>

I Sussurri del Lama: Tantra, il vero scopo del sesso iniziatico

Il tan­tra, spes­so tan­to esal­ta­to quan­to frain­te­so nel mon­do occi­den­ta­le, rap­pre­sen­ta for­se la via più anti­ca tra­smes­sa all’umanità.

112 tec­ni­che tro­va­no posto nel testo fon­da­men­ta­le, il VijanaBhairava, ori­gi­na­ria­men­te, si dice, tra­smes­so diret­ta­men­te da Shiva stesso.

La com­ple­ta super­fi­cia­liz­za­zio­ne e gran­de sov­ver­ti­men­to cui que­sto inse­gna­men­to è sta­to sot­to­po­sto, ne han­no decre­ta­to la com­ple­ta dimen­ti­can­za nel­la popo­la­zio­ne occi­den­ta­le ma, soprat­tut­to, han­no por­ta­to ad un’er­ra­ta appo­si­zio­ne del rap­por­to ses­sua­le in rap­por­to alla ricer­ca interiore.

Eludendo da que­sto testo però, ciò che acca­de oggi nel mon­do è la con­fu­sio­ne del ses­so o, meglio, del rap­por­to ses­sua­le, con il rap­por­to emo­ti­vo. Nulla di più sano, natu­ral­men­te, ma in real­tà ed al con­tem­po, nul­la di più fuorviante.

Il rap­por­to ses­sua­le può esse­re una via incre­di­bil­men­te rapi­da e pro­fon­da, per pene­tra­re que­gli aspet­ti lega­ti all’e­span­sio­ne (signi­fi­ca­to ori­gi­na­le del ter­mi­ne Tantra), attra­ver­so la fusio­ne (ovve­ro lo Yoga pro­pria­men­te detto).

Entrare all’in­ter­no di un rap­por­to ses­sua­le vero, in cui l’e­ner­gia flui­sce libe­ra­men­te tra i cor­pi degli aman­ti è un dono ed una rari­tà. Ma quan­do acca­de, que­sto può por­ta­re allo spa­lan­ca­men­to di por­te per­cet­ti­ve e pro­pe­deu­ti­che a dimen­sio­ni del tut­to sco­no­sciu­te e dif­fi­cil­men­te spe­ri­men­ta­bi­li con altre for­me medi­ta­ti­ve se non dopo per­cor­si ordi­na­ria­men­te mol­to più lunghi.

Il rap­por­to emo­ti­vo nul­la ha a che vede­re con que­sto sta­to se non in ter­mi­ni di estre­ma rare­fa­zio­ne che, all’oc­chio ester­no, potreb­be­ro addi­rit­tu­ra esse­re visti come geli­di. Lasciare pas­sa­re in sè l’e­ner­gia, il calo­re e il fuo­co che pos­so­no svi­lup­par­si in que­ste con­di­zio­ni richie­de un con­trol­lo del tut­to ecce­zio­na­le, in quan­to la pos­si­bi­li­tà di per­de­re com­ple­ta­men­te l’o­riz­zon­te uma­no è mol­to reale.

Ascoltare il cuo­re è con­di­zio­ne fon­da­men­ta­le per acce­de­re a sta­ti sem­pre più pro­fon­di di per­ce­zio­ne duran­te un rap­por­to ses­sua­le, ma que­sto non impli­ca alcun tipo di emo­zio­ne. Ascoltare il cuo­re in que­sto caso signi­fi­ca per­der­si nel­la cor­ren­te ascen­sio­na­le che si pro­du­ce quan­do, duran­te la pene­tra­zio­ne, i flus­si ener­ge­ti­ci del­le nadi di ambo i par­te­ci­pan­ti ini­zia­no ad intrec­ciar­si esat­ta­men­te all’in­ter­no del quar­to chakra.

Perchè que­sto avven­ga però, occor­re immer­ger­si pri­ma com­ple­ta­men­te all’in­ter­no del desi­de­rio che si mani­fe­sta alla base del­la colon­na, ini­zial­men­te per­ce­pi­bi­le come una sor­ta di poten­te bri­vi­do cal­do nel­la zona lom­ba­re posteriore.

L’astensione da qua­lun­que con­si­de­ra­zio­ne è in que­sto momen­to per­fet­ta­men­te essen­zia­le. Con l’ap­pro­fon­dir­si del­lo scam­bio ener­ge­ti­co, uno dei due pra­ti­can­ti potrà per­ce­pi­re, nel­l’or­ga­no ses­sua­le del­l’al­tro, un repen­ti­no quan­to vio­len­to cam­bio di tem­pe­ra­tu­ra, sia nel cal­do che nel fred­do, che por­te­rà ad avver­tir­lo come una mas­sa di ghiac­cio oppu­re un fuo­co acceso.

Proseguendo nel rap­por­to, sen­za alcu­na volon­tà di giun­ger­ne alla logi­ca con­clu­sio­ne, allo­ra dav­ve­ro sarà pos­si­bi­le spe­ri­men­ta­re una per­di­ta di sè nel fuo­co o nel ghiac­cio, una per­di­ta che pro­vo­che­rà il distac­co dal­le ordi­na­rie dimen­sio­ni per­cet­ti­ve e un’en­tra­tu­ra in dimen­sio­ni dif­fi­cil­men­te descri­vi­bi­li ver­bal­men­te ma che potreb­be­ro esse­re acco­mu­na­te ad uno sta­to defi­ni­bi­le come preghiera.

Ovvero l’e­spres­sio­ne di un desi­de­rio così for­te da non poter esse­re igno­ra­to da par­te di Dio.

Questo è il vero sco­po di un rap­por­to sessuale.

Condividi

2 Comments

  1. jackll ha detto:

    Eccezionale, non ho parole.

  2. Fede ha detto:

    :kil­ly­ou: