>

Un ragazzino suona il capriccio del diavolo. Su una Fender. Non ci credo!

Questo ragaz­zi­no suo­na il Capriccio del Diavolo nel­la tra­scri­zio­ne di Yngwie Malmsteen. Su una Fender Stratocaster.

Il che è già pro­di­gio­so di suo. Ma lo fa con una sciol­tez­za dav­ve­ro incredibile!

Notate la faci­li­tà e la deli­ca­tez­za con cui muo­ve la pen­na con la destra e la sciol­tez­za con cui appog­gia gli arpeg­gi! Il pas­sag­gio da 2:51 a 2:54 poi è sem­pli­ce­men­te allucinante.

E non lo cono­sce nessuno!




Condividi

4 Comments

  1. Albamarina ha detto:

    E’ mol­to bra­vo dav­ve­ro, ma il distor­so­re è un gran ruf­fia­no e copre mol­to :] Mi pia­ce­reb­be sen­tir­lo con suo­no pulito…

  2. Giuseppe ha detto:

    Ha ragio­ne Albamarina.
    Il ragaz­zi­no è dav­ve­ro bra­vo, ma
    il distor­so­re copre la bel­lez­za dell’esecuzione.
    peccato!

  3. Franz ha detto:

    Si, in effet­ti l’au­dio fa schi­fo! Avete ragione!

  4. Luna ha detto:

    Di musi­ca non ci capi­sco una maz­za… ma il modo in cui que­sto ragaz­zo suo­na è impres­sio­nan­te. Sono rima­sta incan­ta­ta a guar­da­re le sue mani muo­ver­si per pro­dur­re i suo­ni: sem­bra che sia il suo cor­po a muo­ver­si da solo, sen­za la men­te a ral­len­tar­lo; deve esser­si eser­ci­ta­to tan­tis­si­mo per arri­va­re a que­sto livel­lo, il che mi fa apprez­za­re anco­ra di più la sua esibizione.

    Veramente coin­vol­gen­te.