>

Santoro ha fatto il pieno. Sanzionarlo? E perchè?

Bra­vo Santoro!

A me San­to­ro non pia­ce. Mi sta anti­pa­ti­co ed è meglio che non scri­va il resto. Nem­me­no la sini­stra mi sta sim­pa­ti­ca, anzi…

Ma quan­do ci vuo­le… ci vuole!

Inu­ti­le che i gior­na­li stril­li­no all’ “Ira del Pre­mier”; San­to­ro non ha fat­to altro che dare voce a una bel­la fet­ta di que­sto pae­se che è stu­fa di sen­tir­si pro­pa­gan­da­re esclu­si­va­men­te infor­ma­zio­ni di stato.

For­se per­si­no stu­fa di Gran­di Fra­tel­li, Ami­ci e disper­si sul­le varie Iso­le e nel­le tane del bianconiglio.

Inu­ti­le che Vespa si lamen­ti del­le “rego­le fran­tu­ma­te”. Ma qua­li rego­le? Quel­le che ogni gior­no cam­bia­no sem­pre ed esclu­si­va­men­te nel­la stes­sa dire­zio­ne? E poi qui di fran­tu­ma­to c’è ben altro; i maro­ni, per esempio!

La deci­sio­ne di inchio­da­re i talk show con la scu­sa del­la Par Con­di­cio già non ave­va mol­to senso.

Ora ci vor­reb­be un po’ di digni­tà e di gra­zia nel rico­no­sce­re che qual­cu­no non ha volu­to sot­to­met­ter­si e che, per que­sto, è sta­to pre­mia­to con uno share del 12%.

Inu­ti­le entra­re nel meri­to dei con­te­nu­ti. Sareb­be pole­mi­ca sterile.

L’u­ni­co vero fat­to è che final­men­te qual­cu­no ha avu­to le pal­le per dire di no. Ono­re al merito!

Pun­to e basta.

Per tut­to il resto c’è mastercard.


Con­di­vi­di

4 Comments

  1. salvo ha detto:

    si pero’ pote­va rispar­miar­ci il vol­ga­re spet­ta­co­lo di lutaz­zi :bike: :bike:

    • Sciuscia ha detto:

      E tu pote­vi rispar­miar­ci l’en­ne­si­mo inu­ti­le com­men­to di que­sto pae­se sul­la vol­ga­ri­tà del­la sati­ra. Ma por­ca madon­na, il nostro pae­se sta anna’ a stra­mi­gnot­te, e quan­do per la pri­ma vol­ta dopo otto anni si sen­te una di quel­le cin­que o sei per­so­ne che rie­sco­no DAVVERO a far tre­ma­re le gam­be al respon­sa­bi­le di que­sta mer­da, ci stia­mo a pre­oc­cu­pa­re che abbia par­la­to di ses­so anale.
      Ma pre­oc­cu­pia­mo­ci del caz­zo enor­me che da quin­di­ci anni abbia­mo ben pian­ta­to su per il buco del culo, che è più importante!

  2. jackll ha detto:

    Anche a me non pia­ce santoro,ma la demo­cra­zia “vera” dà a tut­ti voce,e se non la con­di­vi­di puoi sem­pre cam­bia­re canale!
    Ma chiun­que e per qual­sia­si moti­vo cer­chi di zit­ti­re la liber­tà di pen­sie­ro e paro­la è un dittatore !
    Ah! dimenticavo,Berlusconi mi pia­ce anco­ra meno. :shit: :shit:

  3. Ilia ha detto:

    A dif­fe­ren­za di Franz a me San­to­ro non sta anti­pa­ti­co anche se ne rico­no­sco in diver­se situa­zio­ni la fazio­si­ta e l’ac­ca­ni­men­to ver­so cer­ti temi. Al di là però di un giu­di­zio di sim­pa­tia o di antim­pa­tia per­so­na­le, che secon­do me lascia il tem­po che tro­va, la que­stio­ne è il con­te­sto e le prio­ri­tà che in esso si pos­so­no riscon­tra­re. Si dice che San­to­ro è fazio­so. Brlu­sco­ni allo­ra cosa sareb­be se usas­si­mo la stes­sa sca­la di giu­di­zo? L’im­pe­ra­to­re del­la fazio­si­tà, del­la pro­pa­gan­da egoi­ga e del­la misti­fi­ca­zio­ne del­la real­tà? Qua­l’è la vera prio­ri­tà del­l’I­ta­lia? Libe­rar­si di San­to­ro, che con il suo pro­gram­ma fa gua­da­ga­na­re la Rai in incas­si pub­bli­ci­ta­ri, e che se uno non vuo­le non guar­da, oppu­re libe­rar­si di Ber­lu­sco­ni che è ormai par­ti­to per la tan­gen­te e sta tra­sci­nan­do il pae­se in un vor­ti­ce di ten­sio­ni demo­cra­ti­co isti­tu­zio­na­li sen­za pre­ce­den­ti? Comin­cia­mo ad usa­re lo stes­so metro di misu­ra per tut­ti, invec­ce di acca­nir­ci ver­so chi ci sta anti­pa­ti­co, per incli­na­zio­ne o con­di­zio­na­men­to per­so­na­le, ed esse­re inve­ce indul­gen­ti ver­so colui che, sem­pre sog­get­ti­va­men­te, non ci pia­ce? Gior­na­li­sti­ca­men­te par­lan­do la tra­smis­sio­ne di San­to­ro rap­pre­sen­ta comun­que, insie­me a Report e Pre­sa Diret­ta, una del­le trsmis­sio­ni con i miglio­ri ser­vi­zi gior­na­li­sti di inchie­sta in cui non si sen­te la soli­ta pro­pa­gan­da buo­ni­sta. Poi ognu­no si fa la sua idea per­so­na­le se è in gra­do di far fun­zio­na­re i neuroni.
    Per quan­to riguar­da Lut­taz­zi, pero­nal­men­te ho tro­va­to il suo inter­ven­to del­l’al­tra sera mol­to for­te, in qual­che pun­to un po esa­ge­ra­to e sgra­de­vo­le, ma nel­la sua moda­li­tà graf­fian­te è sta­to in diver­si pun­ti geni­lae e diver­ten­te. Pre­fe­ri­te le bar­zel­let­te di Ber­lu­sco­ni che va in para­di­so e con­vin­ce il padre­ter­no a fare del para­di­so una spa, oppu­re la pan­to­mi­ma del giur­ma­ne­to che ha fat­to fare in piaz­za sba­tao scor­so ai sui can­di­da­ti pre­si­den­ti del­la regio­ne? Tut­to è discu­ti­bi­le e cri­ti­ca­bi­le, ma non tut­te le cose pos­so­no esse­re mes­se allo stes­so livel­lo. Quin­di, anche se non par­to dal­la stes­sa anti­pa­tia di Franz nei riguar­di di San­to­ro, sono d’ac­cor­do con il suo ragio­na­men­to sul meri­to di San­to­ro di aver avu­to le pal­le a saper rea­gi­re. Come ha det­to Pao­lo Mie­li recen­te­me­te, sta ormai sal­tan­do il tap­po e cre­do che la tra­smis­sio­ne di San­to­ro non sia altro che una mani­fe­sta­zio­ne di ciò.