>

E anche Sandra Mondaini se n’è andata…

Prevedibile, annun­cia­ta, avve­nu­ta. Quando pas­si con una per­so­na più di 50 anni del­la tua vita, quan­do quel­la se ne va, crea un tale vuo­to che soprav­vi­ve­re diven­ta impossibile.

Qui par­lia­mo di un rap­por­to tra due per­so­ne che, per mez­zo seco­lo, han­no con­di­vi­so not­ti, pen­sie­ri e lavo­ro. Non esi­ste­va­no più due spa­zi di espe­rien­za distin­ti ma uno solo, crea­to dal­l’u­nio­ne di entrambi.

Con la mor­te di Raimondo Vianello, lo spa­zio che si era crea­to è venu­to a man­ca­re. Impossibile sosti­tuir­lo, impos­si­bi­le riem­pi­re il vuo­to che si è crea­to; impos­si­bi­le allon­ta­nar­se­ne per­chè quel­lo spa­zio pri­ma e quel vuo­to poi, era­no tut­to l’universo.

Sandra Mondaini era una del­le ulti­me ico­ne di un’e­ra che non esi­ste più. Un modo di fare tele­vi­sio­ne che non è così distan­te dal tea­tro e nep­pu­re dal­la vita quotidiana.

Un umo­ri­smo sot­ti­le e raf­fi­na­to, che non abbi­so­gna di vol­ga­ri­tà o ecces­si per esse­re efficace.

Un per­so­nag­gio cen­tra­to come Sbirulino, come d’al­tron­de altri del­la stes­sa epo­ca (il mago Zurlì, per fare un esem­pio) han­no lascia­to un segno inde­le­bi­le, com­pli­ce anche il con­te­sto socia­le in cui si sono svi­lup­pa­ti, che dif­fi­cil­men­te si vedrà ancora.

I per­so­nag­gi che oggi toc­ca­no l’im­ma­gi­na­rio han­no vita bre­ve, vit­ti­me anch’es­si del­la stes­sa obso­le­scen­za pia­ni­fi­ca­ta di qua­lun­que altro mez­zo materiale.

Ai tem­pi di Sandra e Raimondo non era di cer­to così; i per­so­nag­gi, come gli uten­si­li e gli elet­tro­do­me­sti­ci o le auto, era­no fat­ti per dura­re per­chè il mer­ca­to del debi­to non esi­ste­va ancora.

Sandra Mondaini non pote­va andar­se­ne diversamente.

Condividi

3 Comments

  1. Donatilla ha detto:

    E’vero era­no mol­to uni­ti nel­la vita e se ne sono anda­ti qua­si insieme…

  2. Superion ha detto:

    D’altronde for­se è meglio così… Magari ades­so faran­no “Casa Vianello” dal­l’al­tra parte… 😉