>

Ma fammi capire… qual’è il problema?

Ogni tan­to, da una par­te o dal­l’al­tra, scop­pia la pole­mi­ca tra quel­li che cre­do­no e quel­li che non cre­do­no. Non impor­ta a cosa.

UFO, Vita oltre la vita, Dio, Medi­ta­zio­ne, Medi­ci­ne alter­na­ti­ve… qua­lun­que argo­men­to va bene per litigare.

Potrem­mo divi­de­re il pro­ble­ma in due gran­di cate­go­rie: “reli­gio­sa” o “scien­ti­fi­ca e dintorni”.

Quan­do la lite avvie­ne in area reli­gio­sa, di soli­to la fazio­ne che “cre­de” ten­de a far di tut­to per­chè la fazio­ne oppo­sta cam­bi idea.

Quan­do inve­ce si entra in zona “scien­za e din­tor­ni” allo­ra la fac­cen­da si inver­te, ed è la fazio­ne che “non cre­de” che fa di tut­to per­chè quel­li che “cre­do­no” smet­ta­no di farlo.

Per chia­ri­re, basta­no due esempi.

Area reli­gio­sa: i cat­to­li­ci per anni (e tut­to­ra) fan­no di tut­to per “redi­me­re i pec­ca­to­ri” e por­tar­li sul­la ret­ta via. I musul­ma­ni più o meno altrettanto.

Area scien­ti­fi­ca: UFO e din­tor­ni. Chiun­que cre­da che una vita extra­ter­re­stre esi­sta vie­ne con­ti­nua­men­te mas­sa­cra­to a paro­le dal­la fazio­ne scien­ti­fi­ca che con­ti­nua a chie­de­re del­le pro­ve, sal­vo poi con­fu­tar­le tutte.

Ma alla fine, per­chè le per­so­ne non la smet­to­no di cer­ca­re di cam­bia­re la testa al pros­si­mo e non si limi­ta­no alla già tita­ni­ca impre­sa di met­te­re a posto la propria?

Voglio dire: se tut­ti quan­ti cer­cas­si­mo di capi­re cosa c’è di vero nel­l’u­ni­ver­so, sem­pli­ce­men­te appun­to “cer­can­do” e smet­ten­do di fare sup­po­si­zio­ni da soste­ne­re a spa­da trat­ta, non sareb­be un mon­do meraviglioso?

Pen­sa­te: quel­lo che cre­de che gli UFO esi­sta­no che lavo­ra fian­co a fian­co con lo scien­zia­to, non tan­to per tro­var­ne le pro­ve del­l’e­si­sten­za ma pro­prio per capi­re come fun­zio­na la vita nel­l’u­ni­ver­so e come si mani­fe­sta, oppu­re il cat­to­li­co e il musul­ma­no che pre­ga­no assie­me, ognu­no secon­do la pro­pria ritua­li­tà, ma con­sa­pe­vo­li di sta­re rivol­gen­do­si al mede­si­mo Dio. O il misti­co e lo scien­zia­to che, assie­me, cer­ca­no di tro­va­re qual­co­sa di dav­ve­ro rea­le, dav­ve­ro per­ma­nen­te nel­la vita.

Un sogno que­sto, cer­ta­men­te, ma non ci vor­reb­be così tan­to per ren­der­lo rea­le. Baste­reb­be un po’ di buon sen­so e un bri­cio­lo di umil­tà, nel ren­der­si con­to che non sap­pia­mo asso­lu­ta­men­te un caz­zo del­l’u­ni­ver­so in cui vivia­mo e che, soprat­tut­to, sia­mo meno di un bru­fo­lo sul culo del suddetto.

E inve­ce no. L’u­ni­ca cosa che con­ta è pre­va­ri­ca­re, costrin­ge­re, obbli­ga­re l’al­tro a pen­sar­la come noi.

Sen­za com­pren­de­re che, alla fine, alla signo­ra con la fal­ce non glie­ne può fre­gar di meno se ave­vi ragio­ne o no, e quan­do pas­si dal­l’al­tra par­te, tut­te le ragio­ni sva­ni­sco­no, per­chè non te le puoi por­ta­re dietro.

Con­di­vi­di

5 Comments

  1. Blushaft / wfal ha detto:

    …già…se tut­ti cer­cas­si­mo l’u­ni­tà …e rea­liz­zas­si­mo il con­cet­to di separazione.…ci sen­ti­re­mo uni­ti gli uni agli altri…consci del fat­to che la nostra vibra­zio­ne il nostro emo­ti­vo il nostro pen­sie­ro e cuo­re influen­za anche quel­lo del prossimo.…e final­men­te i con­fi­ni e le divi­sio­ni non potreb­be­ro insi­nuar­si con­sci del fat­to che sia­mo un tuttUNO.…e sia­mo con­te­nu­ti tut­ti nel mede­si­mo SPAZIO.…
    Con­te­ni­to­re, e contenuto.…ma cosa cè oltre il contenitore ?
    la stra­da è lunga.…oppure è qui e ora…

  2. Fabio ha detto:

    Splen­di­do Articolo…
    Dav­ve­ro con­di­vi­sbi­le al 1000 % …Gran­de

  3. Baghera ha detto:

    :ham­mer:

  4. maurizio ha detto:

    pra­ti­ca­men­te hai fat­to la stes­sa cosa che tu stes­so hai cri­ti­ca­to. svegliaaaaaaaaaaaaaaaaaa.

    • franz ha detto:

      Non vedo in che modo. Ma ci sono un sac­co di cose che non vedo. Ergo, se vuoi esse­re così gen­ti­le da spie­gar­ti meglio…