>

Il cibo spazzatura crea dipendenza… ma va? Chi l’avrebbe mai detto…

Ci vole­va una ricer­ca scien­ti­fi­ca, seria­men­te con­dot­ta da emi­nen­ti quan­to evi­den­te­men­te sfac­cen­da­ti scien­zia­ti per saperlo.

Ogni tan­to sui gior­na­li ne leg­gi una così: e sono divertenti.

Sono quel­le ovvie­tà che tut­ti cono­sco­no e che qual­cu­no si sen­te poi in dove­re di dimo­stra­re scientificamente.

Ma ci vole­va vera­men­te due cer­vel­lo­ni di Har­vard con tan­to di arti­co­lo su Natu­re per dimostrarlo?

Chiun­que abbia un figlio pic­co­lo, anche se non lau­rea­to, lo sa benis­si­mo: dai da man­gia­re a tuo figlio un ham­bur­ger di quel­li da 1 euro e te ne chie­de­rà subi­to un altro.

Daglie­lo due vol­te e te lo chie­de­rà anche all’ospedale.

Il moti­vo? Ma a un cer­to pun­to… ma chi se fot­te del moti­vo! Sai che fa male, sai che crea dipen­den­za… che ti fre­ga di sape­re perchè?

Tie­ni lon­ta­no tuo figlio da lì fino a che puoi. Inse­gna­gli per­chè fa male, non per­chè crea dipendenza.

Spie­ga­gli per­chè un ham­bur­ger non potreb­be sem­pli­ce­men­te costa­re 1 euro se fos­se vera­men­te fat­to di sola car­ne, alla fac­cia del­l’e­co­no­mia di scala.

Ma chi se ne fre­ga del per­chè crea dipendenza?


Con­di­vi­di

1 Comment

  1. Mr Korn Flakes ha detto:

    Non capi­ta spes­so, ma sono total­men­te in disac­cor­do con que­sto inter­ven­to. Capi­re il per­ché del­le cose è fondamentale!