>

Oceano – By Hax

Que­sto silen­zio mi con­du­ce lon­ta­no, in luo­ghi remo­ti e inac­ces­si­bi­li alla men­te. Lei ha pro­iet­ta­to la tua imma­gi­ne, lei può distrug­ger­la in un istante…

Come un col­po di ven­to, che scuo­ta le foglie autun­na­li di un albe­ro stanco.


Que­sto silen­zio rac­co­glie le testi­mo­nian­ze del cuo­re. Lì il tuo Esse­re anti­co dimo­ra da imme­mo­re tempo.

Lì si libe­ra la volon­tà più ardi­ta, l’amore più inten­so, il desi­de­rio che sgor­ga come un’onda di piena.

Lì si dif­fon­de la tua vibra­zio­ne scol­pi­ta e inde­le­bi­le for­te come l’acciaio, deli­ca­ta come il velluto.

In quel pun­to ti tro­vo diver­so, non sei più un dise­gno mentale.

Sei splen­do­re asso­lu­to, radio­sa bel­lez­za , illi­mi­ta­to ocea­no, l’unico, il solo Ocea­no nel qua­le io pos­sa naufragare…

Con­di­vi­di

1 Comment

  1. Baldassare ha detto:

    Un’O­cea­no Teraupetico 😀