>

Una piacevole sorpresa e… i sussurri del Lama

Qualche gior­no fa ho rice­vu­to la let­te­ra che segue, in ingle­se, da par­te di una per­so­na, per dir­la in ter­mi­ni estre­ma­men­te ridut­ti­vi, un ami­co. Si trat­ta di un mona­co tibe­ta­no, un Lama che cono­sco da parec­chi anni e che mol­to mi ha dato e che mi ha chie­sto di poter pub­bli­ca­re qual­che suo scrit­to, di tan­to in tanto.

Vi ripor­to di segui­to il testo e una tra­du­zio­ne per colo­ro che non san­no l’inglese.

Ho accet­ta­to con mol­to pia­ce­re e, per­tan­to, cre­do che pre­sto potre­mo leg­ge­re qual­co­sa di pro­ve­nien­te da una cul­tu­ra che rac­chiu­de in sé pro­fon­dis­si­mi livel­li di Conoscenza allo sta­to puro.

Dear friend, 
it was a real joy to meet you again in the­se car­nal bodies and it was a plea­su­re to stay with you even for just some hours. 

Some days after you left I had an idea, loo­king to your blog which, as alrea­dy told, I not only admi­re (even if I need a trans­la­tor) but which I con­si­der a very rare pearl in this illu­so­ry pla­ce, the Internet, gro­wn into illu­so­ry world.

In the­se times par­ti­cu­lar­ly emp­ty of con­tent and, con­ver­se­ly, rich oppor­tu­ni­ties for moving fur­ther away from the dee­per sides of life, your posts, espe­cial­ly the late­ly, were some­thing I would defi­ne, fear­less of appea­ring over­sen­ti­men­tal, a light in the dark.

As you are sure aware of, Tibetan cul­tu­re has always loved pri­va­cy, howe­ver is my per­so­nal belie­ve that, as time goes by, the ways to address pro­blems must chan­ge likewi­se. In this regard, then, I would like to share some of my thoughts throu­gh your blog.

I sta­te at once that I will not address issues rela­ted to the recent even­ts occur­red to my peo­ple, but only argu­men­ts rela­ted to inner research and contigous.

If you agree and all this is com­pa­ti­ble with your poli­cy, it will be a real plea­su­re for me to send you occa­sio­nal­ly some words.

Best Regards
Lama T.

Caro ami­co,
è sta­ta una vera gio­ia incon­trar­ti anco­ra in car­ne e ossa, ed è sta­to altret­tan­to pia­ce­vo­le sta­re con te, anche se solo per alcu­ne ore.

Pochi gior­ni dopo che sei ripar­ti­to, ho avu­to un’i­dea, leg­gen­do il tuo blog che, come ti ho già det­to non solo ammi­ro (anche se neces­si­to di un tra­dut­to­re, ma che con­si­de­ro una per­la rara in quel­l’il­lu­so­ria strut­tu­ra, Internet, cre­sciu­ta in un mon­do altret­tan­to illusorio.

In que­sti tem­pi par­ti­co­lar­men­te vuo­ti di con­te­nu­ti e, al con­tra­rio, ric­chi di occa­sio­ni per allon­ta­nar­si sem­pre più da ciò che esi­ste di pro­fon­do nel­la vita, i tuoi arti­co­li, soprat­tut­to negli ulti­mi tem­pi, sono sta­ti una qual­co­sa che defi­ni­rei, sen­za pau­ra di appa­ri­re trop­po sen­ti­men­ta­le, una luce nel buio.

Come sicu­ra­men­te sai, la cul­tu­ra tibe­ta­na ha sem­pre ama­to la riser­va­tez­za, tut­ta­via per­so­nal­men­te riten­go che, come cam­bia­no i tem­pi, deb­ba­no cam­bia­re anche le moda­li­tà con cui si affron­ta­no i problemi.

A que­sto pro­po­si­to, quin­di, mi fareb­be pia­ce­re con­di­vi­de­re alcu­ni dei miei pen­sie­ri per tra­mi­te del tuo blog.

