>

Amazon ritira il manuale del pedofilo. E perchè l’hanno pubblicato?

Vera­men­te un segno di que­sti tem­pi… voglia­mo dir­lo? Ma si, dicia­mo­lo: di merda!

Ama­zon pub­bli­ca un libro dal tito­lo “Il manua­le del pedo­fi­lo”. Poi si sca­te­na un infer­no di cri­ti­che da par­te del pub­bli­co e il colos­so deci­de di ren­der­ne impos­si­bi­le l’acquisto.

Di fron­te alle com­pren­si­bi­li cri­ti­che, Ama­zon si difen­de die­tro un (è il caso di dir­lo: osce­no!) “Noi non cen­su­ria­mo nessuno”.

Poi leg­gi l’ar­ti­co­lo e sco­pri che il libro incri­mi­na­to è uno di quel­li pub­bli­ca­ti a spe­se del­l’au­to­re, con divi­sio­ne fif­ty-fif­ty dei profitti.

Ergo si dedu­ce che Ama­zon, pur di incas­sa­re i sol­di paga­ti dal­l’au­to­re e la seguen­te mez­za sul­le ven­di­te, è pas­sa­ta sopra qua­lun­que prin­ci­pio eti­co, mora­le, civi­le o anche sem­pli­ce­men­te uma­no, accet­tan­do per dena­ro di pub­bli­ca­re un libro che fareb­be ribal­ta­re nel­la fos­sa anche Guten­berg, il cui con­te­nu­to, a quan­to affer­ma­no i vari arti­co­li in rete, sem­pli­ce­men­te inneg­gia all’in­no­cen­za di que­gli schi­fo­si abo­mi­nii che sono i pedo­fi­li, offren­do anche con­si­gli su come evi­ta­re di incor­re­re nel­le san­zio­ni pre­vi­ste dal­la legge.

Dopo­di­che si nascon­de die­tro il para­ven­to di quell­li che non voglio­no cen­su­ra­re nessuno.

Il dio dena­ro che si fa difen­de­re dal buo­ni­smo di merda.

Gran bel­la accop­pia­ta, non c’è che dire!

Con­di­vi­di

9 Comments

  1. Ailinen ha detto:

    Ma stia­mo scher­zan­do? Ora per i sol­di pub­bli­ca­no anche i video? Ma che schi­fo. Io met­te­rei in gale­ra sia chi l’ha scrit­to che chi l’ha pub­bli­ca­to… è__é

  2. Blushaft / wfal ha detto:

    …maga­ri è solo un giro di pub­bli­ci­tà, nega­ti­va, ma che fa par­la­re di se.….tipo le foto­gra­fie di Oli­vie­ro Tosca­ni per Benetton.…fanno il botto.…e poi san­no che dovran­no riti­ra­re tutto.…però il pas­sag­gio in tut­ti i media cè stato.….
    o maga­ri che ne sap­pia­mo, chi ha det­to si alla pub­bli­ca­zio­ne con­di­vi­de quel­le inclinazioni.…

    • Ailinen ha detto:

      Però l’ha pub­bli­ca­to. Un edi­to­re serio (anche a paga­men­to) non dovreb­be pub­bl­cia­re spaz­za­tu­ra del gene­re, come se la pedo­fi­lia fos­se una cosa normale.
      Fos­se sta­to un libro sul feno­me­no pos­so capi­re, ma non uno schi­fo così.
      Oli­vie­ro Tosca­ni e que­sto schi­fo­so libro sono due cose dia­me­tral­men­te oppo­ste. Oli­vie­ro Tosca­ni ha fat­to foto che dovreb­be­ro fare pen­sa­re alle per­so­ne, que­sto schi­fo­so libro è un inneg­gia­men­to a qual­co­sa di abberrante.

  3. vito ha detto:

    ormai sul­la ter­ra vige solo la leg­ge del dena­ro.… tu paghi…allora puoi!!! un vero schi­fo per la digni­tà di gen­te con valo­ri come: rispet­to, fami­glia, pace!! tut­to que­sto va but­ta­to let­te­ral­men­te nel ces­so per qua­dra­re i ren­di­con­ti tri­me­stra­li di gran­di aziende…

  4. fred ha detto:

    Pur non sor­pren­den­do­mi più di nul­la (per via dei capel­li gri­gi che tan­to han­no gia visto e udi­to) resto disgu­sta­to, mise­ra­men­te pie­ga­to su me stes­so! La dia­bo­li­ca affer­ma­zio­ne che “si trat­ta di una gui­da” in quan­to, tut­to som­ma­to, il pedo­fi­lo ama i bam­bi­ni… mi impo­ne una sola doman­da: ma tu ti sen­ti in dirit­to di vio­la­re tut­to ciò che ami?
    Salu­ti :unbe­lie­ve:

  5. Donatilla ha detto:

    …tut­to ciò mi fa vomitare.…
    Evvi­va la sem­pli­ci­tà e il sor­ri­so di quel­le per­so­ne che non han­no nul­la o poco di beni mate­ria­li, ma sono ric­chis­si­mi di sen­ti­men­to e di amore…

  6. Mr Korn Flakes ha detto:

    Da quan­to ho let­to il libro è sta­to ven­du­to una sola vol­ta, quin­di a pole­miz­za­re è gen­te che non sa cosa ci sia scrit­to. Io non mi espri­mo cir­ca il con­te­nu­to del libro per un sem­pli­ce moti­vo: non l’ho letto!

  7. Luna ha detto:

    Nem­me­no io l’ho let­to, ma viste le argo­men­ta­zio­ni del suo auto­re sicu­ra­men­te non par­la di giar­di­nag­gio… ‑_-

    • Mr Korn Flakes ha detto:

      Sì, d’ac­cor­do, ma biso­gna vede­re esat­ta­men­te cos’­ha scrit­to e come l’ha scrit­to. Sia Dra­cu­la che Twi­light par­la­no di vam­pi­ri, ma fra un libro e l’al­tro c’è un abis­so. Se si limi­ta ad inci­ta­re la pedo­fi­lia il disgu­sto è legit­ti­mo, se inve­ce rac­con­ta il pro­ble­ma dal pun­to di vista del pedo­fi­lo può anche esse­re inte­res­san­te. Tut­to ciò che abbia­mo sono un paio di fra­si estra­po­la­te, direi che non basta.