>

Inquisizione: omicidio di massa a scopo religioso

http://www.cortescontenti.it/tortura.htm

L’in­qui­si­zio­ne fu un feno­me­no sto­ri­co, o alme­no così si ten­de a con­si­de­rar­lo. Uffi­cial­men­te l’in­qui­si­zio­ne nasce nel 1179, con il con­ci­lio late­ra­nen­se III, duran­te il qua­le si san­cì la licei­tà del­la guer­ra con­tro gli ere­ti­ci, e fin­sce… mai!

L’in­qui­si­zio­ne è anco­ra esi­sten­te, anche se cam­bia­no i meto­di inqui­si­to­ri. Infat­ti il Tri­bu­na­le del­l’In­qui­si­zio­ne cam­biò nome nel­la “Con­gre­ga­zio­ne del­la sacra, roma­na ed uni­ver­sa­le Inqui­si­zio­ne del san­to Offi­zio”. Nell’800 tut­ta Euro­pa chiu­se defi­ni­ti­va­men­ti i Tri­bu­na­li, con l’u­ni­ca ecce­zio­ne del Vati­ca­no, che li man­ten­ne aper­ti pro­prio con que­sto nome fino al 1908 quan­to Pio X ne cam­biò il nome in “Sacra Con­gre­ga­zio­ne del san­to Offi­zio”, con­gre­ga­zio­ne atti­va anco­ra oggi con il nome di “Con­gre­ga­zio­ne per la Dot­tri­na del­la Fede”.

Quin­di, men­tre in tut­ta Euro­pa l’In­qui­si­zio­ne vie­ne abo­li­ta in toto due seco­li fa, in Vati­ca­no le vie­ne cam­bia­to il nome, ovvia­men­te assie­me ai meto­di, ma vie­ne man­te­nu­ta tut­t’o­ra.

Anche se qual­cu­no, nel ten­ta­ti­vo di dimi­nui­re la respon­sa­bi­li­tà vati­ca­na in quel­lo che fu uno dei più oscu­ri atti di ter­ro­ri­smo con­tro l’u­ma­ni­tà, cer­ca di fare distin­zio­ne tra le inqui­si­zio­ni del­le varie nazio­ni, alla fine tale respon­sa­bi­li­tà non può asso­lu­ta­men­te esse­re mini­miz­za­ta da que­ste considerazioni.

L’In­qui­si­zio­ne ucci­se glo­bal­men­te cen­ti­na di miglia­ia di per­so­ne in Euro­pa, il che, con­si­de­ra­ta la popo­la­zio­ne tota­le viven­te all’e­po­ca, costi­tui­sce un geno­ci­dio pari se non mag­gio­re di quel­lo per­pe­tra­to da Hitler ai dan­ni degli ebrei.

Ma la chie­sa chie­de scu­sa e tan­ti salu­ti. Faci­le? Già, soprat­tut­to con­si­de­ra­to che tale rico­no­sci­men­to arri­va un po’ tar­di… l’8 Mar­zo del 2000.

Cen­ti­na­ia di miglia­ia di mor­ti sono solo la pun­ta del­l’I­ce­berg. Con­si­de­ria­mo infat­ti che per ogni uomo o don­na man­da­ti al rogo, mol­ti altri non soprav­vi­ve­va­no alla tor­tu­ra o, se ci riu­sci­va­no, fini­va­no per vive­re stor­pi o comun­que con gra­vi dan­ni fisici.

Qual­che esem­pio di come que­sti san­ti uomi­ni difen­de­va­no la fede cat­to­li­ca e com­bat­te­va­no il dia­vo­lo? Se sie­te for­ti di sto­ma­co pro­se­gui­te con l’articolo…

peratorturaLa pera era un mar­chin­ge­gno che pote­va esser aper­to espan­den­do­ne volu­me e dimen­sio­ne. Lun­go la super­fi­cie vi era­no lem­bi di fer­ro e del­le inca­na­la­tu­re stu­dia­te appo­si­ta­men­te per strap­pa­re e lace­ra­re. Veni­va inse­ri­to nel­la boc­ca, nel­la vagi­na oppu­re nel­l’a­no. Quin­di veni­va fat­to len­ta­men­te espan­de­re, ruo­ta­re all’in­ter­no del­l’o­ri­fi­zio ed infi­ne bru­tal­men­te estratto.

