>

Il cammino. By Hax

Il tem­po stra­na­men­te si allun­ga, come ombre al tramonto…

La pri­ma cosa che incon­trai di te fu il tuo sor­ri­so e a quel­lo non potei aggiun­ge­re domande.

Poi incon­trai il tuo sguar­do, che chie­de­va con for­za gli venis­se infu­so il corag­gio di usci­re dal­le sue prigioni.

Infi­ne ho incon­tra­to le tue pau­re, il ter­re­no più dif­fi­ci­le su cui camminare…

Sul mede­si­mo ter­re­no ho incon­tra­to anche le mie, quel­le che ho sem­pre taciu­to al mio cuore.

Ades­so che ho visto, dove tro­ve­rò la for­za di procedere?

Ci vuo­le più corag­gio nel guar­da­re in se stes­si che nel com­bat­te­re mil­le guer­re planetarie…

Con­di­vi­di