>

Haiti: perchè non pagano i governi?

Ad Hai­ti ser­vo­no 200.000 ten­de, cibo, medi­ci­na­li, per­so­na­le spe­cia­liz­za­to, di tut­to e di più. In Abruz­zo qual­che mese fa la situa­zio­ne era meno gra­ve, ma anche lì ser­vi­va di tut­to e di più.

In entram­bi i casi, come sem­pre in casi di cala­mi­tà natu­ra­li, c’è sta­ta la richie­sta di soli­da­rie­tà al pub­bli­co, alla popo­la­zio­ne degli altri paesi.

Pen­sia­mo­ci un atti­mo: per­chè le per­so­ne devo­no tira­re fuo­ri dena­ro dal­la pro­pria tasca quan­do i gover­ni potreb­be­ro como­da­men­te far fron­te all’emergenza?

Fac­cio solo un esem­pio: l’I­ta­lia ha inve­sti­to nel 2009 qual­co­sa come 40 miliar­di di dol­la­ri per spe­se mili­ta­ri. Il nostro Pae­se, da solo, rap­pre­sen­ta il 2,8% del­la spe­sa mili­ta­re mon­dia­le, supe­ran­do pae­si ben più gros­si e sto­ri­ci, come Ger­ma­nia, Rus­sia e Giappone.

Ora, pren­dia­mo lo 0,1% di que­sta cifra: 4 milio­ni di dol­la­ri. Sai quan­te ten­de, cibo e medi­ci­na­li si com­pra­no con 4 milio­ni di dol­la­ri? E qui par­lia­mo solo dell’Italia.

Un’i­ta­lia che ha spe­so non so quan­ti milio­ni di Euro per com­pra­re quel­la put­ta­na­ta di vac­ci­no con­tro la sui­na dal­la Novar­tis, vac­ci­no che ades­so sta lì in atte­sa di sca­de­re o di esse­re ino­cu­la­to a qual­che pove­rac­cio del ter­zo mon­do, così, tan­to per vede­re se gli spun­ta un fio­re in bocca…

Un’I­ta­lia le cui for­ze arma­te, in caso di attac­co orga­niz­za­to da par­te dei pae­si del­l’E­st, dure­reb­be­ro si e no sei minu­ti e poi sareb­be­ro scon­fit­te (si, ave­te capi­to bene: sei minu­ti. I dati pro­ven­go­no dal­le pro­spe­zio­ni dei siste­mi di War Simu­la­tion del pen­ta­go­no). Per non par­la­re di Stai Uni­ti, Ger­ma­nia, Fran­cia, Inghilterra…

Se tut­ti que­sti pae­si deci­des­se­ro di spen­de­re lo 0,001 per cen­to in meno il pros­si­mo anno per i loro eser­ci­ti, potreb­be­ro rico­strui­re Hai­ti ex-novo, con ospe­da­li, case anti­smi­che e quan­t’al­tro e dare da man­gia­re a tut­ti gli Hai­tia­ni cavia­le e cham­pa­gne per i pros­si­mi due anni.

Però ven­go­no a chie­de­re i sol­di a noi.

Ma vaf­fan­cu­lo, va!



Con­di­vi­di

3 Comments

  1. Valeria ha detto:

    Evvai Franz, final­men­te qual­cu­no lo scri­ve. Sono d’accordo!
    E intan­to Frat­ti­ni ha annun­cia­to l’an­nul­la­men­to del debi­to di Hai­ti nei con­fron­ti del­l’I­ta­lia… Che nobi­le gesto, sono com­mos­sa… Rega­la agli Hai­tia­ni sol­di di cui loro non dispon­go­no (altri­men­ti non avreb­be­ro il debi­to). E cosa se ne fanno?

  2. Fede ha detto:

    Per come la vedo io caro Franz, la tua nobil­tà d’animo…sarà la nor­ma di tut­ti tra qual­che milio­ne di anni…

  3. Ailinen ha detto:

    6 minu­ti così tanti?
    Pur­trop­po la gen­te pen­sa che sie più impor­tan­te la guer­ra, pen­sa ad Ava­tar ed al paz­zo che ama­va com­bat­te­re, la gen­te non è poi così diver­sa da quello.
    Per me gli eser­ci­ti e le armi dovreb­be­ro ces­sa­re di esistere.
    Pre­fe­ri­sco tor­na­re pri­ma­te se la nostra tec­no­lo­gia por­ta solo guer­ra, mor­te e distru­zio­ne. E poi sia­mo gli uni­ci ani­ma­li che ama­no que­ste cose.
    Meno guer­ra più solidarietà.