>

Marea Nera: il sistema di allarme sulla piattaforma era disabilitato da un anno

E vai con le por­ca­te! Il Washing­ton Post ha pub­bli­ca­to un arti­co­lo in cui rive­la che il siste­ma di allar­me antin­cen­dio era disa­bi­li­ta­to da oltre un anno, per evi­ta­re che fal­si allar­mi distur­bas­se­ro l’equipaggio.

Que­sta è l’en­ne­si­ma cri­mi­na­le negli­gen­za che si vie­ne a sco­pri­re sul­la BP.

Io sono con­tra­rio alla pena di mor­te in sen­so lato, ma in que­sto caso qual­cu­no a frig­ge­re sul­la sedia elet­tri­ca vor­rei pro­prio vedercelo!


Con­di­vi­di

2 Comments

  1. Giuseppe ha detto:

    Natu­ral­men­te pri­ma di met­ter­lo a frig­ge­re lo si con­di­sce con mol­to petro­lio. Anzi, frig­gia­mo­li pro­prio nel petro­lio e non se ne par­la più. :smo­ke­red:

  2. Il Veronesi ha detto:

    Beh, intan­to sot­to silen­zio è pas­sa­ta anche que­sta: “(ANSA) – PECHINO, 21 LUG – Le auto­ri­ta’ cine­si han­no ria­per­to il por­to di Dalian, inqui­na­to dal­la fuo­riu­sci­ta di alcu­ne ton­nel­la­te di petro­lio da due ole­dot­ti. Ades­so si sta cer­can­do di con­te­ne­re l’on­da nera pri­ma che rag­giun­ga le acque inter­na­zio­na­li. L’in­ci­den­te si e’ veri­fi­ca­to vener­di’ scor­so, quan­do due esplo­sio­ni (le cui cau­se non sono anco­ra sta­te indi­vi­dua­te) han­no squar­cia­to gli oleodotti.”
    Che cos’­han­no in comu­ne que­ste due noti­zie? Un sac­co di cose… Dal­la casua­li­tà del­l’in­ci­den­te inspie­ga­bi­le all’as­sen­za di siste­mi di allar­me a tan­ti altri det­ta­gli. In par­ti­co­la­re il fat­to che il 10 giu­gno si è uffi­cia­liz­za­ta l’in­ten­zio­ne da par­te di Petro­chi­na di acqui­sta­re BP. Su entram­be le azien­de ruo­ta il cogno­me Roth­schild. Negli stes­si gior­ni han­no chiu­so sia la fal­la nel Gol­fo del Mes­si­co che in Cina.