>

Individuata mutazione del virus H1N1. Come volevasi dimostrare.

Ma guar­da… ades­so che la gen­te comin­cia a pen­sa­re che di far­si iniet­ta­re mer­da non ne vuol sape­re, il virus muta… oh, che caso!

La noti­zia è sul­le brea­king news del Washington Post.

Un grup­po di ricer­ca­to­ri nor­ve­ge­si ha indi­vi­dua­to una for­ma mutan­te del virus A in due casi mor­ta­li e uno gra­ve di infe­zio­ne da virus H1N1. Però leg­gen­do l’ar­ti­co­lo si sco­pre che la muta­zio­ne in que­stio­ne non è la prima.

Almeno han­no la decen­za di ammet­te­re che una muta­zio­ne diven­ta signi­fi­ca­ti­va quan­do tale muta­ge­ni­ci­tà diven­ta tra­smis­si­bi­le, cosa che in que­sto caso non è avve­nu­ta. Notare che nel­lo stes­so arti­co­lo NON si spe­ci­fi­ca se la muta­zio­ne cita­ta abbia o meno avu­to una qual­che influen­za sul decor­so del­la malat­tia nei tre casi sot­to inda­gi­ne e nem­me­no si dice se la muta­zio­ne sia la stes­sa nei tre uomi­ni oppu­re no.

Il che mi fa vera­men­te vomitare.

Infatti, se la muta­zio­ne avve­nu­ta nei tre casi fos­se ugua­le, allo­ra mi pare ovvio che i tre se la sareb­be­ro dovu­ta pas­sa­re, visto che la pro­ba­bi­li­tà che la stes­sa muta­zio­ne occor­ra in tre casi sepa­ra­ti è pros­si­ma allo zero.

Se inve­ce, come è pro­ba­bi­le, stia­mo par­lan­do di tre muta­zio­ni diver­se, allo­ra la noti­zia è sem­pli­ce­men­te inin­fluen­te e stru­men­ta­le all’au­men­to di para­no­ia che si sta gene­ran­do in que­ste ore.

Ma giun­ti a que­sto pun­to, mi vie­ne un dubbio.

Tutto que­sto casi­no non può esse­re giu­sti­fi­ca­to esclu­si­va­men­te da inte­res­si eco­no­mi­ci. Ergo… cosa c’è sotto?

Come dico­no negli USA: stay tuned!



Condividi

8 Comments

  1. Valeria ha detto:

    Infatti ha tut­to l’aspetto di un’azione psi­co­lo­gi­ca dei media per gene­ra­re pau­ra nel­la popo­la­zio­ne civi­le; come for­ma di con­trol­lo, imma­gi­no. Del resto si sa, la pau­ra pro­du­ce insi­cu­rez­za col­let­ti­va… chi ha pau­ra non è libero!
    Inoltre han­no tra­sfor­ma­to il rischio in pro­fit­to. Due bei pic­cio­ni con una fava, mi sembra…

  2. cnj ha detto:

    Vuoi vede­re che Jane Burgermeister ave­va ragio­ne? http://wp.me/plKDA-fM

  3. Faber ha detto:

    david icke ha ragione
    mas­si­mo maz­zuc­co ha ragione
    pao­lo bar­nard ha ragione
    gior­gio boc­ca ha ragione
    daniel estu­lin ha ragione
    zacha­ria sit­chin ha ragione
    jane burg­mei­ster ha ragione

    le scie chi­mi­che esistono 

    for­za c’è la pote­te fare … wake up !

  4. patty ha detto:

    vedo che sia­mo gia’ abba­stan­za infor­ma­ti sul­le pos­si­bi­li moti­va­zio­ni di deter­mi­na­ti comportamenti.come si puo’ defi­ni­re: fantagenetica?.
    sta di fat­to che e’ scon­vol­gen­te, ma poi non cosi’ impro­ba­bi­le, osser­van­do cosa han­no fat­to ( in epo­che remo­te ) e cosa con­ti­nua­no a fare colo­ro che deten­go­no il pote­re sul­le gran­di masse.….….
    si e’ gia’ avvia­ta anche la geo­po­li­ti­ca: stan­no pri­va­tiz­zan­do la gestio­ne del­la distri­bu­zio­ne dell’acqua.…