>

La Gelmini vuol far leggere la Bibbia a scuola

Noti­zia com­par­sa ieri sui quo­ti­dia­ni, in cui si cita la seguen­te fra­se, attri­bui­ta al Mini­stro Maria­stel­la Gelmini:

«La scuo­la deve istrui­re i ragaz­zi ma deve anche for­ma­re dei cit­ta­di­ni respon­sa­bi­li e degli adul­ti con­sa­pe­vo­li dei pro­pri dirit­ti e dei pro­pri dove­ri. Que­sto insie­me di valo­ri e inse­gna­men­ti, nel mon­do occi­den­ta­le, è rap­pre­sen­ta­to dal­la tra­di­zio­ne cristiana».

La tra­di­zio­ne cri­stia­na non ha nul­la a che vede­re con i pro­pri dirit­ti, dove­ri e respon­sa­bi­li­tà ma con il mon­do del­l’in­te­rio­re, del­la fede e del­lo spi­ri­to, così come la tra­di­zio­ne musul­ma­na, ebrai­ca, bud­d­hi­sta, indù e tut­te le altre tra­di­zio­ni reli­gio­se o filo­so­fi­che. Lo stu­dio del­le reli­gio­ni, del­le filo­so­fie e del­le vie rea­liz­za­ti­ve in gene­re, dovreb­be far par­te del­l’e­du­ca­zio­ne sco­la­sti­ca insie­me alle altre mate­rie, e non limi­tar­si alla sola bibbia.

Dal­lo svi­lup­po inte­rio­re di un esse­re uma­no nasce­rà tut­to; la sua coscien­za civi­le, con­sa­pe­vo­lez­za socia­le e capa­ci­tà di ela­bo­ra­re un cor­ret­to ed armo­ni­co pen­sie­ro dipen­do­no tut­te dal livel­lo di con­sa­pe­vo­lez­za e dal­l’in­te­rio­ri­tà di un indi­vi­duo. A mag­gior ragio­ne, quin­di, è assur­do limi­tar­ne la visio­ne ai soli valo­ri cattolici.

Reli­gio­ni e filo­so­fie com­pa­ra­te, ecco cosa si dovreb­be intro­dur­re nel­l’or­di­na­men­to sco­la­sti­co; in que­sto modo si for­ni­reb­be­ro ai futu­ri adul­ti gli stru­men­ti per poter alme­no ini­zia­re a com­pren­de­re il mon­do spi­ri­tua­le di altre culture.

Far stu­dia­re solo la bib­bia signi­fi­ca sem­pli­ce­men­te rei­te­ra­re l’in­ge­ren­za pre­do­mi­nan­te del pen­sie­ro cat­to­li­co nel­l’e­du­ca­zio­ne dei nostri figli, edu­ca­zio­ne che, al con­tra­rio, dovreb­be tene­re pre­sen­te che si stan­no for­man­do dei gio­va­ni che saran­no adul­ti in un mon­do in cui com­pren­sio­ne e cono­scen­za del pen­sie­ro di altre reli­gio­ni potreb­be­ro fare la dif­fe­ren­za tra un mon­do che vive in armo­nia e uno in cui chiun­que segua una reli­gio­ne, un pen­sie­ro o una filo­so­fia diver­sa dal­la nostra è da con­si­de­ra­re nemico.

Volen­ti o no, la socie­tà del futu­ro è mul­tiet­ni­ca, mul­ti­raz­zia­le e mul­ti­re­li­gio­sa: che sen­so ha far stu­dia­re la sola bib­bia in una scuo­la che, per defi­ni­zio­ne, dovreb­be esse­re lai­ca e che, sem­pre per defi­ni­zio­ne, dob­vreb­be for­ma­re colo­ro che saran­no adul­ti tra una deci­na d’anni?

Secon­do me nes­su­no, a meno che non si affian­chi anche lo stu­dio di Cora­no, Caba­lah, Veda, Sutra etc. etc.

Cer­to, occor­re­reb­be­ro inse­gnan­ti pre­pa­ra­ti, in gra­do di spie­ga­re e disqui­si­re sul­le simi­li­tu­di­ni e le dif­fe­ren­ze tra i vari pen­sie­ri, inse­ren­do­li nel cor­ret­to con­te­sto socia­le e cul­tu­ra­le e for­nen­do le ade­gua­te chia­vi di let­tu­ra per dei gio­va­ni indi­vi­dui nati in un’e­ra estre­ma­men­te tec­no­lo­gi­ca e materialista.

Ma que­sto, come dice il sag­gio, è tut­to un altro paio di maniche…

Con­di­vi­di

12 Comments

  1. Il Veronesi ha detto:

    Secon­do me se vi fos­se una mate­ria di “sto­ria del­le reli­gio­ni” in cui venis­se­ro inse­gna­ti i prin­ci­pi e la cul­tu­ra del­le gran­di reli­gio­ni nel­le scuo­le sareb­be una cosa buo­na. Ovvia­men­te non par­lo del­la Bib­bia, ma uno stu­dio serio e sopra le par­ti sul­le reli­gio­ni. Così come al liceo si stu­dia filo­so­fia, per­ché non aggiun­ge­re anche sto­ria del­le reli­gio­ni? So che non ha nul­la a che vede­re con la pro­po­sta del­la sim­pa­ti­ca Gel­mins, ma mi è venu­to in men­te. Comun­que le radi­ci cri­stia­ne del­l’Eu­ro­pa van­no pre­ser­va­te, a parer mio, insie­me a quel­le cel­ti­che e paga­ne in gene­re, insie­me a quel­le scia­ma­ni­che e ad altre, che pur­trop­po sono sta­te per lun­go tem­po “pota­te”. Quin­di, Gel­mi­ni a par­te: per me far tor­na­re il tema reli­gio­so-cul­tu­ra­le come ogget­to di stu­dio è una buo­na idea, ma sen­za che vi sia una reli­gio­ne a fare da “padro­ne di casa” poco ospi­ta­le, se no meglio evitare.

  2. Luna ha detto:

    Cre­do che il com­pi­to di […]for­ma­re dei cit­ta­di­ni respon­sa­bi­li e degli adul­ti con­sa­pe­vo­li dei pro­pri dirit­ti e dei pro­pri dove­ri […] sia innan­zi­tut­to del­la fami­glia in cui il gio­va­ne nasce e cre­sce. Cre­do che i bam­bi­ni impa­ri­no con l’e­sem­pio più che con le parole.

    Si può esse­re respon­sa­bi­li anche sen­za esse­re reli­gio­si (e si può esse­re reli­gio­si anche sen­za esse­re respon­sa­bi­li, pur­trop­po), e tro­vo che una fra­se come quel­la del Mini­stro Gel­mi­ni suo­ni più o meno così: “Sic­co­me sei nato in Occi­den­te ti bec­chi il Cri­stia­ne­si­mo, pun­to e basta”
    Ma se fos­si nata altro­ve? Mi sarei dovu­ta bec­ca­re pas­si­va­men­te un’al­tra reli­gio­ne solo per­chè nel pae­se in cui sono nata è in auge quella?
    Alla fac­cia del­la fede e del libe­ro arbitrio…

  3. Superion ha detto:

    Con­cor­do; la que­stio­ne è deli­ca­ta e com­ples­sa, va det­to tut­ta­via che pri­ma di acco­star­si ad un per­cor­so di spi­ri­tua­li­tà biso­gne­reb­be aver otte­nu­to un cer­to gra­do di rea­liz­za­zio­ni in un per­cor­so di ricer­ca Interiore…
    ovve­ro l’e­qua­zio­ne è la seguen­te: Ricer­ca Inte­rio­re + Ricer­ca Spi­ri­tua­le = Rea­liz­za­zio­ne di uno sta­to di Armo­nia e Luci­da Con­sa­pe­vo­lez­za di Se e del­la Real­tà circostante.
    Dun­que ben ven­ga “Sto­ria del­le Reli­gio­ni, Cul­ti e Visio­ni Spi­ri­tua­li Com­pa­ra­te”, com­pren­den­te tut­ti gli aspet­ti dai pro­to cul­ti alle reli­gio­ni Mono e Poli­tei­ste al Taoi­smo, Scia­ma­ne­si­mo, Shin­toi­smo e per­ché no pure le cre­den­ze popo­la­ri su Fate Elfi Fol­let­ti ed affi­ni così non si fa tor­to a nessuno.
    Però inse­ri­re nel pia­no di stu­di anche la pra­ti­ca del­lo Yoga, Arti Mar­zia­li ed Edu­ca­zio­ne ali­men­ta­re non sareb­be male; d’al­tron­de la vita non è solo Spiritualità…
    PS: si la fami­glia è fon­da­men­ta­le, ma come pos­so­no due geni­to­ri “tut­ti iden­ti­fi­ca­ti e tut­ti Ciu­la” dare ai figli un’e­du­ca­zio­ne Armonica?
    se non vedo­no l’o­ra di par­cheg­giar­li all’a­si­lo per­ché devo­no ire a cravagghiari?
    Edu­ca­re un Esse­re Uma­no è una cosa di una tale com­ples­si­tà che al con­fron­to pilo­ta­re un Jet da com­bat­ti­men­to o lo Spa­ce Shut­tle diven­ta un gio­co da bam­bi­ni, va da se che occor­re qual­cu­no che “SIA” un po più di un sem­pli­ce “ANIMALE da RIPRODUZIONE” nevvero!?
    Occhio alla pen­na dun­que… :war­rior:

  4. Artos ha detto:

    Anch’io con­cor­do con Franz e gli altri. Però è bene pre­ci­sa­re che la Gel­mi­ni è un poli­ti­co. La poli­ti­ca è un’ar­te, per­tan­to per poter esse­re elet­ta la pros­si­ma vol­ta gli neces­si­ta­no i voti dei cri­stia­ni (cat­to­li­ci, pro­te­stan­ti e for­se pure i testi­no­ni di geo­va). Que­sto per quan­to riguar­da la volon­tà e il desi­de­rio di esse­re rie­let­ta. Per quan­to riguar­da la neces­si­tà di sot­to­scri­ve­re i tito­li di debi­to pub­bli­co, aumen­ti di capi­ta­le di socie­tà ita­lia­ne ed altro che pos­so­no ser­vi­re sol­di lei o chi per lei si sot­to­met­te­rà alla volon­ta del­la Libia, India, Cina etc. etc. Ciao

  5. Mr Korn Flakes ha detto:

    La doman­da sor­ge spon­ta­nea: non lo si può fare duran­te l’o­ra di religione?

  6. Andrea ha detto:

    In gene­ra­le mi tro­vo d’ac­cor­do con Franz, con la pos­si­bi­li­tà di inse­ri­re nel­le scuo­le lo stu­dio del­le reli­gio­ni e la ricer­ca inte­rio­re (lo Yoga sta in qual­che modo entran­do e anche pic­co­le altr ini­zia­ti­ve come il tea­tro edu­ca­ti­vo e simili).
    Mi infa­sti­di­sce parec­chio, però, que­sta bal­la che gira da un pò sul­le ori­gi­ne cri­stia­ne del­l’eu­ro­pa e sul fat­to che la cul­tu­ra occi­den­ta­le odier­na abbia il suo fon­da­men­to nel­la cristianità!.
    1) Innan­zi­tut­to non esi­ste un “com­par­ti­men­to sta­gno” fra le varie for­me di “paga­ne­si­mo” pre­sen­ti in euro­pa e il cri­stia­ne­si­mo, anche per­ché il 99 % dei siti cri­stia­ni sono sati eret­ti su tem­pli paga­ni più o mno anti­chi, dal­la Basi­li­ca di S. Pie­tro a tut­to il cam­mi­no di San­tia­go! E, dal­le cro­cia­te in poi, un’in­fin­tà di carat­te­ri­sti­che cul­tu­ra­li e arti­sti­che provengono.…pensate un pò, dall’Islam!
    2) Se voglia­mo però pro­prio fare que­sto spar­tiac­que far un pri­ma e un dopo il cri­stia­ne­si­mo in Euro­pa (che ne sò, da Car­lo Magno?)allora dob­bia­mo ammet­te­re che le cose che più lo han­no carat­te­riz­za­to (cioè non col­le­ga­te come dice­vo pri­ma a cul­ti prec­den­ti, ma novi­tà) sono: colo­niz­za­zio­ne a destra e manca,sterminio di “stre­ghe” inno­cen­ti, ster­mi­nio di nati­vi ame­ri­ca­ni e cac­cia­ta nel­le riser­ve, ster­mi­nio di Indios (inclu­si vec­chi, bam­bi­ni e stu­pro di donne)…e oggi, lo stes­so iden­ti­co occi­den­te con le stes­si iden­ti­che moti­va­zio­ni con­ti­nua di quà e di là a “por­ta­re” pace e demo­cra­zia (ma fra un pò diran­no diret­ta­men­te per por­ta­re il cristianesimo!!!!)
    :shit: Direi che è da andar­ne fie­ri, no?

    • Il Veronesi ha detto:

      Per­do­na­mi, ma pur essen­do in linea di mas­si­ma d’ac­cor­do con te, il tuo com­men­to mi pare esse­re un monu­men­to al qua­lun­qui­smo ed alla superficialità.
      Quan­do si par­la di radi­ci cri­stia­ne si inten­de una cosa ben pre­ci­sa, simi­le alle radi­ci elle­ni­che. La socie­tà occi­den­ta­le, nel­la sua acce­zio­ne più cul­tu­ra­le e di pen­sie­ro, si è svi­lup­pa­ta attor­no ad un’e­vo­lu­zio­ne filo­so­fi­ca, di pen­sie­ro e di ricer­ca, che non mi pare sia mega­bi­le che ha avu­to una pri­ma esplo­sio­ne nel­la filo­so­fia gre­ca ed una secon­da esplo­sio­ne nel­la filo­so­fia del­la chie­sa, per poi arri­va­re al perio­do del diciot­te­si­mo e dician­no­ve­si­mo seco­lo, in cui si sono svi­lup­pa­te le gran­di ideo­lo­gie. Que­sto signi­fi­ca par­la­re di radi­ci cri­stia­ne del­l’eu­ro­pa, il che mi pare inne­ga­bi­le. Se poi par­lia­mo del­l’a­spet­to reli­gio­so, mi pare giu­sto dare il cor­ret­to spa­zio, come dice­vo nel com­men­to pre­ce­den­te, anche alle altre ispi­ra­zio­ni reli­gio­se del con­ti­nen­te, dal­lo scia­ma­ne­si­mo alle tra­di­zio­ni cel­ti­che, dal cul­to del­la dea madre al poli­tei­smo che uni­fi­ca­va le cre­den­ze di tut­ta l’Eu­ro­pa. Ma se mi tiri fuo­ri di nuo­vo le stre­ghe, le colo­nie e i nati­vi ame­ri­ca­ni… No dai, diven­ta un frul­la­to di luo­ghi comu­ni e basta. Sbaglio?

      • Andrea ha detto:

        Sicu­ra­men­te ho sem­pli­fi­ca­to ecces­si­va­men­te, rischian­do di uti­liz­za­re appun­to luo­ghi comuni.
        Ma il sen­so è un altro, più psi­co­lo­gi­co che storico.
        Quel­lo che vole­vo dire, in sin­te­si, è:
        Il “seme” del cri­stia­ne­si­mo nel sen­so degli inse­gna­men­ti rea­li di Gesù si è pro­ba­bil­men­te spar­so nel mon­do ma non si sa bene dove, né qua­le fos­se dav­ve­ro e, spo­ra­di­ca­men­te, si è mani­fe­sta­to anche in seno alle diver­se for­me che nel tem­po han­no influen­za­to la sto­ria dell’Occidente
        Il “seme” del cri­stia­ne­si­mo nel sen­so di tut­ta quel­la serie di pau­re-col­pe-igno­ran­za- strut­tu­ra­te in cor­pus ben orga­niz­za­to, non è pre­sen­te tan­to nel­la Bib­bia o nel­le varie ideo­lo­gie pro­mul­ga­te e per le qua­li si è ucci­so ma, moooool­to peg­gio, nel­la men­te pro­fon­da degli occi­den­ta­li e, quin­di, anche nel dna…
        Ammet­to di aver scrit­to nel pre­ce­den­te com­men­to in modo un pò super­fi­cia­le, ma que­sto era il sen­so: ciò che carat­te­riz­za oggi gli occi­den­ta­li (anche que­sta allo­ra è gene­ra­liz­za­zio­ne, ma per capir­ci biso­gna far­lo) è una “men­ta­li­tà” di cui non sono orgoglioso.
        L’al­tra cosa, riguar­do alle radi­ci cri­stia­ne (sta­vol­ta non nel sen­so del­le pau­re etc. di cui sopra ma dei prin­ci­pi che lo carat­te­riz­za­no), ogni sin­ce­ro antro­po­lo­go sà che il con­fi­ne fra scia­men­si­mo e cri­stia­ne­si­mo è net­to quan­to lo è la puber­tà dall’adolescenza.…cioè…non esi­ste con­fi­ne, ma solo cam­bia­men­to sen­za solu­zio­ne di con­ti­nui­tà. Quin­di se voglia­mo sta­bi­li­re insie­me che le fon­da­men­ta del pen­sie­ro odier­no pro­ven­go­no dal cri­stia­ne­si­mo ok, esat­ta­men­te come dicia­mo che l’an­no 0 è quel­lo in cui è nato Cristo.…ma il tem­po non è dav­ve­ro ini­zia­to allora!
        La civil­tà euro­pea (da cui è nato il cosid­det­to Occi­den­te) è nata pri­ma del cri­stia­ne­si­mo che, iro­nia del­la sor­te, è nato in medio­rien­te!! Capi­sci che con­fu­sio­ne che si sta facen­do? Dire che la cri­stia­ni­tà rap­pre­sen­ta l’o­ri­gi­ne e la qua­li­tà spe­ci­fi­ca del mon­do occidentale.…questo è un luo­go comu­ne, pie­na di falle!
        Ogni cri­stia­no che pen­sa di pro­ve­ni­re da una cul­tu­ra diver­sa dal “sel­vag­gio scia­ma­ne­si­mo” dovreb­be ricor­dar­si che duran­te l’Eu­ca­re­stia si man­gi il cor­po e si beve il san­gue del suo Dio!!!
        Spe­ro di esse­re sta­to più chiaro.
        Spero.

  7. Roberto Rini ha detto:

    in tut­to que­sto, mi gio­co le pal­le che la Gel­mi­ni la Bib­bia non l’ab­bia MAI let­ta!.. :smo­ke­red:

    sareb­be fighis­si­mo inter­ro­gar­la a bru­cia­pe­lo :par­ty:

    • Il Veronesi ha detto:

      La cosa più gra­ve mi pare che se venis­se inter­ro­ga­ta sul siste­ma giu­ri­di­co ita­lia­no non sapreb­be rispon­de­re, dal­la costi­tu­zio­ne fino all’ul­ti­mo rego­la­men­to… Se non leg­ge la Bib­bia pazien­za, ma se non cono­sce il dirit­to e deve pro­mul­ga­re leg­gi… poi può uscir­se­ne con ste proposte.

      • Roberto Rini ha detto:

        sì..ma ha cam­bia­to taglio di capello..ora è un taglio serio e professionale!
        vuoi dubi­ta­re for­se del­la sua serietà?

        :smo­king: