>

Centrale giapponese rischia di saltare: visto quant’è sicuro il nucleare?

Il Giap­po­ne è pro­fon­da­men­te nei casi­ni per il ter­re­mo­to, ma in real­tà i dan­ni mag­gio­ri sono sta­ti pro­dot­ti dal­lo tsu­na­mi con­se­guen­te che, pur non essen­do enor­me, è sta­to bel­lo tosto. Abba­stan­za da spin­ge­re l’ac­qua ben all’in­ter­no e met­te­re in peri­co­lo diver­si reat­to­ri nucleari.

Il fat­to è che le cen­tra­li nuclea­ri, per quan­to ce la ven­ga­no a rac­con­ta­re non sono sicu­re per nul­la. Il Giap­po­ne è all’a­van­guar­dia con la tec­no­lo­gia anti­si­smi­ca, ma nono­stan­te que­sto Fuku­shi­ma è anda­ta a put­ta­ne alla pri­ma scossa.

Scos­sa for­te, for­tis­si­ma anzi. Ma un ter­re­mo­to non è impre­vi­sto in Giap­po­ne. Le abi­ta­zio­ni, gli edi­fi­ci, sono tut­ti super­strut­tu­ra­ti per resi­ste­re a scos­se come que­sta. Quin­di anche le cen­tra­li nuclea­ri. Eppu­re sono sal­ta­te anche loro.

E’ logi­co pen­sa­re che la stes­sa pru­den­za non ver­reb­be impie­ga­ta in pae­si come l’I­ta­lia dei mam­ma­san­tis­si­ma. Solo che ai ter­re­mo­ti non glie­ne fre­ga un caz­zo di quel­lo che pen­sa la gente.

La pos­si­bi­li­tà di un sisma bel­lo tosto non è così remo­ta da esse­re impos­si­bi­le, anche per una zona con­si­de­ra­ta tel­lu­ri­ca­men­te stabile.

E, come dimo­stra il Giap­po­ne, se oltre al ter­re­mo­to e allo tsu­na­mi, ci si met­te pure un reat­to­re nuclea­re gua­sto, allo­ra sono vera­men­te caz­zi amari.

La tec­no­lo­gia nuclea­re è anco­ra tro­glo­di­ti­ca, nono­stan­te quel­lo che si pos­sa pen­sa­re e, soprat­tut­to, nono­stan­te quel­lo di cui cian­cia­no al governo.

Ave­re cen­tra­li nuclea­ri sul ter­ri­to­rio ita­lia­no è l’er­ro­re più gros­so che si pos­sa fare.

Vedia­mo di ricor­dar­ce­lo, oltre a ricor­da­re al gover­no che tan­to spin­ge sul­l’a­to­mo, fin­gen­do di dimen­ti­ca­re il risul­ta­to di un cer­to referendum.

Con­di­vi­di

2 Comments

  1. Milena ha detto:

    Il pro­fit­to è sem­pre la cosa piu’ impor­tan­te, dopo vie­ne la salu­te e la mor­te di miglia­ia di per­so­ne ignare:
    http://scrivionline.blogspot.com/2011/02/energia-nucleare-i-rischi-e-la-scarsa.html

  2. Sia­mo pre­oc­cu­pa­ti per i dan­ni che il ter­re­mo­to e lo tsu­na­mi pos­so­no aver pro­vo­ca­to agli impian­ti nuclea­ri non­che alle altre indu­strie peri­co­lo­se come le raf­fi­ne­rie di petro­lio e di pro­dot­ti chi­mi­ci.….. Da noti­zie stam­pa appren­dia­mo che sono sta­ti spen­ti ven­ti reat­to­ri nuclea­ri in quat­tro cen­tra­li e che fino­ra non segna­la­to alcun rila­scio di radiazioni.