>

La benzina a 1.6 e il governo non è vero che se ne frega, anzi!

Per for­za: l’I­VA non è in valo­re asso­lu­to, è in per­cen­tua­le. Il 20% di 1,4 è 0,28. Il 20% di 1,6 è 0,32. Sono quei 4 cen­te­si­mi in più che fan­no il gras­so che cola.

Eh si, pro­prio gras­so che cola. Non ho la pos­si­bi­li­tà di fare il cal­co­lo esat­to, ma sono pron­to a scom­met­te­re che quei 4 cen­te­si­mi mol­ti­pli­ca­ti per tut­ti i litri di ben­zi­na con­su­ma­ti dagli ita­lia­ni in que­sti gior­ni cor­ri­spon­do­no più o meno a un tesoro.

Fac­cio nota­re che sul sito del­l’Unio­ne Petro­li­fe­ra Ita­lia­na, stra­na­men­te i dati sta­ti­sti­ci rela­ti­vi al con­su­mo di car­bu­ran­ti in Ita­lia… non sono disponibili!

Comun­que, anche a fare un con­to del­la ser­va c’è da aver pau­ra: pren­dia­mo il par­co cir­co­lan­te ita­lia­no nel 2010, 36 milio­ni di auto.

Ades­so toglia­mo un 20%, per buo­na misu­ra, con­si­de­ra­ti quel­li che usa­no l’au­to in due e quel­li che non la usa­no per lavo­ro. Riman­go­no 29 milio­ni di auto cir­ca. Toglia­mo­ne pure un ter­zo per vari moti­vi (mac­chi­na gua­sta, mez­zi pub­bli­ci, treni).

Riman­go­no 19 milio­ni di auto che giron­zo­la­no per l’I­ta­lia ogni gior­no lavo­ra­ti­vo. Con­si­de­ria­mo una media di 60 km per auto al gior­no tra anda­ta e ritor­no (maga­ri fos­se così!). A una media di con­su­mo di 12 Km con un litro, vuo­le dire 5 litri al gior­no per auto, che mol­ti­pli­ca­to per 19 milio­ni fa 95 milio­ni di litri. Mol­ti­pli­ca­to per i soli 4 cen­te­si­mi in più del­l’I­VA al litro fa 3.800.000 euro in più al gior­no gra­zie a quel­lo stron­zo di Ghed­da­fi, sen­za muo­ve­re un dito. Con tut­ti gli arro­ton­da­men­ti al ribas­so che abbia­mo fat­to, cre­do che si pos­sa equi­pa­ra­re la fac­cen­da tra ben­zi­na e Die­sel.

E nota­re che quei 3.800.000 euro sono il mini­mo del cal­co­lo pos­si­bi­le. La real­tà supe­ra que­sta cifra di gran lun­ga, ovvia­men­te.

Quin­di è vero, al gover­no se ne fre­ga­no… le mani!

Con­di­vi­di

2 Comments

  1. Scipione ha detto:

    innan­zi­tut­to stai cal­co­lan­do l’I­VA come fos­se 20% del prez­zo fina­le ed è sba­glia­to.. il prez­zo fina­le (al con­su­ma­to­re) è: IMPONIBILE + IVA. Se l’I­VA fos­se 20%, allo­ra per sape­re l’am­mon­ta­re del­l’I­VA dal pre­zo fina­le devi mol­ti­pli­ca­re sto prez­zo fina­le per [1+(1/1,2)].
    ma comun­que il car­bu­ran­te non è come una computer.
    Al 21 mar­zo, il prez­zo al net­to del­le impo­ste del­la ben­zi­na era 0,709 euro; ci dob­bia­mo aggiun­ge­re cir­ca 36% di IVA (non 20, ma 36!!!) e l’ac­ci­sa che è fis­sa 0,564. In tota­le, 0,819 euro di tas­se per ave­re 1,527 euro di prez­zo al consumo.
    qua­si 4 milio­ni al gior­no “per quel­lo stron­zo di gad­da­fi” non ci sono pro­prio… e anche se ci fossero.
    Cla­co­lan­do poi quan­to stà spen­den­do l’e­ra­rio per far vola­re gli aerei mili­ta­ri ita­lia­ni (oltre ke il kero­se­ne – che costa di più – si deve tener con­to del costo ora­rio di manu­ten­zio­ne, inden­ni­tà di mis­sio­ne dei pilo­ti, costo ora­ri odi manu­ten­zio­ne degl iar­ma­men­ti mon­ta­ti), met­ti­ci pure le navi…

