>

Vaccino antinfluenzale: lo strano silenzio.

Mai come que­st’an­no c’è sta­to un silen­zio così este­so da par­te degli orga­ni di infor­ma­zio­ne sul­le vac­ci­na­zio­ni anti­in­fluen­za­li. La cosa mi è oltre­mo­do sospet­ta. I vac­ci­ni li han­no comun­que ero­ga­ti ma, cosa dav­ve­ro stra­na, in silenzio.

Que­sto, insie­me al fat­to che nel vac­ci­no di que­st’an­no pare sia sta­to aggiun­to anche quel­lo fami­ge­ra­to ed inu­ti­le (oltre che sospet­to di esse­re dan­no­so) con­tro l’H1N1, mi fa sor­ge­re un sano dub­bio: han­no solo tenu­to con­to del­la gran figu­ra di mer­da fat­ta nel­lo scor­so anno o ne han­no com­bi­na­ta qual­cu­na del­le loro?

No, per­chè a ben pen­sar­ci, mi chie­do che fine faran­no o han­no fat­to le miglia­ia di dosi di vac­ci­no con­tro la sui­na che, alme­no in teo­ria, dovreb­be­ro gia­ce­re da qual­che par­te in depo­si­to oppu­re esse­re sta­te distrut­te in quan­to scadute.

One­sta­men­te sono due dub­bi che non mi pia­ce ave­re, spe­cial­men­te in contemporanea.

Con­di­vi­di