>

Susan Boyle: il CD esce e spazza ogni record. 700.000 copie in una settimana

E chi ha det­to che inter­net non ser­ve per vendere?

Susan Boy­le, con il suo “I Drea­med a Dream” dimo­stra pro­prio il contrario.

Susan è un feno­me­no che nasce quan­do, sul­le tele­ca­me­re di Bri­tai­n’s Got Talent, fa sen­ti­re una del­le più bel­le voci degli ulti­mi anni, anco­ra più evi­den­te per la rela­ti­va sfor­tu­na del cor­po (brut­ti­no) che la pro­du­ce. Su You­Tu­be il fil­ma­to impaz­za, vie­ne visto diver­si milio­ni di vol­te in pochi giorni.

A distan­za di pochi mesi esce il suo pri­mo CD. E in una set­ti­ma­na distrug­ge qua­lun­que record con la ven­di­ta di oltre 700.000 copie.

Susan, la brut­ti­na con la voce d’an­ge­lo, ha stron­ca­to gen­te del cali­bro degli U2 ed Emi­nem, che han­no ven­du­to meno di lei.

E’ pro­prio vero che a vol­te i sogni si avverano..

Con­di­vi­di

10 Comments

  1. Sciuscia ha detto:

    Sai che sfor­zo, esse­re meglio degli U2.

  2. Ailinen ha detto:

    Final­men­te non pas­sa solo la bel­lez­za, ma la vera bra­vu­ra di una persona.

    For­za Susan.^^

    • Fede ha detto:

      Mi alli­neo a que­sta tua per­spi­ca­ce osser­va­zio­ne Ailinen

  3. Mr Korn Flakes ha detto:

    Non è una bel­la noti­zia que­sta. Che dif­fe­ren­za c’è fra que­sta don­na e Giu­sy Fer­re­ri? Cer­to, saprà can­ta­re mol­to meglio, ma resta una tro­va­ta com­mer­cia­le. Insom­ma, ven­de mol­to più lei che arti­sti che i pez­zi li scri­vo­no, li can­ta­no e li suo­na­no. Il fat­to che poi sia brut­ta non è posi­ti­vo, infat­ti vie­ne mes­so in evi­den­za in sti­le Ele­phant Man, un feno­me­no da barac­co­ne. “Ven­ghi­no signo­ri, ven­ghi­no! Una don­na brut­ta che sa can­ta­re!”. Vi sem­bra dignitoso?
    Non so voi, ma io tro­vo tut­to que­sto di un kitsch terribile.

    • franz ha detto:

      Cre­do che ti sba­gli… La que­stio­ne non è che sa can­ta­re ma che ha una voce mera­vi­glio­sa. Il para­go­ne con Giu­sy Fer­re­ri non mi pare affat­to azzeccato. 

      La Fer­re­ri è bra­va ma non la defi­ni­rei un talen­to. Ha una voce abba­stan­za par­ti­co­la­re ma tut­to lì. Nien­te a che vede­re comun­que con la pie­nez­za armo­ni­ca e l’e­sten­sio­ne del­la Boy­le, per non par­la­re del tim­bro. E per quan­to ti pos­sa parer stra­no anche del­la tec­ni­ca che Susan ha col­ti­va­to parec­chio, sia pure da auto­di­dat­ta. Sen­za nul­la voler toglie­re a Giusy… 

      Cer­to che è un’o­pe­ra­zio­ne com­mer­cia­le. Ma non ci vedo nul­la di male se per una vol­ta il mon­do del dol­la­ro coglie al volo un’oc­ca­sio­ne inve­ce di costruir­ne tan­te e pure false.

      :bye:

    • leonardo damato ha detto:

      uno che si fa chi­ma­re come del­le mere­di­ne qua­le giu­di­zio puo dare,conuque w susan boyle

      • Mr Korn Flakes ha detto:

        Gra­zie per il rispet­to mostra­to sig. Leo­nar­do Dama­to. Che dire, chi non è in gra­do d’ar­go­men­ta­re insul­ta, per giun­ta in modo sgrammaticato.
        Per for­tu­na esi­ste gen­te civi­le, in que­sto caso Franz, che accet­ta il dibat­ti­to e rispon­de sugli argo­men­ti, non sul­l’au­to­re del commento.
        Il pro­ble­ma dei dibat­ti­ti via web è che non ci si ren­de con­to che dal­l’al­tra par­te c’è una per­so­na in car­ne ed ossa, quin­di si deve mostra­re lo stes­so rispet­to che si mostre­reb­be dal vivo.