    Poi non ha comin­cia­to “quel­lo stron­zo di gad­da­fi”, e mol­ta roba che dico­no in tele­vi­sio­ne è inven­ta­ta (coem il bom­bar­da­men­to dei civi­li, smen­ti­ta dai satel­li­ti rus­si – ma nes­su­no lo dice), i ‘ribel­li’ sono in real­tà i Senus­si (set­ta isla­mi­ce, due quin­ti dei libi­ci, il cui mao­met­to è il discen­den­te del re cac­cia­to da gad­da­fi), e pri­ma del­la ‘rvol­ta’ in Libia si sta­va così bene che l’of­fer­ta di lavo­ro era tal­men­te alta da dover impor­ta­re mano­do­pe­ra dall’estero…

    Apprez­zo che ti sei sfor­za­to di quan­ti­fi­ca­re le cifre che si aggi­ra­no sul costo dei carburanti.
    Per­so­nal­men­te cre­do che se toglies­se­ro le acci­se e abbas­sas­se­ro l’I­VA da 36 a 20%, ilc arbu­ran­te coste­reb­be così poco che si ine­sche­re­be­bro dei mec­ca­ni­smi vir­tuo­si (ci sarà più liqui­di­tà per spen­de­re, inve­sti­re, lavo­ra­re… coste­ran­no di meno mol­ti pro­dot­ti anche ali­men­ta­ri…) tan­t’è che oltre che sta­re meglio il popo­lo, entre­reb­be­ro pure più tase all’erario.
    Ma si per­de­reb­be­ro miliar­di toglien­do le acci­se… come cor­pi­re ciò? Sem­pli­ce: abbas­sa­re TUTTE le pen­sio­ni dei poli­ti­ci (depu­ta­ti sena­to­ri mini­stri con­si­glie­ri regio­na­li-pro­vin­cia­li-comu­na­li, sin­da­ci etc.) a 1200 euro (che sono comun­que mooool­to più che le mini­me che pren­do­no lavo­ra­to­ri one­sti pen­sio­na­ti), abbas­sa­re dra­sti­ca­men­te gli sti­pen­di e rim­bor­si ai poli­ti­ci, ed alza­re le tas­se ai poli­ti­ci cor­ren­ti e pen­sio­na­ti, per recu­pe­ra­re i sol­di degli ulti­mi 73 anni.

    • Franz ha detto:

      Sci­pio­ne… sul 20% cal­co­la­to come ho fat­to io pos­so anche dar­ti ragio­ne… ho sba­glia­to. Non saran­no 4 milio­ni di euro al gior­no, ma solo 2. Con­ten­to? Ti ho fat­to anche lo sconto! 🙂
      Per me, al di là di quel­lo che pos­so­no dire i satel­li­ti rus­si (sui qua­li one­sta­men­te non rie­sco a capi­re come si pos­sa ave­re anche un mini­mo di fidu­cia, con­si­de­ra­to l’in­te­res­se Rus­so e Cine­se in Libia, non­che il fat­to che l’u­ni­ca fon­te di que­sta noti­zia è la Pra­v­da che, quan­to ad affi­da­bi­li­tà è pari all’U­ni­tà…) Ghed­da­fi è e rima­ne uno stronzo.
      Sul fat­to che in Libia si stes­se benis­si­mo, mi per­met­to di ave­re i miei dub­bi anche se, come acca­de in qua­lun­que dit­ta­tu­ra, sicu­ra­men­te qual­cu­no che non sta­va male c’era.
      Su tut­to il resto del­le tue pro­po­ste… con­cor­do pie­na­men­te anche se, per quan­to riguar­da la clas­se poli­ti­ca attua­le, i tagli dovreb­be­ro esse­re ben mag­gio­ri per resti­tui­re un mini­mo di digni­tà al nostro pae­se, con­si­de­ra­to il costo astro­no­mi­co del­la suddetta.
      Gra­zie del com­men­to e del pas­sag­gio. Buo­na dome­ni­ca. :bye: