>

Veto europeo sulla fitoterapia. Non ci capisco un cazzo. Mi date una mano?

Non sono riu­sci­to a segui­re esat­ta­men­te que­sta vicen­da, un po’ per man­can­za di tem­po e un po’ per­chè ho scar­sa cono­scen­za dei ter­mi­ni lega­li in lin­gua ingle­se e di leg­gi internazionali.

A quan­to pare al par­la­men­to euro­peo sta­reb­be per pas­sa­re una leg­ge che, stan­do alle voci, vie­te­reb­be l’u­so del­le erbe medi­ci­na­li all’in­ter­no del­l’UE. In altre paro­le addio fito­te­ra­pia. Stan­do ad altre voci sareb­be addi­rit­tu­ra una nega­zio­ne del­le medi­ci­ne alternative.

Ora, io non lo cre­do pos­si­bi­le, ma è vero che dal­le case far­ma­ceu­ti­che e dal par­la­men­to euro­peo, accoz­za­glia non meglio spe­ci­fi­ca­ta di incom­pe­ten­ze, favo­ri­ti­smi e nepo­ti­smi vari, neppure.

Mi date una mano a capir­ci qual­co­sa? Però in modo serio. In altre paro­le, mi ser­ve che qual­cu­no si pren­da la bri­ga di rin­trac­cia­re i docu­men­ti ori­gi­na­li (quel­li veri, non quel­li ripor­ta­ti dal­le varie mail cir­co­lan­ti, che risie­do­no su siti che non han­no nul­la di uffi­cia­le), e che ci capi­sca den­tro qual­co­sa di sensato.

Quin­di, per inten­der­ci, non ser­vo­no ipo­te­si, pare­ri, impres­sio­ni o com­men­ti, per quan­to saga­ci. Mi ser­vo­no tra­du­zio­ni e link rea­li e, se pos­si­bi­le, un qual­che pare­re lega­le se qual­cu­no dei let­to­ri di que­sto blog è in gra­do di esprimerlo.

La diret­ti­va si chia­ma “Euro­pean Direc­ti­ve on Tra­di­tio­nal Her­bal Medi­ci­nal Pro­duc­ts (THMPD)”.

Su Goo­gle non so cosa si tro­vi di rea­le e cosa di inven­ta­to, ma so che non ho il tem­po di fare la cer­ni­ta ini­zia­le e capir­ci qual­co­sa a livel­lo lega­le e rea­le, vale a dire che cosa cavo­lo impli­chi­no dav­ve­ro le even­tua­li dichia­ra­zio­ni all’in­ter­no del­la nor­ma in que­stio­ne. Il silen­zio dei media non mi stu­pi­sce e non assi­cu­ra nien­te di buono.

Se mi date una mano, cre­do che insie­me potre­mo fare un po’ di chia­rez­za rea­le sul­la cosa ed, even­tual­men­te, fare qual­co­sa (sem­pre ammes­so che sia possibile).

Man­da­te tut­to alla mia posta elet­tro­ni­ca (mail@francescoamato.com) o posta­te un com­men­to a que­sto arti­co­lo, come vi fa più como­do. E non pre­oc­cu­pa­te­vi se vie­ne mode­ra­to (cosa nor­ma­le se con­tie­ne due o più link): io lo vedo lo stesso.

Vi rin­gra­zio anti­ci­pa­ta­men­te per ogni contributo.

Con­di­vi­di

8 Comments

  1. Ailinen ha detto:

    Per quel­lo che ho tro­va­to io facen­do la ricer­ca dice pra­ti­ca­men­te che ora ogni vedi­ci­na a base di erbe deve esse­re auto­riz­za­to ed appro­va­to per esse­re com­mer­cia­liz­za­to nel­l’U­nio­ne Euro­pea. Sen­za que­sta auto­riz­za­zio­ne le medi­ci­ne sono con­si­de­ra­te illegali.
    Quel­le medi­ci­ne che non han­no otte­nu­to l’au­to­riz­za­zio­ne pos­so­no rima­ne­re nel mer­ca­to fino al 30 Apri­le di que­st’an­no e poi devo­no otte­ne­re il permesso.
    Le medi­ci­ne che non sono nel mer­ca­to pri­ma del 30 Apri­le 2004 devo­no otte­ne­re la licen­za pri­ma di entra­re nel com­mer­cio nell’Eruropa.
    Ovvia­men­te (mah) devo­no dimo­stra­re l’ef­fet­ti­va effi­ca­cia e la non peri­co­lo­si­tà di que­ste medi­ci­ne: devo­no esse­re in com­mer­cio da alme­no 30 anni al più fuo­ri del­la Comu­ni­tà Euro­pea. Quel­le cadu­te in disu­so, anche se sono sul mer­ca­to da più di 30, potreb­be­ro non otte­ne­re l’autorizzazione.
    C’è poi la divi­sio­ne del­le varie tipo­lo­gie di medicinali:
    – per uso ora­le, per uso ester­no o ina­la­to­rio sono pos­si­bli, quel­le via sirin­ga (non so il ter­mi­ne esat­to) non ver­ran­no autorizzate
    – quel­le medi­ci­ne per cui non ser­ve pre­scri­zio­ne saran­no auto­riz­za­te (non ho capi­to bene sin­ce­ra­men­te que­sto punto)
    – la desti­na­zio­ne d’u­so di un medi­ci­na­le sarà rico­no­sciu­to sola­men­te sul­la base del­la sua sto­ria e/o per pro­prie­tà rico­no­sciu­te alle erbe
    – vita­mi­ne e mine­ra­li pos­so­no esse­re aggiun­te alle cure con erbe a pat­to che il suo uso sia già lega­to a quel­lo del­le erbe
    – I pro­dot­ti a base di erbe medi­ci­na­li rea­liz­za­ti con prin­ci­pi atti­vi iso­la­ti da pian­te non saran­no con­si­de­ra­ti come far­ma­ci a base di erbe e non rice­ve­ran­no un’autorizzazione
    – se tut­ti i pun­ti ver­ran­no sod­di­sfat­ti ci sarà l’autoizzazione

    Non so se ci sia altro, ma ho tro­va­to dav­ve­ro poco…

  2. Blushaft / wfal ha detto:

    Qui si tro­va l’ac­ces­so al dirit­to del­la comu­ni­tà euro­pea in mate­ria di sanità :
    http://eur-lex.europa.eu/it/dossier/dossier_36.htm

    Ho tro­va­to que­sta sen­ten­za in mate­ria di medi­ci­na­li a base di piante:
    Chi voles­se cimen­tar­si in un ulte­rio­re ricer­ca quel­lo sopra ripor­ta­to è il link giusto.

    62007J0088
    Sen­ten­za del­la Cor­te (Pri­ma Sezio­ne) del 5 mar­zo 2009.

    Com­mis­sio­ne del­le Comu­ni­tà euro­pee con­tro Regno di Spagna.

    Artt. 28 CE e 30 CE – Libe­ra cir­co­la­zio­ne del­le mer­ci – Diret­ti­va 2001/83/CE – Pro­dot­ti a base di pian­te medi­ci­na­li – Pro­dot­ti clas­si­fi­ca­ti come medi­ci­na­li – Pro­dot­ti legal­men­te fab­bri­ca­ti o com­mer­cia­liz­za­ti come inte­gra­to­ri ali­men­ta­ri o pro­dot­ti die­te­ti­ci in altri Sta­ti mem­bri – Nozio­ne di “medi­ci­na­le” – Auto­riz­za­zio­ne all’immissione in com­mer­cio – Osta­co­lo – Giu­sti­fi­ca­zio­ne – Sani­tà pub­bli­ca – Tute­la dei con­su­ma­to­ri – Pro­por­zio­na­li­tà – Deci­sio­ne n. 3052/95/CE – Pro­ce­du­ra di infor­ma­zio­ne reci­pro­ca sul­le misu­re nazio­na­li che dero­ga­no al prin­ci­pio del­la libe­ra cir­co­la­zio­ne del­le mer­ci all’interno del­la Comunità.

