>

Scoperta la falsa celiachia: è intolleranza al glutine. Ma ci prendono per il culo?

E si, mi sa pro­prio di si. Leg­ge­te que­sto arti­co­lo sul Mes­sag­ge­ro e capi­re­te subi­to perchè.

In sostan­za han­no deci­so che l’in­tol­le­ran­za al glu­ti­ne (che in alcu­ni casi da’ ori­gi­ne a quel­la serie di con­di­zio­ni chia­ma­te, appun­to, celia­chia), è una malat­tia diver­sa dal­la celia­chia stessa.

Quin­di ades­so par­te tut­ta una nuo­va pro­du­zio­ne di test dia­gno­sti­ci (milio­ni di dol­la­ri alle case far­ma­ceu­ti­che) e, pre­su­mi­bil­men­te, qual­che nuo­va serie di far­ma­ci (altri milio­ni di dol­la­ri alle case far­ma­ceu­ti­che) e, soprat­tut­to, qual­che milio­ne di nuo­vi mala­ti (miliar­di di dol­la­ri alle case farmaceutiche).

Il fat­to è che per risol­ve­re que­sti pro­ble­mi baste­reb­be pian­tar­la di usa­re il glu­ti­ne nel­l’in­du­stria ali­men­ta­re, con la smo­da­ta fre­quen­za con cui vie­ne usa­to oggi.

Il glu­ti­ne infat­ti, dan­no­so per l’es­se­re uma­no e che in mol­ti pro­du­ce distur­bi anche seris­si­mi, si tro­va pra­ti­ca­men­te dap­per­tut­to in quan­to usa­to come addensante.

Quin­di, inve­ce di spen­de­re qual­che milio­ne di dol­la­ri in ricer­ca bota­ni­ca e gene­ti­ca per ricrea­re il fru­men­to che cre­sce­va nel­l’an­ti­co Egit­to (del tut­to pri­vo di glu­ti­ne), meglio spen­der­ne qual­che miliar­do da dare a Big Phar­ma, per crea­re far­ma­ci e test dia­gno­sti­ci del tut­to inu­ti­li per­chè, se non ci fos­se il glu­ti­ne, non ci sareb­be­ro nep­pu­re la celia­chia e l’in­tol­le­ran­za al glu­ti­ne stesso.

Ma sen­za que­sti pro­ble­mi le case far­ma­ceu­ti­che come fareb­be­ro? Devo­no pur cam­pa­re anche loro, no?

Ecco la logi­ca del mon­do in cui viviamo.

E poi qual­cu­no si mera­vi­glia se l’u­ni­ve­ro deci­de di disfar­si del­la raz­za di pidoc­chi idio­ti che sta sul pia­ne­ta Terra?

Con­di­vi­di

1 Comment

  1. Sting ha detto:

    Caro Franz, Cari Lettori,
    la logi­ca è sen­za dub­bio que­sta, MAI eli­mi­na­re la cau­se, ma gua­da­gna­re sul con­trol­lo degli effetti.
    Inqui­na­men­to, salu­te pub­bli­ca, ali­men­ta­zio­ne, tec­no­lo­gie dan­no­se, etc.
    E del resto non so quan­ti, a livel­lo di popo­la­zio­ne, ne sia­no pie­na­men­te con­sa­pe­vo­li, né cre­do sia­no mol­ti a pen­sa­re che i “pro­ble­mi” (eufe­mi­smo iro­ni­co) di que­sti ulti­mi anni, pos­sa­no esse­re in qual­che modo col­le­ga­ti con la scel­ta del­l’U­ni­ver­so di “disfar­si del­la raz­za di pidoc­chi idio­ti che sta sul pia­ne­ta Terra”.
    E’ per que­sto che vedo alta la pro­ba­bi­li­tà che una gros­sa mano­na dal cie­lo ini­zi a spruz­za­re un deu­ma­niz­zan­te.… e risol­va il pro­ble­ma, alla radice.
    Buo­na cena e buo­na visio­ne televisiva… 😈