>

Pat Metheny: Last Train Home. Poesia pura.

Uno dei bra­ni più dol­ci di Pat e for­se anche dei meno cono­sciu­ti al gran­de pub­bli­co: Last Train Home, dal­l’al­bum “Still Life (Tal­king)” del 1987.

Pat suo­na que­sto pez­zo con una chi­tar­ra dota­ta di due serie sup­ple­men­ta­ri di cor­de, tese sot­to a quel­le prin­ci­pa­li in modo da vibra­re per asso­nan­za e dare la tipi­ca tona­li­tà del sitar.

Un pic­kup Exa per l’u­sci­ta midi e sei pic­kup dou­ble hum­buc­king fat­ti a mano arti­gia­nal­men­te dai tec­ni­ci del­l’I­ba­nez appo­sta per lui.

Ma il risul­ta­to deci­sa­men­te vale­va la spesa.





Con­di­vi­di

3 Comments

  1. Fede ha detto:

    Dav­ve­ro mol­to bel­lo. Ricor­do mol­to bene quan­do uscì, come ricor­do, se non vado erra­to, che ebbe un gros­so successo.
    :idiot:

  2. Patrizio ha detto:

    Le espres­sio­ni del viso e lo sguar­do “acchiap­pe­sco” di Pat Methe­ny sono esi­la­ran­ti ma non rie­sco a ride­re sen­za pro­va­re al tem­po stes­so quel sen­so di stu­po­re e mera­vi­glia che que­sto bra­no rie­sce sem­pre a susci­ta­re in me ogni vol­ta che l’a­scol­to. Per me è una poe­sia in musi­ca! E per­so­nal­men­te ce ne sono altre nel suo reper­to­rio che sareb­be bel­lo che chi segue il blog aves­se l’op­por­tu­ni­tà di ascol­ta­re visto che que­sto non è il pri­mo video su Pat Methe­ny cari­ca­to da Franz.
    C’è , per esem­pio, un bra­no in cui mi sem­bra di sen­ti­re due acu­sti­che sovrain­ci­se che tro­vo di una deli­ca­tez­za uni­ca. Si trat­ta del­la ver­sio­ne ori­gi­na­le di “Goin’ Ahead 1980” appar­te­nen­te al dop­pio album 80/81.

    Rin­gra­zio Franz per aver­mi fat­to cono­sce­re que­sto video.…troppo divertente!

    • franz ha detto:

      Ehi ma allo­ra qui si fa sul serio… 80/81… che ricor­di. Bene! Vedia­mo cosa pos­so tro­va­re nei pros­si­mi gior­ni! :bike: Gra­zie del pas­sag­gio e del com­men­to! :bye: