>

La “non responsabilità” nel lasciarsi amare

Una del­le cose più dif­fi­ci­li, per mol­ti, è quel­la di saper accet­ta­re un dono.

Nel caso in cui il sud­det­to dono non abbia carat­te­ri­sti­che mate­ria­li ma si trat­ti “sem­pli­ce­men­te” di un sen­ti­men­to come l’a­mo­re, scat­ta­no mec­ca­ni­smi dav­ve­ro assur­di, se ben visti.

Esse­re ama­ti, per la mag­gior par­te del­le per­so­ne, impli­ca ave­re una respon­sa­bi­li­tà nei con­fron­ti di chi le ama. Per la pre­ci­sio­ne, la respon­sa­bi­li­tà di dover ricam­bia­re il sentimento.

D’al­tro can­to, da par­te di chi ama, vi è qua­si sem­pre que­sta aspet­ta­ti­va, ovve­ro quel­la di esse­re ricambiati.

Ecco che allo­ra qual­sia­si for­ma di rap­por­to amo­ro­so diven­ta un tale casi­no che il più del­le vol­te non rie­sce nep­pu­re a decollare.

Ama­re non impli­ca per for­za esse­re ricam­bia­ti. Ama­re è ama­re, pun­to. Chia­ro che quan­do il sud­det­to amo­re è basa­to qua­si esclu­si­va­men­te su un’at­tra­zio­ne fisi­ca o momen­ta­nea, quan­do det­ta attra­zio­ne non sia reci­pro­ca allo­ra casca dav­ve­ro l’a­si­no, come si suol dire.

Ma l’at­to di ama­re, non neces­si­ta di esse­re ricam­bia­to, o quan­to­me­no non cre­do dovreb­be. Pos­so ama­re una per­so­na anche se quel­la non ricam­bia, anche se per quel­la per­so­na io sono peg­gio del­l’uo­mo nero.

Ama­re è un atto auto­con­clu­si­vo, auto­con­te­nen­te­si. Quan­do si pre­ten­de che un amo­re sia ricam­bia­to allo­ra occor­re dav­ve­ro inter­ro­gar­si sul­la pro­fon­di­tà e la qua­li­tà di quel sentimento.

Il rap­por­to tra due per­so­ne, quel­lo che potreb­be sca­tu­ri­re da un amo­re reci­pro­co, quel­lo si che neces­si­ta appun­to di reci­pro­ci­tà di sen­ti­men­to, altri­men­ti il rap­por­to divie­ne impos­si­bi­le, ma l’a­mo­re in se’… no.

Per mol­te per­so­ne anche solo il sape­re di esse­re ama­te da qual­cu­no ver­so cui non pro­va­no pari sen­ti­men­to, diven­ta fon­te di fasti­dio. Que­sto acca­de per­chè si pen­sa che l’a­mo­re deb­ba per for­za esse­re ricambiato.

Ma è fal­so! Un con­cet­to che deri­va esclu­si­va­men­te dal­la con­ce­zio­ne mora­li­sti­ca e cat­to­li­ca che abbia­mo del­l’a­mo­re. Se qual­cu­no ci ama, ci sen­tia­mo imme­dia­ta­men­te in col­pa se inve­ce a noi di quel­la per­so­na non fre­ga nulla.

E’ pro­prio que­sto sen­so di col­pa, que­sta respon­sa­bi­li­tà che si ritie­ne di ave­re ma cui in real­tà non ci obbli­ga nes­su­no, ad impe­di­re spes­so, para­dos­sal­men­te, di scal­dar­si il cuo­re al calo­re di qual­cu­no che a noi non chie­de nul­la, se non di amarci.

Basta esse­re chia­ri, rispet­ta­re i sen­ti­men­ti altrui ed espor­re i nostri (o la man­can­za dei nostri), e tut­to diven­ta più sem­pli­ce, pulito.

Cer­to, un sen­ti­men­to come l’a­mo­re, quan­do non tro­va cor­ri­spon­den­za dal­l’al­tra par­te, può avviz­zi­re, fini­re, spe­gner­si natu­ral­men­te. Ma nel frat­tem­po per­chè non goderne?

Potrem­mo sco­pri­re che ci pia­ce mol­to più di quan­to non sospettassimo.

Con­di­vi­di

16 Comments

  1. Artos ha detto:

    Ciao Franz, sono dac­cor­do con il tuo pun­to di vista. Però voglio pre­ci­sa­re una cosa i pri­mi disce­po­li del mae­stro Gesù han­no sem­pre det­to che l’a­mo­re dà e basta. La fede inve­ce rice­ve. Con que­sto scam­bio non c’è mor­te ma con­ti­nui­tà nel cor­po l’u­no com­pen­sa l’al­tro. Ciao e buo­na giornata.

  2. Luna ha detto:

    Buon gior­no Franz, che bel­l’ar­ti­co­lo anche stamattina.
    Avrei una doman­da su que­st’ar­go­men­to che mi sta mol­to a cuo­re, visto che quan­do si trat­ta dei sen­ti­men­ti le per­so­ne si inca­si­na­no la vita con pochissimo.
    Ovvia­men­te non par­lo dei casi in cui chi è ama­to appro­fit­ta del­la posi­zio­ne per otte­ne­re i suoi sco­pi. Sen­z’al­tro ci sono indi­vi­dui sen­si­bi­li che si ren­do­no con­to che una loro azio­ne (o non azio­ne) può pro­dur­re sof­fe­ren­za per qual­cu­no, e dun­que si fan­no del­le domande.
    Non può esse­re che la per­so­na ama­ta sem­pli­ce­men­te si pre­oc­cu­pa per­chè sa che potreb­be por­ta­re sof­fe­ren­za alla per­so­na che la ama ma non è ricambiata?

    • franz ha detto:

      Cer­ta­men­te si. Ma la pre­oc­cu­pa­zio­ne potreb­be non esi­ste­re nel momen­to in cui chi ama nutra un amo­re che non “neces­si­ta” d’es­se­re ricam­bia­to quan­to, sem­pli­ce­men­te, di esse­re accet­ta­to. Caso alquan­to raro, ovvia­men­te, ma meno di quan­to si pos­sa immaginare.
      Noi esse­ri uma­ni abbia­mo mol­to biso­gno d’a­mo­re, ma anche di poter­lo espri­me­re, quan­do si pre­sen­ta, in modo più libe­ro, leg­ge­ro e con meno mena­te, non ti pare?

      • White Knight ha detto:

        sono per­fet­ta­men­te d’ac­cor­do… inol­tre una cosa del gene­re mi è capi­ta­ta cir­ca tre anni fa.… anche se all’e­po­ca com­mi­si degli erro­ri e ando fini­re in un qua­si non nul­la di fatto.….
        ma la cosa più impor­tan­te è che se è capi­ta­to devo dire gra­zie a sei paro­le che mi dis­se duran­te la Ses­shin in ger­ma­nia di qual­che anno fa il nostro comu­ne ami­co (for­se più per te che per me ma va bene lo stes­so) H.H. ovve­ro: “ERI CENTRATO,MA HAI ASPETTATO TROPPO” li si trat­ta­va di cen­tra­re un ber­sa­glio con la frec­cia, ma in real­tà quel­la fra­se con­tie­ne una bel­la fet­ta del­la sto­ria del­la mia vita.…. ergo.…se tut­to è sta­to pos­si­bi­le e pro­prio per­chè ho volu­to appli­ca­re “L’In­se­gna­men­to”!!!
        cioè mi ci vedi a me che ci pro­vo con una che ha già il ragaz­zo!? però mi son det­to, ma chi sene fre­ga… ed infat­ti all’i­ni­zio ave­vo “col­pi­to e nel segno per fino” poi si è mes­so di mez­zo l’e­go e la pul­sio­ne ses­sua­le e tut­to è ito a bot­ta­ne… eh già.…
        d’al­tron­de all’e­po­ca non ave­vo la Con­sa­pe­vo­lez­za odier­na.… ma alme­no ho avu­to il “corag­gio di Osare”!!!
        Chis­sà for­se avrò un’al­tra occa­sio­ne for­se no.… chissà.…
        inol­tre all’e­po­ca non ero anco­ra… “l’Ar­ca del Cava­lie­re Bian­co” (in sen­so meta­fo­ri­co si inten­de), ma se mi rica­pi­ta al mio livel­lo attua­le “La Moz­za­rel­la” non mi fot­te più, anzi me sa che a sto giro la fot­to io e in tut­ti i sen­si del ter­mi­ne!!! MUOOOAAAHHHH!!!
        Comun­que a par­te tut­to “W LA FIGA” anche se non te la da.… :fin­ger:

        • White Knight ha detto:

          AZZ non “AVEVO” anco­ra l’Ar­ca del Cava­lie­re Bian­co erra­ta a corriggiuto!!! :mrgreen:

  3. Luna ha detto:

    Uh… vero, non avrei moti­vo di pre­oc­cu­par­mi se la per­so­na che mi ama stes­se bene e voles­se solo ama­re; dun­que chi sarei io per impedirglielo?
    Susci­ta gran­de leg­ge­rez­za e dol­cez­za que­sto pensiero.

    Ho capi­to, grazie 😀

  4. Luna ha detto:

    Il tasto “repli­ca”, que­sto sco­no­sciu­to… :muah:

  5. Superion ha detto:

    Ma si in fin dei con­ti fa sem­pre bene alla salu­te una bel­la bot­ta di “OSSITOCINA” ogni tanto!!!
    L’im­por­tan­te è non dege­ne­ra­re nel­l’os­ses­sio­ne para­noi­de sen­no sono “VOLATILI PER DIABETICI”.….
    Tut­to chia­ro no!? :mrgreen:

  6. White Knight ha detto:

    Ariec­che­me dun­que da ora in poi sarà que­sto il mio nick definitivo!!!
    anche per­ché il nome Supe­rion ha un cer­to come dire signi­fi­ca­to inti­mo per me ed inol­tre que­sto altro nikc è “Appro­pria­to” alla fac­ciot­ta dun­que.… così è!!! :war­rior:

    • Franz ha detto:

      Ok Whi­te Knight, supe­rion etc etc però cer­ca di con­te­ner­ti sui pros­si­mi post. Ok? Il blog ha un suo equilibrio.

      • White Knight ha detto:

        Vab­buo­no farò “atto di con­tin­zio­ne”!!! :war­rior:

  7. Michele ha detto:

    In ritar­do ma dove­vo dir­ti che è uno dei tuoi arti­co­li che preferisco.
    Un’a­na­li­si chiarissima.
    Se, al mon­do, ci fos­se anche una mini­ma per­cen­tua­le di per­so­ne che adot­ta un com­por­ta­men­to simi­le si vivreb­be deci­sa­men­te meglio.

    • Franz ha detto:

      Nes­sun ritar­do, direi. Gli arti­co­li resta­no (alme­no fin­chè il data­ba­se ce la fa) e come vedi, con­tra­ria­men­te a quan­to fan­no mol­ti blog­ger, a par­te alcu­ni casi par­ti­co­la­ri in cui si gene­ra qual­che pole­mi­ca ste­ri­le, i com­men­ti resta­no aperti.
      Gra­zie mil­le e buo­na sera­ta! :bye:

  8. Laura ha detto:

    Non tut­ti han­no la gran­de, immen­sa for­tu­na di esse­re ama­ti da chi ama­re sa nel vero sen­so del­la paro­la, dan­do­si con tut­to se stes­so sen­za riser­ve, sen­za aspet­ta­ti­ve chie­den­do solo di esse­re lascia­to libe­ro di ama­re, nel mas­si­mo rispet­to e sti­ma di se stes­so e del­l’a­ma­ta. .….Bèh, io que­sta teso­ro l’ho tro­va­to fin dal pri­mo momen­to che ho aper­to le brac­cia al mon­do, e anche se in manie­ra diver­sa lo ado­ro. Da con­vin­ta cre­den­te, rin­gra­zio Iddio per ave­re tan­to, e lo pre­go per non per­der­lo fin quan­do non dovrò richiu­de­re le mie brac­cia al mondo.….