>

Il Governo vuole affondare l’Editoria Italiana

Ieri ho sco­per­to una del­le ulti­me pro­dez­ze di que­sto governo.

Tra i vari tagli alle spe­se infat­ti, c’è sta­ta anche l’eli­mi­na­zio­ne del­la tarif­fa posta­le age­vo­la­ta per gli edi­to­ri.

Que­sto signi­fi­ca che il già ridi­co­lo mar­gi­ne che un edi­to­re ave­va su un libro se ne vola via con le spe­se postali.

Ma io mi chie­do: ma pro­prio il vostro lavo­ro non lo sape­te fare?

Caz­zo! Ma con tut­te le spe­se per la sani­tà che tri­pli­ca­no o qua­dru­pli­ca­no rispet­to al nor­ma­le mer­ca­to, con i vostri sti­pen­di e spe­se da urlo e in gene­re con tut­ti i costi che si potreb­be­ro taglia­re… ma pro­prio agli edi­to­ri anda­te a fare lo sgambetto?

Ecchec­caz­zo. Così i libri si ven­de­ran­no anco­ra meno e anche il mer­ca­to del­l’e­di­to­ria, già in cri­si per i cavo­li suoi, affon­de­rà defi­ni­ti­va­men­te, lascian­do in pie­di solo quei quat­tro colos­si che si pos­so­no anco­ra per­met­te­re cer­te spese.

Così i libri in ven­di­ta saran­no sem­pre più scar­si di con­te­nu­to ma di gran­de attrazione

Così la gen­te saprà sem­pre meno cosa leg­ge­re e leg­ge­rà sem­pre di meno.

Così saran­no sem­pre più rin­co­glio­ni­ti dal­la televisione.

E’ que­sto quel­lo a cui mirate?

Beh, io non ci sto. Piut­to­sto i pros­si­mi libri me li pub­bli­co da solo, su Lulu e in for­ma­to eBook.

Ma vaf­fan­cu­lo, va’!

Con­di­vi­di

5 Comments

  1. Sciuscia ha detto:

    Ho come il sospet­to che le case edi­tri­ci che con­trol­la­no il 90% del mer­ca­to ci gua­da­gne­ran­no. Qual­cu­no ha det­to “Mon­da­do­ri”?

  2. jackll ha detto:

    :shit:

  3. pier giorgio ha detto:

    Ma Poste Ita­lia­ne e Mon­da­do­ri di chi sono?
    Ricor­da­ti il V novembre…