Il cro­giuo­lo ser­vi­va a far cola­re piom­bo fuso o olio bol­len­te nel­la boc­ca o nel­le orec­chie del­la vittima.

Un altro dei meto­di di tor­tu­ra più comu­ni, pre­ve­de­va di sol­le­va­re la vit­ti­ma a strat­to­ni per i pol­si lega­ti die­tro la schie­na, fino e oltre alla lus­sa­zio­ne di entram­be le spal­le e alla lace­ra­zio­ne di ten­di­ni e legamentiinquisizione tortura delle spalle





Que­sti non sono gli uni­ci meto­di di tor­tu­ra usa­ti dal­le varie inqui­si­zio­ni: let­ti di chio­di, squar­ta­men­ti, sti­va­let­ti di metal­lo per stri­to­la­re len­ta­men­te le cavi­glie, pin­ze per strap­pa­re i seni, taglio del­la lin­gua e del­le labbra.…

L’ar­se­na­le con cui la “San­ta” inqui­si­zio­ne mas­sa­crò cen­ti­na­ia di miglia­ia di esse­ri uma­ni è qua­si ster­mi­na­to. Edè rea­le, anche se sem­bra usci­to diret­ta­men­te da un film splat­ter di quart’ordine.



candelatorturaQue­sta cosa con­ti­nuò per qua­si sei seco­li. Sei­cen­to anni, duran­te i qua­li la popo­la­zio­ne euro­pea ven­ne tenu­ta sot­to lo spie­ta­to gio­go di que­sta dit­ta­tu­ra che di spi­ri­tua­le ave­va solo il nome.

Mi spia­ce per i Cat­to­li­ci che oggi fan­no tan­to i pii, ma tut­te le vol­te che gri­da­no alla dife­sa del­la vita, vor­rei che si ricor­das­se­ro di quan­to la loro reli­gio­ne abbia, in pas­sa­to, ucci­so, muti­la­to, stor­pia­to e tor­tu­ra­to cen­ti­na­ia di miglia­ia di esse­ri uma­ni in nome del­la giu­sti­zia divina.




Con­di­vi­di

7 Comments

  1. Giuseppe ha detto:

    Cer­to che quel­li del­l’In­qui­si­zio­ne sono sta­ti dei meto­di dav­ve­ro ori­gi­na­li per “spe­di­re” gli uomi­ni in Paradiso.
    Chis­sà come sarà sta­to con­ten­to Dio! :smo­ke­red:

  2. Fede ha detto:

    Che tri­stez­za!

  3. Il Veronesi ha detto:

    Pro­prio così, Franz. Con­cor­do su tut­to. Ma vor­rei aggiun­ge­re due o tre righe. Dal mio pun­to di vista la sto­ria andreb­be let­ta in manie­ra distac­ca­ta, dal­l’al­to e cer­can­do di con­te­stua­liz­za­re. Cer­ta­men­te let­to oggi, dal­la nostra cul­tu­ra moder­na ed occi­den­ta­le, post posi­ti­vi­sta e cre­sciu­ta (caso raro) sen­za vive­re in casa guer­re, inva­sio­ni ed altri epi­so­di sto­ri­ci del gene­re, tut­to l’a­spet­to più cruen­to di quel­l’im­ma­ne cri­mi­ne con­tro l’u­ma­ni­tà che è sta­ta l’in­qui­si­zio­ne ci può e ci deve appa­ri­re asso­lu­ta­men­te non tol­le­ra­bi­le. Ma l’Eu­ro­pa del tem­po non era in nien­te simi­le a que­sta. E ciò che a noi può appa­ri­re orri­bi­le era all’or­di­ne del gior­no. E quin­di pri­ma di ogni altra con­si­de­ra­zio­ne dovrem­mo a mio avvi­so cer­ca­re di ave­re uno sguar­do “docu­men­ta­ri­sta”, se mi pas­si il ter­mi­ne: riten­go sia­no sba­glia­te le con­si­de­ra­zio­ni eti­che e mora­li su fat­ti sto­ri­ci, in quan­to li valu­tia­mo irri­me­dia­bil­men­te con l’e­ti­ca e la mora­le che ci appar­tie­ne e che è pro­pria di que­sto luo­go e di que­sto tem­po. Non so se mi sono spie­ga­to come avrei volu­to, ma in fin dei con­ti o si guar­da la sto­ria o stia­mo solo leg­gen­do un rac­con­to, ma usa­re l’e­mo­ti­vi­tà nel­la sto­ria o non usar­la in un roman­zo… beh, non pen­so sia il meto­do più effi­ca­ce per arri­va­re alla Veri­tà, secon­do me.

    • Fabio ha detto:

      non sono per nien­te d’ac­cor­do Vero­ne­si … esi­ste una mora­le del tem­po, così come anche quel­la che mi ver­reb­be da chia­ma­re un’ Eti­ca / Sen­si­bi­li­tà Uni­ver­sa­le …ci sono Prin­ci­pi che non cam­bia­no così facil­men­te col tem­po… tor­tu­ra­re, stu­pra­re e uccidere…e la sof­fe­ren­za che tali atti arre­ca­no nel pro­fon­do del­l’es­se­re uma­no non cre­do si dif­fe­ren­zi­no mol­to se com­piu­ti oggi, 200, 500 o 3000 anni fa…

      “Non fare agli altri ciò che non desi­de­ri sia fat­to a te” …non cre­di che pos­sa vale­re in ogni tem­po e luo­go dell’Universo???
      Non pen­si che gli abo­mi­nii descrit­ti nel “mar­tel­lo del­le stre­ghe” pos­sa­no aver fat­to rivol­ta­re lo sto­ma­co a ogni let­to­re (dota­to di un mini­mo di uma­ni­tà, ça va sans dire.…), pur se di seco­li differenti?

      Laon­de per cui…si può ecco­me com­men­ta­re e riget­ta­re pra­ti­che a dir poco bar­ba­re e san­gui­na­rie come quel­le del­la insa­na inquisizione…

      • franz ha detto:

        Sot­to­scri­vo! Paro­la per parola!

      • Il Veronesi ha detto:

        “Non fare agli altri ciò che non desi­de­ri sia fat­to a te” …non cre­di che pos­sa vale­re in ogni tem­po e luo­go dell’Universo??? Per­so­nal­men­te no.
        Non pen­si che gli abo­mi­nii descrit­ti nel “mar­tel­lo del­le stre­ghe” pos­sa­no aver fat­to rivol­ta­re lo sto­ma­co a ogni let­to­re (dota­to di un mini­mo di uma­ni­tà, ça va sans dire….), pur se di seco­li dif­fe­ren­ti? Per­so­nal­men­te no.
        Capi­sco la tua posi­zio­ne e la rispet­to in sé, in quan­to la riten­go accet­ta­bi­le. Le mie espe­rien­ze nel­lo stu­dio del­la sto­ria e del­le socie­tà però mi han­no inse­gna­to cose dif­fe­ren­ti. In tut­ta sin­ce­ri­tà devo dire che tro­vo gene­ral­men­te un po’ limi­ta­ta l’ap­pli­ca­zio­ne di un’e­ti­ca “uni­ver­sa­le” a con­te­sti sto­ri­ci e socia­li com­ples­si e non osser­va­bi­li ogget­ti­va­men­te, in quan­to fac­cia­mo par­te di un tem­po e di una socie­tà che ci impri­me una sor­ta di len­te con cui ten­dia­mo ad osser­va­re il mon­do. Ed è natu­ra­le che sia così. Ti chie­do scu­sa se appa­re sac­cen­te o pre­sun­tuo­sa que­sta affer­ma­zio­ne, ma cre­di­mi, non vuo­le esser­lo. Non sto dicen­do che tu o la tua posi­zo­ne sia­te limi­ta­ti. Sto dicen­do che mi sem­bra una visua­le super­fi­cia­le, che non tie­ne con­to di trop­pe cose. Det­to que­sto sot­to­scri­vo la con­dan­na di quan­to sopra, pur osser­van­do che c’è mol­to altro da dire. Buo­na serata.

    • Pippo ha detto:

      Trop­po faci­le gen­ti­le Signo­re. Sareb­be come dire che fra qual­che anno anche Hitler sarà giu­sti­fi­ca­to e riva­lu­ta­to. :wow: