>

E l’iPhone censurerà gli SMS

Ecco­la qui l’en­ne­si­ma por­ca­ta di Ste­ve Jobs: Apple sta per bre­vet­ta­re un soft­ware per cen­su­ra­re gli SMS in arri­vo e in par­ten­za da un cel­lu­la­re iPhone.

La tec­no­lo­gia con cui vor­reb­be ele­var­si a cen­so­re (ma vi ren­de­te con­to?) del­le comu­ni­ca­zio­ni sui “suoi” mer­da­fo­ni­ni non è anco­ra chia­ra, ma è evi­den­te che si trat­te­rà di un’a­na­li­si seman­ti­ca del testo, con dia­lo­go diret­to con un server.

Ser­ver che deci­de­rà se quel­lo che dice una per­so­na in pos­ses­so di un iPho­ne è degno o no di esse­re tra­smes­so al desti­na­ta­rio (o rice­vu­to da questo).

E così, con la scu­sa di evi­ta­re che gli ado­le­scen­ti si scam­bi­no mes­sag­gi por­cel­li, Ste­ve Jobs ripar­te con la sua cro­cia­ta mora­liz­za­tri­ce per con­trol­la­re lui quel­lo che il mon­do può o non può dire, fare, guar­da­re… mi sa che il suo model­lo dev’es­se­re il sena­to­re McCarthy!

Vi pia­ce anco­ra il vostro iPhone?

Con­ten­ti voi…

Con­di­vi­di

11 Comments

  1. Luna ha detto:

    Buon gior­no Franz :bye:
    Ma cosa impor­ta a Ste­ve Jobs se gli ado­le­scen­ti si man­da­no mes­sag­gi por­cel­li… cos’è, si insoz­za­no for­se i suoi “puri” telefonini?
    Per quan­to mi riguar­da può scor­dar­si che gli rega­li i miei sol­di per una robac­cia del genere.

    Ps: sarà mica la rein­car­na­zio­ne di Cato­ne il Cen­so­re? :prrr:

  2. Sciuscia ha detto:

    Tan­to gli SMS non arri­va­no comun­que, che non prende…

  3. Pirata ha detto:

    Sono d’ac­cor­do con te su jobs.
    Sono due anni che uso un’i­pho­ne e mi sono sem­pre tro­va­to bene. Secon­do me jobs, con l’in­ven­zio­ne del­l’i­pho­ne, si è supe­ra­to: non è det­to che se uno è una testa di caz­zo, lo sia anke il figlio…
    Ciao Franz !

  4. Mr Korn Flakes ha detto:

    Ave­te frain­te­so la notizia.
    Il fil­tro sarà appli­ca­bi­le o meno dal­l’u­ten­te, quin­di chi non lo vuo­le non lo atti­va; infat­ti vie­ne para­go­na­to al Paren­tal Con­trol (atti­va­bi­le o no). E’ pen­sa­to per i geni­to­ri che non voglio­no che i pro­pri figli scri­va­no o leg­ga­no roba oscena.
    Il pia­no del­la discus­sio­ne andreb­be quin­di spo­sta­to sui geni­to­ri che cre­do­no di poter cre­sce­re dei bambini/ragazzi in una cam­pa­na di vetro.
    Det­to que­sto, una fun­zio­ne “in più” non mi crea pro­ble­mi, a pat­to, appun­to di poter­la atti­va­re solo su mia volon­tà; a me comun­que basta e avan­za un cel­lu­la­re che chia­mi, invii sms ed abbia una rubri­ca. Di tut­to il resto non so che farmene.

  5. Pirata ha detto:

    inol­tre tro­vo che a te Franz, un iph­noe sareb­be uti­le per­ké, ad esem­pio, potre­sti con­trol­la­re il blog ovun­que ti trovi…

  6. Pirata ha detto:

    che caz­z’è l’Android ?

    • franz ha detto:

      E’ il siste­ma ope­ra­ti­vo con­cor­ren­te di IOS (quel­lo del­l’i­Pho­ne per inten­der­ci). Lo usa­no tut­ti gli smart­pho­ne di ulti­ma gene­ra­zio­ne tran­ne iPho­ne e Nokia.
      Pra­ti­ca­men­te fa tut­to quel­lo che fa IOS, ma lo fa meglio, più velo­ce­men­te e, soprat­tut­to, i tele­fo­ni che lo usa­no costa­no al mas­si­mo 500 euro con­tro i 700 del­l’i­Pho­ne 4. Tele­fo­ni che FUNZIONANO, non hano pro­ble­mi di anten­na, non si rom­po­no con la faci­li­tà di iPho­ne (che è risul­ta­to fra­gi­lis­si­mo, soprat­tut­to nel display) e non pre­ten­do­no di deci­de­re loro quel­lo che l’u­ten­te può o non può fare.

  7. White Knight ha detto:

    La tec­no­lo­gia ha offer­to all’U­ma­ni­tà “nuo­ve pos­si­bi­li­tà” ciò è indubbio!!!
    Di con­se­guen­za ha cam­bia­to alcu­ni aspet­ti del vive­re quo­ti­dia­no, ergo risul­ta dif­fi­ci­le, ma non impos­si­bi­le, fare a meno di un cel­lu­la­re spe­cie in occi­den­te per ovvie ragio­ni di praticità.
    Dun­que ben ven­ga il poter tele­fo­na­re o invia­re mes­sag­gi d’o­vun­que ci si tro­vi ed in qua­lun­que momento.
    Det­to ciò non con­ce­pi­sco il fat­to di tra­sfor­ma­re un sem­pli­ce “comu­ni­ca­to­re” (ave­te pre­sen­te Star Trek:“Kirk a Enter­pri­se mi rice­ve Sulu?, mi aiu­ti sono sulu come un canu!!!” :muah: bat­tu­ta a par­te) in un “OGGETTO di CULTO di MASSA”!!!
    Un sem­pli­ce tele­fo­no cel­lu­la­re che chia­ma ed invia mes­sag­gi ed ha una rubri­ca è più che suf­fi­cien­te, tut­to quan­to il resto è del tut­to super­fluo o qua­si (ad esem­pio il navi­ga­to­re è anche uti­le, ma non indispensabile).
    Se il tan­to “caro” (a Franz) Ste­ve Jobs ha fat­to sol­di a pala­te lo deve solo ed uni­ca­men­te al fat­to che milio­ni di indi­vi­dui “incon­sa­pe­vo­li” per “SENTIRSI VIVI” devo­no “CORRERE DIETRO AL VENTO” (si chia­mi: I‑Phone, E‑book, Tu mi stu­fi Ciril­lo, Par­ti giu­sto Pir­la o quant’altro)oltretutto sen­za riu­sci­re ad acchiapparlo!!!
    Pro­prio per que­sto le per­so­ne dovreb­be­ro come dice­va il buon vec­chio Miya­mo­to Musa­shi (sape­te no il tizio del­la sto­ria del “remo”):“Impara a distin­gue­re il “GUADAGNO” dal­la “PERDITA” nel­le cose del mondo!!!”.
    Mica fes­so… :war­rior:
    PS: Sul fat­to del­la “cen­su­ra” mi tro­vo per­fet­ta­men­te d’ac­cor­do, rite­nen­do­la una for­ma di “ipo­cri­sia” se inte­sa come mez­zo per EDUCARE i gio­va­ni o pre­ser­var­li da “osce­ni­tà” (di natu­ra ses­sua­le maga­ri) see.…
    Con­clu­do con una bat­tu­ta der miti­co MONNEZZA:” A ste­ve coso, ma vedi de anna a vaf­fan­cu­lo!!!”. :fin­ger: