>

La sfiga non esiste… sarà…

Oggi è vener­di 13. Un gior­no da sem­pre asso­cia­to con la sfi­ga. Stan­do a tut­ti gli illu­stri scien­zia­ti del mon­do la sfi­ga non esiste.

Però tut­ti, pri­ma o poi, la sperimentano.

L’u­ni­co scien­zia­to ad ammet­te­re uffi­cial­men­te l’e­si­sten­za del­la sfi­ga è sta­to Mur­phy che, sul­la sfi­ga, ha costrui­to la sua fama quan­do ha ela­bo­ra­to le sue famo­se leggi.

La più famo­sa e pertinente?

“Se qual­co­sa può anda­re stor­to, sicu­ra­men­te lo farà nel momen­to in cui potrà pro­vo­ca­re il mag­gior dan­no possibile”

Asso­lu­ta­men­te vero!

Come difen­der­si dal­la sfiga?

Tan­to per comin­cia­re sfrut­tan­do la leg­ge di attra­zio­ne: se sare­te nega­ti­vi den­tro atti­re­re­te prin­ci­pal­men­te even­ti negativi.

Per­chè? Per­chè in natu­ra gli oppo­sti si attrag­go­no, ma anche i simili.

Due per­so­ne com­ple­ta­men­te diver­se si attrar­ran­no con mol­ta meno for­za di due simi­li, ad esempio.

Quin­di se pas­sa­te la vostra vita a pen­sa­re che gli altri voglio­no fot­ter­vi… pri­ma o poi vi fot­te­ran­no e voi sare­te con­vin­ti di esse­re dei pro­fe­ti, quan­do inve­ce sie­te sta­ti i mas­si­mi arte­fi­ci del­la vostra disavventura.

Secon­da dife­sa con­tro la sfi­ga: l’attenzione.

Se andia­mo in giro col cer­vel­lo scol­le­ga­to e un camion ci tira sot­to men­tre attra­ver­sia­mo la stra­da con la testa tra le nuvo­le, non è sfi­ga: è scemenza!

Ter­za dife­sa con­tro la sfi­ga: la con­sa­pe­vo­lez­za (che poi pro­du­ce auto­ma­ti­ca­men­te la seconda)

Esse­re con­sa­pe­vo­li di ciò che acca­de al nostro inter­no impli­ca anche, in misu­ra diver­sa, ovvia­men­te, a secon­da del gra­do di pro­fon­di­tà, la pos­si­bi­li­tà di com­pren­de­re ciò che acca­de intor­no a noi con stru­men­ti cogni­ti­vi diversi.

Una per­so­na che abbia un ragio­ne­vo­le gra­do di con­sa­pe­vo­lez­za non si farà ven­de­re il colos­seo dal pri­mo truf­fa­to­re che incontra.

Quar­ta dife­sa con­tro la sfi­ga: il sapere.

Se non sape­te un caz­zo di quel­lo che c’è al mon­do, per quan­to illu­so­rio esso sia, non avre­te nes­su­na pos­si­bi­li­tà di interazione.

Ergo, per fare un esem­pio, met­te­re­te il vostro nume­ro di car­ta di cre­di­to su Facebook.

Il rime­dio è costi­tui­to dal­l’in­for­ma­zio­ne. Nutri­re la men­te non è una per­di­ta di tem­po. Il sape­re è neces­sa­rio tan­to quan­to la cono­scen­za, anche se il pri­mo, sen­za la secon­da, non ser­ve ad anda­re più lon­ta­no di tanto.

Quin­di infor­mar­si, leg­ge­re, stu­dia­re, par­la­re con le per­so­ne la cui espe­rien­za è diver­sa dal­la nostra è un buon modo per accre­sce­re il nostro sapere.

Quin­ta dife­sa con­tro la sfi­ga: la Conoscenza

Oh, toh! Sape­re e Cono­scen­za sono due cose diverse?

Ma vah? E sen­nò per­chè si chia­me­reb­be­ro in modo com­ple­ta­men­te diverso?

Non sono un esper­to in meri­to, ma una cosa mi è chia­ra: la Cono­scen­za impli­ca l’e­spe­rien­za diret­ta, l’e­spe­ri­re in pie­no e, quin­di, la rea­liz­za­zio­ne più o meno pro­fon­da dei prin­ci­pi gene­ran­ti gli eventi.

Il che, come direb­be il bar­do, è pur sem­pre qualcosa!

Ulti­ma dife­sa con­tro la sfi­ga (ulti­ma ma non meno impor­tan­te): il culo!

Come dice il saggio:

la vita è una que­stio­ne di culo: o ce l’hai o te lo fanno!


Con­di­vi­di

3 Comments

  1. Walter ha detto:

    Nel­la fra­se del sag­gio pos­so inse­ri­re anche “far­si il culo”?
    Sfor­zar­si per ave­re piu’ con­sa­pe­vo­lez­za, atten­zio­ne, auto­di­sci­pli­na ecc.

    • franz ha detto:

      Asso­lu­ta­men­te! Direi che con­clu­de in sag­gez­za ulte­rio­re! Ciao! :bye: