>

Stefano Cucchi: l’avvocato smentisce che Stefano avesse chiesto di non vedere i familiari.

Lo leg­go qui sul Cor­rie­re. Addi­rit­tu­ra, secon­do l’av­vo­ca­to di Ste­fa­no, i docu­men­ti mostra­ti ai media e quel­li in suo pos­ses­so sareb­be­ro dif­fe­ren­ti e quel­lo in suo pos­ses­so ripor­te­reb­be solo il nome e il cogno­me di Ste­fa­no e nes­su­na fir­ma.

Secon­do l’avvo­ca­to Ansel­mo, Ste­fa­no avreb­be chie­sto di vede­re sia il cogna­to che altre per­so­ne, ma que­sto gli sareb­be sta­to nega­to dal repar­to in cui era rico­ve­ra­to.

Non è il pri­mo caso di que­sto gene­re che acca­de in Ita­lia, come evi­den­zia­to dal­la stam­pa in que­sti gior­ni, ma sicu­ra­men­te è quel­lo che, gra­zie alla fami­glia che ha tro­va­to udien­za pres­so i media, è riu­sci­to a veni­re alla luce.

E’ evi­den­te, come dis­se il bar­do, che “c’è del mar­cio in Dani­mar­ca”.

Ora il pro­ble­ma è se la veri­tà, alme­no per una vol­ta riu­sci­rà ad emergere.


Con­di­vi­di

3 Comments

  1. Sciuscia ha detto:

    Io scom­met­to su “non riu­sci­rà ad emergere”.

  2. Paolo ha detto:

    Quan­do stai male sul serio, anche se ce l’hai con il mon­do, non ti vie­ne voglia di vede­re la tua fami­glia o la tua compagna? 

    Le ecce­zio­ni ci sono, per amor del cie­lo, ma a me que­sta asso­cia­zio­ne (vio­len­za subi­ta e rifiu­to di vede­re i geni­to­ri), in que­sto caso, mi sem­bra l’en­ne­si­mo ten­ta­ti­vo di met­te­re una pez­za sola su più buchi: da qual­che par­te uno strap­po resta aper­to e pri­ma o poi qual­cu­no ci si infi­la. Mi augu­ro si fac­cia luce sul serio, alme­no su que­sto caso.

  3. Paolo ha detto:

    Ulti­ma noti­zia (inte­ra su ttp://www.ilgiornale.it/)

    “Il super­te­tsi­mo­ne c’è e ha rac­con­ta­to tut­to ai magi­stra­ti. Ste­fa­no Cuc­chi sareb­be sta­to pic­chia­to da alme­no due agen­ti di poli­zia peni­ten­zia­ria men­tre era nel­la cel­la del palaz­zo di giu­sti­zia di Roma, in atte­sa del suo pro­ces­so per diret­tis­si­ma. È la testi­mo­nian­za resa ai magi­stra­ti da un immi­gra­to clandestino”

    E’ da vede­re cosa ne ver­rà fuori!