>

Sibutramina: ritirata dal mercato Americano per rischio infarto

Un far­ma­co di cui ave­vo già par­la­to, la Sibu­tra­mi­na, final­men­te è sta­to riti­ra­to dal mer­ca­to ame­ri­ca­no dal­l’a­zien­da pro­dut­tri­ce, la Abbott.

Il prin­ci­pio atti­vo in que­stio­ne, alla base di far­ma­ci come Meri­dia, è sta­to rico­no­sciu­to come cau­sa di un serio aumen­to di rischio per infar­ti e pro­ble­mi car­dio­va­sco­la­ri gravi,

E un’al­tra schi­fez­za ci lascia.

Pec­ca­to che per una che se ne va, alme­no die­ci nuo­ve entra­no sul mercato.

Con­di­vi­di

8 Comments

  1. Donatilla ha detto:

    Gra­zie Franz del­le pre­zio­se informazioni…

  2. White Knight ha detto:

    Ades­so mi spie­go per­ché in occi­den­te c’è la più alta inci­den­za di mor­ti per cri­si car­dia­che; e dire che il CUORE è con­si­de­ra­to da sem­pre il più FORTE e RESISTENTE degli orga­ni del cor­po uma­no… mah… :ham­mer:

    • Davide ha detto:

      L’i­gno­ran­za e’ pro­prio una brut­ta bestia…
      Il fat­to che in occi­den­te ci sia un alta inci­den­za di mor­ti per even­ti vasco­la­ri non ha nul­la a che vede­re con que­sto far­ma­co che e’ usa­to (a vol­te) nel­la tera­pia dell’obesita’ (sog­get­ti come e’ noto gia’ gra­ve­men­te a rischio infarto/ictus).
      E poi che il “CUORE è con­si­de­ra­to da sem­pre il più FORTE e RESISTENTE degli orga­ni del cor­po uma­no”? Cosa vuol dire? Piu’ for­te a fare cosa? Piu’ resi­sten­te in qua­le con­di­zio­ne? Que­sta fra­se ha un sen­so che mi sfugge?

      • White Knight ha detto:

        Mi rife­ri­vo alla con­ce­zio­ne del­la “Medi­ci­na Tra­di­zio­na­le” (nota anche come medi­ci­na OLISTICA).
        Dun­que da un pun­to di vista “SOTTILE” ed “ENERGETICO” più che mate­ria­le, ma non solo.
        Ad ogni modo se il far­ma­co è sta­to riti­ra­to dal mer­ca­to una ragio­ne ci sarà… maga­ri non era poi così “EFFICACE”!!! :war­rior:

        • Davide ha detto:

          Potre­sti chia­ri­re “da un pun­to di vista sot­ti­le ed ener­ge­ti­co, MA NON SOLO”. Io ho sem­pre cre­du­to che fos­se­ro il cer­vel­lo e il pan­creas (che e’ da sem­pre con­si­de­ra­to un esten­sio­ne del cer­vel­lo) ad esse­re gli orga­ni piu’ for­ti da un pun­to di vista sottile.
          Grazie

          • White Knight ha detto:

            Entra­re in tut­ti i det­ta­gli richie­de­reb­be trop­po spa­zio, ma pos­so dir­ti che per la Medi­ci­na Tra­di­zio­na­le il “cor­po fisi­co” ha valo­re solo in quan­to “STRUMENTO DI LETTURA” ne con­se­gue che la cura pri­ma e la gua­ri­gio­ne poi sono il risul­ta­to del­l’in­te­ra­zio­ne tra il rime­dio ed i “Cor­pi Sot­ti­li o Ener­ge­ti­ci” che pro­du­co­no la gua­ri­gio­ne come “EFFETTO a CASCATA”, in vir­tù del­la rela­zio­ne tra le “GERARCHIE” esi­sten­ti tra i vari livel­li dei “CORPI SOTTILI”. Esem­pio: se si rie­qui­li­bra il Cor­po Cau­sa­le di rifles­so gua­ri­sce anche quel­lo Fisico.
            Spe­ro sia un po più chia­ro diver­sa­men­te ti sug­ge­ri­sco di con­sul­ta­re il sito: http://www.valeriosanfo.it
            ciao! :bye:

  3. Barbara ha detto:

    Buon­gior­no, ho 52 anni e a par­te un epi­so­dio di ano­res­sia cir­ca 15 anni fa, sono sem­pre sta­ta dicia­mo “ben mes­sa”, il pro­ble­ma si è aggra­va­to 3 anni fa quan­do andai in menopausa.
    Fac­cio pre­sen­te che sot­to con­trol­lo psi­chia­tri­co pren­do pro­zac lyry­ca e xanax da anni ma nel giro di un anno ho pre­so ‚sen­za cam­bia­re il mio tipo di ali­men­ta­zio­ne. 15 kg. Ho pro­va­to anche a non man­gia­re per gior­ni e non sono cala­ta nem­me­no un etto, quin­di ho ini­zia­to a leg­ge­re di tut­ti que­sti far­ma­ci magi­ci che fan­no dima­gri­re ben sapen­do che fan­no solo male. Mi è capi­ta­to ora di tro­va­re il tuo blog e mol­to velo­ce­men­te ti ho volu­to rac­con­ta­re una pic­co­la par­te del­la mia vita. Ma dun­que oltre a segui­re un’a­li­men­ta­zio­ne sana, non man­gia­re fuo­ri pasto e facen­do poco movi­men­to come pri­ma (ora mi sono mes­sa anche a cam­mi­na­re velo­ce­men­te), nul­la cam­bia. In cosa sba­glio? Gli esa­mi ormo­na­li sono per­fet­ti …che cosa mi impe­di­sce di cala­re di peso, secon­do la tua esperienza-
    Gra­zie mille
    Saluti

    • Franz ha detto:

      Non ne ho idea, non sono uno spe­cia­li­sta. Al mas­si­mo ti pos­so dire per espe­rien­za per­so­na­le che con l’a­van­za­re del­l’e­tà il meta­bo­li­smo ral­len­ta e diven­ta più dif­fi­ci­le dima­gri­re ma non pos­so in nes­sun modo sape­re se sia il tuo caso oppu­re no. Ti con­si­glio di rivol­ger­ti ad un buon die­to­lo­go pro­fes­sio­ni­sta che potrà inda­ga­re su tut­ti gli aspet­ti e pos­si­bil­men­te tro­va­re il ban­do­lo del­la matassa.
      Mi spia­ce non poter fare di più.