Premetto subi­to che non ho inten­zio­ne di affron­ta­re que­stio­ni rife­ri­te ai recen­ti avve­ni­men­ti occor­si al mio popo­lo, ma uni­ca­men­te argo­men­ti ine­ren­ti la ricer­ca inte­rio­re e zone limitrofe.

Se sei d’ac­cor­do e la cosa è com­pa­ti­bi­le con la tua poli­ti­ca edi­to­ria­le sarà per me un’au­ten­ti­co pia­ce­re inviar­ti di tan­to in tan­to i miei scritti.

Un salu­to

Lama T.

Come ho det­to sopra, ho accet­ta­to con gio­ia. Cercherò di esse­re all’al­tez­za come tra­dut­to­re ma, nel frat­tem­po, do il ben­ve­nu­to a Lama T. che, da quan­do mi invie­rà il suo pri­mo scrit­to, godrà di una rubri­ca dedi­ca­ta a lui, dal nome…

I sus­sur­ri del Lama

Condividi

15 Comments

  1. Pirata ha detto:

    Bel col­po Fra!

  2. Luna ha detto:

    Congratulazioni Franz! E ben­ve­nu­to Lama T
    Buona gior­na­ta :bye:

  3. Artos ha detto:

    Veramente è una bel­la sor­pre­sa, in buc­ca al lupo a te e al Lama T. Ciao

  4. Ailinen ha detto:

    Sono vera­men­te con­ten­ta Franz. Sarà un pia­ce­re leg­ge­re le paro­le del Lama T. al qua­le do un calo­ro­so benvenuto.

  5. dilmun ha detto:

    Un rin­gra­zia­men­to a Lama T. e com­pli­men­ti a Franz!
    Sono d’ac­cor­do che que­sto blog è la per­la rara del­la blogosfera 🙂

  6. lucia ha detto:

    Quando si comin­cia? Ne sono feli­ce! Grazie a entrambi
    :bye:

  7. Marco Bongiovanni ha detto:

    Questa e’ una noti­zia dav­ve­ro posi­ti­va, sicu­ra­men­te gli scrit­ti di Lama T. risul­te­ran­no inte­res­san­ti per mol­ti di noi.
    Un salu­to a Lama T. da Pechino dove il Tingsha con­ti­nua a risuo­na­re all’i­ni­zio di ogni pra­ti­ca e l’Om Mani Padme Hum e’ scan­di­to da un sem­pre mag­gior nume­ro di Cinesi.
    Buddha of great com­pas­sion, hold me fast in your com­pas­sion. From time without begin­ning, beings have wan­de­red in sam­sa­ra, Undergoing unen­du­ra­ble suf­fe­ring. They have no other pro­tec­tor than you. Please bless them that they may achie­ve the omni­scient sta­te of Buddhahood.

  8. sam ha detto:

    gra­zie Franz gra­zie Lama T
    @ Marco , sareb­be inte­res­san­te che ci descri­ves­si qual­co­sa del­la cina… il tuo pun­to di vista “da interno” .
    mi ha incu­rio­si­to mol­to quel poco che hai scritto.
    cmq grazie.

  9. Ailinen ha detto:

    @Marco.… Anche io sono curio­sa… Perchè non ci par­li un pò del­la Cina e del­la tua esperienza?

  10. Superion ha detto:

    Ottimo,staremo a vedere.….
    ciao!!! :mrgreen:

  11. Valeria ha detto:

    Un cal­do ben­ve­nu­to a Lama T.

  12. Donatilla ha detto:

    Grande Franz, il nome che hai dato alla rubri­ca è mol­to bel­lo, nama­ste al Lama T, non vedo l’o­ra di leg­ge­re un suo articolo.

  13. Superion ha detto:

    Aspetto con impa­zien­za il port dal titolo:“LAMA T e le Donne”!!! :muah:

  14. Superion ha detto:

    Azz il “POST” scu­sa­te il lap­sus è l’emozione.…. 😳

  15. so ha detto:

    Welcome home Lama T.
    …more than Welcome!