    Cau­sa C‑88/07.

    rac­col­ta del­la giu­ri­spru­den­za 2009 pagi­na 00000

  3. Blushaft / wfal ha detto:

    Que­sta è la diret­ti­va che cè ora, quel­la che scat­ta il 1 apri­le sarà una imple­men­ta­zio­ne di que­sta ma sin­ce­ra­men­te non l’ho trovata.
    http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=OJ:L:2004:136:0085:0090:IT:PDF

  4. lucia ha detto:

    http://eur-lex.europa.eu/Notice.do?mode=dbl&lang=en&ihmlang=en&lng1=en,it&lng2=bg,cs,da,de,el,en,es,et,fi,fr,hu,it,lt,lv,mt,nl,pl,pt,ro,sk,sl,sv,&val=343606:cs&page=

    In effet­ti Blu­shaft, anche io ho tro­va­to que­sto link (ugua­le al tuo ma con tra­du­zio­ne in ita­lia­no) Fat­to caso alla fir­ma del Pre­si­den­te del Con­si­glio sot­to quel­la del Pre­si­den­te del Par­la­men­to? Con­ti­nuo a cercare…

  5. Baldassare ha detto:

    Nes­su­na Diret­ti­va può toglie­re la Pra­ti­ca Dif­fu­sis­si­ma del­la Fito­te­ra­pia o del­la Medi­ci­na Alter­na­ti­va, ..per­chè?
    Per­chè è un BENE comu­ne e pre­zio­so che appar­tie­ne a Tut­ti quel­li che la voglio­no pra­ti­ca­re e conoscere 🙂
    …cioè, secon­do me è una cosa impen­sa­bi­le, mi fà qua­si ridere 😀

    Sicu­ra­men­te più tol­le­ra­bi­le (e accet­ta­bi­le) pen­sa­re di por­re un con­trol­lo seve­ro sul­la Quan­ti­ta di prin­ci­pi atti­vi mes­si nei nume­ro­si Far­ma­ci fito­te­ra­peu­ti­ci mes­si in ven­di­ta Sot­to­ban­co o nel­le tele­ven­di­te di TV Locali 🙂
    Allo­ra si che il discor­so cam­bia :war­rior:

  6. lucia ha detto:

    ret­ti­fi­co… ho cer­ca­to info sul tipo (Dick Roche) e pare si trat­ti di un par­la­men­ta­re irlan­de­se che nul­la ha a che fare con la mia insi­nua­zio­ne, ma è sin­go­la­re che por­ti un tale cognome.
    In real­tà ho anche dato una velo­cis­si­ma scor­sa al testo e, stan­do a quan­to scrit­to nel testo stes­so, la leg­ge dovreb­be già esse­re in vigo­re dal­la sua pub­bli­ca­zio­ne sul­la Gaz­zet­ta Uffi­cia­le del Par­la­men­to Euro­peo, ossia da apri­le 2004. Non si tro­va una sola fon­te uffi­cia­le che riguar­di la effet­ti­va entra­ta in vigo­re dal 1° apri­le 2011… boh!

  7. Franz ha detto:

    Ok, gra­zie a tut­ti. Anche gra­zie a quel­lo che ho rice­vu­to via email ades­so pos­so anch capir­ci qual­co­sa. Vedia­mo cosa sal­ta fuo­ri. Appe­na rag­giun­ta una con­clu­sio­ne vi fac­cio sapere.

  8. lino ha detto:

    Alcu­ni gior­ni fa ho rice­vu­to que­sta mail da un’a­mi­ca. Te la giro tale e quale.
    Non ho avu­to il tem­po per appro­fon­di­re, ma ci sono pare­ri mol­to discor­di sul­l’ef­fi­ca­cia di que­ste nuo­ve nor­ma­ti­ve, una tra tut­te mi: ha sor­pre­so che dico­no che alcu­ni tra gli ope­ra­to­ri del set­to­re (leg­gi erbo­ri­ste­rie) cono­sco­no que­sto dal 2004 e si sono già adeguati…
    Sono con­fu­so… soprat­tut­to dal “set­to­re libri e scuo­le”, sia­mo già ai roghi? all’inquisizione?

    —Le Limi­ta­zio­ni Euro­pee sul­le Erbe Medicinali—

    La nostra liber­tà di scel­ta su come curar­ci è in gra­ve pericolo.
    Milio­ni di per­so­ne in tut­to il mon­do, in misu­ra cre­scen­te in Europa,
    stan­no uti­liz­zan­do con suc­ces­so rime­di natu­ra­li non solo come mez­zo di
    pre­ven­zio­ne e benes­se­re, ma anche per affron­ta­re pro­ble­mi di salute
    mol­to gra­vi. Pre­sto, se non agia­mo subi­to e in tan­ti, que­sto non sarà
    più pos­si­bi­le. Dal 1 apri­le 2011 tut­te le erbe medi­ci­na­li diventeranno
    pra­ti­ca­men­te ille­ga­li nel­l’U­nio­ne Euro­pea. Diven­te­rà infat­ti operativa
    la Euro­pean Direc­ti­ve on Tra­di­tio­nal Her­bal Medi­ci­nal Products
    (THMPD). Secon­do la diret­ti­va per ave­re la licen­za di ven­di­ta, non
    sarà più suf­fi­cien­te l’at­tua­le pro­ce­du­ra di noti­fi­ca (già labo­rio­sa e
    costo­sa), ma i pro­dot­ti erbo­ri­sti­ci dovran­no rispon­de­re a vari
    requi­si­ti, fra cui:

    - Le erbe devo­no esse­re usa­te alme­no da 15–30 anni all’in­ter­no del­la EU

    - I pro­dot­ti devo­no esse­re sog­get­ti a cri­te­ri di purez­za farmaceutica

    - I pro­dot­ti erbo­ri­sti­ci non devo­no con­te­ne­re signi­fi­ca­ti­vi livel­li di
    mine­ra­li e vita­mi­neUE ha già vota­to una DIRETTIVA riguar­do le
    meto­di­che tera­peu­ti­che alter­na­ti­ve, per cui, dal mese di Apri­le 2011

    SARANNO PROIBITI : Tut­ti i pre­pa­ra­ti fino ad oggi chia­ma­ti INTEGRATORI
    ALIMENTARI.
    SARANNO PROIBITI : Tut­ti gli INSEGNAMENTI DI TUTTE LE METODICHE
    TERAPEUTICHE ALTERNATIVE
    SARANNO CHIUSE: Tut­te le SCUOLE OMEOPATICHE ed altre scuo­le di tera­pie naturali
    SARA’ PROIBITA: Già da que­st’e­sta­te sarà proi­bi­ta LA VENDITA DI LIBRI
    riguar­dan­ti TERAPIE ERBORISTICHE, FITOTERAPICHE E DI OLIGOELEMENTI.

    C’è biso­gno di 35 milio­ni di fir­me per fer­ma­re que­sto DELITTO contro
    la salu­te uma­na e con­tro il DIRITTO DI LIBERA SCELTA TERAPEUTICA:

    http://gaia-health.com/articles301/000315-italian.shtml

    http://www.gaiacichiama.it/2010/09/30/l%E2%80%99industria-farmaceutica-segna-una-grossa-vittoria-le-erbe-medicinali-spariranno-dall%E2%80%99unione-europea/

    Sul­l’o­pe­ra­to di Big Phar­ma, leg­ge­te anche:
    http://www.repubblica.it/esteri/2010/10/06/news/big_pharma-7761955/

    Per un ulte­rio­re appro­fon­di­men­to, que­sto è il link al sito di ANH:
    http://www.anh-europe.org/