>

Questioni pragmatiche… (poco serie, direi)

Davanti ad un risto­ran­te mol­to famo­so, con tan­to di atten­den­te all’in­gres­so, si fer­ma una Ferrari nuo­va fiam­man­te. Il ragaz­zo-uscie­re si avvi­ci­na all’au­to e acco­glie l’uo­mo che ne esce: alto, in otti­ma for­ma, deci­sa­men­te bel­lo e… con un pap­pa­gal­lo Ara sul­la spal­la destra.

L’uomo con­se­gna l’au­to al ragaz­zo, entra nel risto­ran­te e vie­ne fat­to accomodare.

Un came­rie­re si avvi­ci­na per l’ordinazione.

- Buongiorno signo­re, cosa desi­de­ra mangiare? -

- Guardi, non ho mol­to appe­ti­to, un pri­mo leg­ge­ro, una pasta in bian­co. Per il mio pap­pa­gal­lo inve­ce por­ti dop­pia por­zio­ne di tut­ti i pri­mi che ave­te in menu. -

Il came­rie­re, un po’ stu­pi­to, scri­ve comun­que l’ordinazione.

Dopo pochi minu­ti arri­va­no i vari pri­mi e, men­tre l’uo­mo man­gia il suo piat­to in bian­co, il pap­pa­gal­lo spaz­zo­la com­ple­ta­men­te tut­te le portate.

Il came­rie­re si avvi­ci­na e chiede.

- Signore? Gradisce un secondo? -

- Guardi, per me una bistec­ca ai fer­ri mol­to pic­co­la. Per il mio pap­pa­gal­lo inve­ce por­ti tut­ti i secon­di del­la lista! -

Il came­rie­re sem­pre più stu­pi­to, pren­de nota e non dice comun­que una parola.

Arrivano i secon­di e la sce­na si ripe­te; l’uo­mo sten­ta a fini­re il secon­do, men­tre il pap­pa­gal­lo ster­mi­na tut­ti i piat­ti che ven­go­no portati.

Stessa sce­na anche per il dolce.

Al momen­to del con­to però il came­rie­re, al col­mo del­lo stu­po­re e del­la curio­si­tà, sep­pur con mol­ta cor­te­sia, chie­de spie­ga­zio­ni all’uo­mo, che gli risponde:

- E’ mol­to sem­pli­ce. Vede, qual­che tem­po fa, ho tro­va­to in sof­fit­ta una vec­chia lam­pa­da ad olio. L’ho puli­ta con uno strac­cio e… ne è sal­ta­to fuo­ri un genio, che mi ha offer­to di esau­di­re tre desideri.

Io natu­ral­men­te gli ho chie­sto di esse­re ric­co sfon­da­to e di ave­re una salu­te di ferro. -

Il came­rie­re annui­sce, poi lo guar­da e dice:

- Si ma… il tezo desiderio? -

L’uomo, scon­so­la­to, gli risponde:

- E’ lì che è suc­ces­so il casi­no! E’ sul­l’uccel­lo insa­zia­bi­le che non ci sia­mo capiti! -

Condividi

8 Comments

  1. Walter ha detto:

    Forte que­sta! :muah: :muah: :muah:

  2. lucia ha detto:

    :wow: :muah: :muah: :muah:

  3. Baldassare ha detto:

    LOL 😀

  4. Alli ha detto:

    Wa !! :muah:

  5. Donatilla ha detto:

    :muah: :muah: :muah: :muah: :muah:

  6. vito ha detto:

    uccel­lo goloso.…ahahahahah

  7. Giuseppe ha detto:

    Forte! :muah: :muah: :muah:

  8. White Knight ha detto:

    Meno male che non ha chie­sto un “PENE D’ACCIAIO” o ades­so ci sareb­be un X‑MAN in più!!! :fin­ger: