­re che le per­so­ne coin­vol­te abbia­no una matu­ri­tà fuo­ri dal comune.

    Vivia­mo in una socie­tà che oltre ad instil­lar­ci “prin­ci­pi” e “mora­le” di dub­bio gusto ci inse­gna a vive­re di pau­re ed, in que­sto caso, la fra­se più comu­ne è “ho *pau­ra* di rovi­na­re una bel­la amicizia”.

    L’a­mo­re tra ami­ci, ne sono fer­ma­men­te con­vin­to, esi­ste ed è una cosa stu­pen­da. Se solo riu­scis­si­mo a scrol­lar­ci di dos­so l’im­men­sa ipo­cri­sia che le pau­re che per­va­do­no la nostra esistenza…

    Un salu­to un una buo­na giornata.
    Michele

  3. fred ha detto:

    Con­cor­do in par­te e in par­te no.
    In tut­te e due le situa­zio­ni cita­te l’a­mo­re può dura­re come ces­sa­re total­men­te. Ciò che con­ta meglio distin­gue­re è che – pur sem­pre par­lan­do di amo­re – sono in gio­co due distin­ti signi­fi­ca­ti e tipi di amo­re che sot­ten­do­no, a loro vol­ta, rap­por­ti e inten­si­tà differenti.
    Fred 😉

  4. hujyu ha detto:

    scu­sa­te eh..ma dite­mi la vostra: con­di­vi­do il fat­to che l’a­mi­ci­zia sia una for­ma d’a­mo­re! ma a vol­te, nel mio caso, dal­l’al­tra par­te avvie­ne una ricer­ca sessuale.…e il fat­to che io non sen­ta il desi­de­rio di arri­va­re fin lì…viene con­si­de­ra­to come un rifiuto.…e a cau­sa di que­sto rim­bal­za da una par­te all’al­tra tut­ta una serie di: ‘è col­pa tua.….…mi hai fat­to capi­re male’.….. NON è sem­pli­ce come sembra!!!!!!!!!!!!

    • Franz ha detto:

      No, con­fer­mo. Non è sem­pli­ce come sem­bra! :muah: :muah: :muah: