>

Dei Delfini e delle Vele

Da ‘ste par­ti, ad ora, mi tro­vo nel pie­no del­l’en­ne­si­ma not­te di que­sta mia stra­na e colo­ro­sa vita, sen­za un ato­mo di son­no ma con un inten­so ‘desi­de­rio di vivere’…

Dun­que vi rac­con­to qual­co­sa anche se in que­sto pre­ci­so momen­to non so cosa…ma cer­to, per­ché no:

Era il 1993 o ’94, era­va­mo usci­ti dal por­to di For­mia a bor­do di una vela di 13/14 mt e l’o­riz­zon­te mari­no era a nostra com­ple­ta disposizione…

Ave­va­mo da poco issa­to le vele e la bar­ca, che ave­va me al timo­ne, e viag­gia­va spe­di­ta ver­so le iso­le pon­ti­ne sen­za rumo­ri e fumi di moto­ri a scoppio.

Si era in un bel­lis­si­mo tra­mon­to set­tem­bri­no: la brez­za era dol­cis­si­ma e assai profumata…quel pro­fu­mo di mare che sen­ti­to anche una sola vol­ta ti accom­pa­gne­rà per l’eternità…

Ad un cer­to pun­to, quan­do più o meno era­va­mo nel mez­zo del gol­fo di Gae­ta, suc­ces­se qual­co­sa di incre­di­bil­men­te mera­vi­glio­so: tut­to ini­ziò con un fru­scio che ognu­no di noi per­ce­pì in modo net­to ed ine­qui­vo­ca­bi­le e che col pas­sa­re dei secon­di diven­ta­va sem­pre più for­te e intenso…e dun­que da lì a qual­che secon­do com­par­ve­ro dagli abis­si mari­ni, tut­t’at­tor­no alla bar­ca, un nume­ro­so grup­po di magni­fi­ci delfini!!

L’a­dre­na­li­na schiz­zò a mil­le nel san­gue e un’e­mo­zio­ne pos­sen­te si appro­priò di noi uma­ni sul natan­te: viag­gia­ro­no con noi per un buon quar­to d’o­ra tenen­do­ci sem­pre al cen­tro di que­sta loro splen­di­da fami­glia: io non riu­sci­vo qua­si a con­trol­la­re le mie emo­zio­ni: è infat­ti anco­ra vivo in me il desi­de­rio che ave­vo di tuf­far­mi e abbrac­ciar­ne uno per potere…per poter esse­re io stes­so del­fi­no, per poter esse­re libe­ro come loro.

Gra­zie anco­ra splen­di­di amici!!…

Con­di­vi­di

2 Comments

  1. Luna ha detto:

    Si per­ce­pi­sce da ciò che scri­vi la tua immen­sa emo­zio­ne per que­sta espe­rien­za che hai vissuto… 😀
    Det­to con il cuo­re, sono mol­to con­ten­ta per te.

    :bye:

  2. Pirata ha detto:

    Ti Rin­gra­zio Luna.
    Cre­do che una mez­z’o­ra fa ho avu­to un insight” …vede­vo ciò che il ricor­do di que­sta mera­vi­glio­sa ‘espe­rien­za mi ha per­mes­so di capi­re la ‘vita stes­sa e mi son chie­sto: se io aves­si sgan­cia­to le vele in modo di ral­len­ta­re l’an­da­tu­ra del­la bar­ca, loro, magni­fi­che ‘bestie’, cosa avreb­be­ro fat­to?? Ebbe­ne il capo­bran­ko che era pri­mo ver­ti­ce alto è a tut­to­ra ill del­fi­no più bel­lo e fisi­ca­men­te più pos­sen­te che ho mai visto: un esem­pio di bel­lez­za nel­la potenza…e un pic­co­lo popo­lo da portare…
    Ebbe­ne se aves­si ral­len­ta­to loro avreb­be­ro tira­to drit­to seguen­do la loro gui­da che anche la mia bar­ca segui­va in quei splen­di­di momen­ti incor­ni­cia­ti nel mio essere…

    Gra­zie del passaggio!