>

I Sussurri del Lama – La dolcezza della Via

Il dol­ce, come l’a­ma­ro, sono sapo­ri tipi­ci del cuo­re. Cer­ca­re la pro­pria essen­za bud­d­hi­ca non deve far pen­sa­re a sof­fe­ren­za, pesan­tez­za e gre­vi­tà ma, al con­tra­rio, a pia­ce­re, leg­ge­rez­za e soa­ve dolcezza.

La Via di chi cer­ca il pro­prio se’ non è sem­pre faci­le, cer­to, e nep­pu­re costi­tui­ta solo da gio­ia. Que­sta è la carat­te­ri­sti­ca del­la vita, i cui flus­si e riflus­si sono rego­la­ti dal kar­ma, ma anche da leg­gi che non riguar­da­no spe­ci­fi­ca­men­te cia­scu­no di noi.

Acci­den­ti, even­ti lega­ti al kar­ma del­la raz­za, coin­vol­go­no anche indi­vi­dui che non han­no un vero e pro­prio debi­to personale.

Ma, ugual­men­te, per­cor­ren­do la Via, quel­lo che ho sem­pre tro­va­to è sta­ta una sen­sa­zio­ne di immen­sa dolcezza.

Una carez­za con­ti­nua, nel­l’im­mer­ger­mi nel cuo­re e nel per­ma­ne­re in quel­l’u­ni­ver­so azzur­ro e blu. Un pas­so dopo l’al­tro, un respi­ro dopo l’al­tro. Il sor­ge­re del sole dopo la not­te e un bat­ti­to del cuo­re dopo l’altro.

E sem­pre, die­tro tut­to que­sto, l’on­ni­pre­sen­za del mio San­to Mae­stro, che non ho mai dovu­to pre­ga­re per­chè fos­se lì, in ogni istan­te, pre­sen­te fisi­ca­men­te o no, al mio fian­co nel percorso.

Ricor­do che quan­do man­cò, spe­ri­men­tai comun­que, ben­che fos­si con­sa­pe­vo­le in modo pro­fon­do del­l’il­lu­so­rie­tà del­la mor­te fisi­ca, un disa­gio dovu­to alla pau­ra di rime­ne­re solo.

Ma poi, subi­to dopo, ricor­dai pro­prio le Sue paro­le, det­te in un’al­ba geli­da, in cui il sole face­va dav­ve­ro fati­ca a far­si stra­da tra le neb­bie che cir­con­da­va­no il monastero.

- Esser soli, que­sto è il segre­to. Il sole illu­mi­na sen­za dif­fe­ren­za, splen­de per chiun­que. Se allo­ra tu vor­rai dav­ve­ro esse­re d’a­iu­to, cer­ca il sole al tuo inter­no. Per­chè con il sole tu potrai riscal­da­re chiun­que avrà la for­tu­na di esser­ti vicino.

Come un sole, potrai dare calo­re a chiun­que ne abbia biso­gno. E come un sole, rimar­rai sospe­so nel cie­lo, intoc­ca­to, sem­pre pre­sen­te anche quan­do le nubi del­la vita ti ren­de­ran­no invisibile.

Sem­pre lì, anche duran­te la not­te più fon­da, sem­pli­ce­men­te in atte­sa del tuo tem­po per sor­ge­re e risorgere.

E non disprez­ze­rai nul­la, poi­chè tut­ta la mate­ria riflet­te­rà la tua luce.

Una luce uni­ca, che non ne pre­ve­de altre.

Ricor­da­ti T. Esi­ste un’u­ni­ca Luce: la Luce di Dio.-

Quel­lo che fu il mio rap­por­to con que­sto esse­re mera­vi­glio­so, rap­por­to che con­ti­nua sem­pre den­tro il mio cuo­re, mi por­tò lun­go le miste­rio­se vie del­la Ricer­ca Inte­rio­re e mi accom­pa­gna tut­t’o­ra, men­tre scri­vo que­ste paro­le, nel­la spe­ran­za, viva e lumi­no­sa, che la ricer­ca por­ti anche chi leg­ge per le stes­se vie, lun­go un sen­tie­ro del cuo­re che trac­cia sem­pre una linea di luce tra noi e chi, da sem­pre, inon­da di Luce e Amo­re la nostra vita.

Con­di­vi­di

6 Comments

  1. francesco ha detto:

    Gra­zie per que­ste paro­le, dav­ve­ro bel­le – spe­cial­men­te in que­sto perio­do del sol­sti­zio mi sem­bra­no pro­prio adeguate!

  2. Ailinen ha detto:

    Thanks a lot Lama T.
    The words are won­der­ful, and they touch the deep insi­de of the heart…

  3. lucia ha detto:

    E’ la dol­cez­za stes­sa a per­va­de­re ogni sin­go­la paro­la di que­sto scrit­to che è un atto di Amo­re per tut­ti colo­ro che voglio­no coglier­ne l’in­fi­ni­ta com­pas­sio­ne e con­di­vi­sio­ne. Grazie.

  4. Donatilla ha detto:

    Gra­zie Lama T. ogni tuo scrit­to por­ta al cuo­re …si coglie oltre alla pro­fon­di­tà del con­te­nu­to, calore.…compassione..

  5. Valeria ha detto:

    Leg­gen­do ho sen­ti­to un bri­vi­do per­cor­re­re tut­ta la schie­na e ogni ten­sio­ne scio­glier­si. Cer­ca­re il sole al pro­prio inter­no… La Luce di Dio… Sublime…
    Gra­zie Lama T

  6. Luna ha detto:

    Caro Lama T. mi ha sem­pre col­pi­to e scos­so la dol­cez­za con cui scri­vi a noi del tuo Mae­stro e di ciò che ti ha inse­gna­to. Grazie.
    E gra­zie per paro­le di que­sto post: un rag­gio di sole tie­pi­do in un gior­no freddo.

    Luna