>

Flash del giorno: la BP viene a perforare nel mediterraneo

Gra­zie alla Libia e a Ghed­da­fi, la BP ver­rà a tri­vel­la­re con la sua “sicu­ris­si­ma” tec­no­lo­gia a poche miglia dal­le coste ita­lia­ne di Lampedusa.

Dopo le evi­den­ti, cri­mi­na­li respon­sa­bi­li­tà emer­se dal­la vicen­da “marea nera”, la sola idea che que­sti schi­fo­si ven­ga­no a tri­vel­la­re nel medi­ter­ra­neo mi met­te let­te­ral­men­te i brividi.

Spe­ria­mo solo che non fac­cia­no il bis del gol­fo del Messico.

Con­di­vi­di

5 Comments

  1. Donatilla ha detto:

    Va be.….….ma allora.….…i nostri gover­na­to­ri non han­no capi­to nulla…non se ne può più.…
    cosa pos­sia­mo fare????

    dona­til­la

    • franz ha detto:

      In que­sto caso temo ben poco: Ghed­da­fi non è di cer­to un’e­du­can­da. I dol­la­ri gli piac­cio­no assai.

      P.S. non ser­ve che ti fir­mi ad ogni com­men­to, esce già il nome sopra. :bye:

  2. Il Veronesi ha detto:

    Beh, in real­tà la cosa più inte­res­san­te è il retro­sce­na, che riguar­da l’at­ten­ta­to di Loc­ker­bie ed il rila­scio del ter­ro­ri­sta Al Magra­hi, come da arti­co­lo di Repub­bli­ca leg­gi­bi­le qui di segui­to: http://rampini.blogautore.repubblica.it/2010/07/25/bp-il-terrorista-e-il-petrolio-libico/

  3. rosa ha detto:

    Già, per­chè non sono suf­fi­cien­ti le cen­ti­na­ia di miglia­ia di ton­nel­la­te di petro­lio river­sa­te “invo­lon­ta­ria­men­te” in mare da petro­lie­re, raf­fi­ne­rie e oleo­dot­ti vari, con le deva­stan­ti con­se­guen­ze su tut­ta la fau­na mari­na e che noi tut­ti conosciamo!

    Ma la BP met­te le mani avan­ti e fa sape­re che nel­la remo­tis­si­ma even­tua­li­tà di un nuo­vo inci­den­te, ha già pron­ti “det­ta­glia­ti pia­ni d’emergenza”…Capito sì?
    Quin­di pos­sia­mo sta­re tran­quil­li, oltre­tut­to, poi, noi sia­mo in buo­ne mani…abbiamo l’ ESPERTO BERTOLASO…! Ma te lo imma­gi­ni a pren­der­si cura del­la marea nera?
    Spe­ria­mo solo che non ci sia­no mas­sag­gia­tri­ci in giro…

    Buo­na vita
    Namastè